Scrittura Creativa

     
 

La scrittura creativa è una palestra di allenamento per chi ama scrivere e vuole sviluppare il "muscolo" della fantasia.
Per dare uno stimolo abbiamo ideato una simpatica competizione. Mensilmente proporremo un tema diverso fornendo le opportune istruzioni.
Questo mese l''argomento è:

OSSERVARE, PENSARE, PARLARE, INTERVENIRE

Le istruzioni sono:

siete dal barbiere (o dal parrucchiere) e ...pensate, parlate, osservate, intervenite ... magari c'è una persona che non vedete da tempo, oppure parlate col parrucchiere, fuori piove, oppure fa caldo... fate voi...siate creativi


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Per partecipare basta registrarsi gratuitamente ed accedere alla propria area privata dove si trova la pagina per la pubblicazione della scrittura creativa.
Il miglior racconto sarà premiato con la pubblicazione nella prima pagina del sito per un mese con l'indicazione del vincitore.


 
     



Lista Generale

     
 



GIULIA HA DECISO DI DIMAGRIRE

Sono le sette , suona la sveglia, Giulia si stropiccia un po nel letto e poi decide di alzarsi far colazione e prepararsi per andare a scuola.
Questo e’ l’ultimo anno di liceo, bisogna affrontare la maturita, e poi si apriranno le porte dell’universita
Questi sono i pensieri che dovrebbe avere una ragazza di 18 anni, ma per Giulia non e’ cosi, c’e’ un altro
Pensiero che le martella la mente, un pensiero che si chiama Franco.
Giulia si alza dal letto si guarda allo specchio e non si piace, la voce che da tempo l’assilla interiormente sembra farsi umana,, da oggi GIULIA HA DECISO DI DIMAGRIRE ,cosi finalmente Franco la degnera’ di uno sguardo.
Uno yogurt veloce un saluto alla mamma e poi via di corsa sulla metropolitana di Milano.
La gente sembra che guardi solo lei e le sue forme generose, una forma ossessiva sembra avere il sopravvento su Giulia tanto da soffocare e desiderare di poter uscire immediatamente da quel vagone nella galleria lontanto da tutto e da tutti.
Giul... (continua)

MAURO MONTALTO 23/09/2015 - 15:29
commenti 0 - Numero letture:520

Argomento: Esercizio in base a un TEMA

Voto:
su 5 votanti





Giulia ora è felice!

Giulia, ragazzina dai capelli rossi e con grandi occhi verdi, esile, fragile, un po’ bruttina.
Aveva un sacco di amici e amiche.
Era bello stare in sua compagnia. Trascorrere dei bei momenti a ridere, a scherzare insieme a lei.
Tante cose sapeva fare. Era creativa. Hobby ne aveva tanti! E molti sogni nel cassetto…
Un giorno incominciò a mangiare così tanto da scoppiare …
Passò del tempo. Era così ingrassata che dovette cambiare tutto il guardaroba, non le entravano più i suoi bei vestitini.
Giulia si rese conto che doveva dare una svolta positiva alla sua vita….
Decise di far qualcosa.
E così si alzava la mattina presto per correre nel parco. Ritornava in fretta a casa a prendere i suoi libri per andare a scuola. Nel pomeriggio i compiti e poi faceva chilometri in bicicletta.
Non si arrendeva, voleva tornare l’esile ragazzina.
Molto tempo è passato. Il suo corpo era cambiato, un po’ di chili li aveva persi.
Era stanca ma felice!
La scuola finì e Giulia si impigrì. Stav... (continua)

Maddalena Clori 19/09/2015 - 16:03
commenti 14 - Numero letture:765

Argomento: Esercizio in base a un TEMA

Voto:
su 7 votanti



Giula é partita per un altro pianeta

Giula ha deciso di dimagrire ,prese questa decisione dopo un anno di offese,maltrattamenti,parole grandi come il mondo.Un giorno ritornando da scuola si rifiutó di pranzare e lo stesso per cenare,si alzó dal tavolo di cucina e andó correndo nel bagno della sua cameretta chiudendolo a chiave ,naturalmente,la mamma preoccupata la segue in bagno dopo molte urla e pianti finalmente apri la serratura...indescrivibile aveva una faccia rossa dal pianto ...occhi come un vulcano le palpedre nere dal mascara e capelli disfatti ma scendendo ancora lo sguardo in basso aveva una lametta in mano con mani e braccia sanguinanti a tal punto Giulia non aveva più forza di reggersi in piedi,svení.La mamma mentre aggiustó Giulia nel letto e la copri,prese appuntamento da uno psicologo in cittá si sentiva voce che era il migliore allora Caterina la mamma si fidava di colui.Il mattina Giulia si sveglió confusa non sapendo nemmeno dove si trovava non riconosceva le mura della casa dove è nata e cresciuta s... (continua)

Hajar Bouhaik 16/09/2015 - 18:57
commenti 0 - Numero letture:456

Argomento: Esercizio in base a un TEMA

Voto:
su 4 votanti



Pensieri, parole, azioni

E' di nuovo mattina. Un' altra volta martedì. Domani sarà mercoledì e poi... il fine settimana, che ha l'unica nota positiva per il fatto di potersi chiudere in casa per due giorni.
Sempre i soliti pensieri attraversano la mente di Giulia non appena apre gli occhi; a fatica poggia i piedi sul pavimento e tenta di alzarsi dal letto: dopo un altra notte difficile, molto difficile.
Si trascina in bagno, ed ecco la sua compagna preferita del mattino: ciao, amica nausea. No, non è incinta o influenzata.
Ha voglia di vomitare sulla vita, sulla sua vita; è priva di entusiasmo, voglia di fare. Vorrebbe dare un pugno al centro delle sue paranoie e fare un sorriso, anche finto: una sorta di ginnastica per il viso. Ma non gli riesce proprio.
Il tempo passa, ed è da tempo che dovrebbe fare qualcosa, qualsiasi cosa, ma diversa da tutto quello che l'ha ficcata in questa situazione priva di colori. Questo pensa, mentre si butta un pò d'acqua fresca sul viso gonfio. Sente che deve riprende... (continua)

gabriele marcon 14/09/2015 - 14:45
commenti 0 - Numero letture:415

Argomento: Esercizio in base a un TEMA

Voto:
su 4 votanti




[ Pag.1 ][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7 ][ Pag.8 ][ Pag.9 ][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12 ][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16 ][ Pag.17 ][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20 ][ Pag.21 ][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54 ][ Pag.55 ][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61 ][ Pag.62 ][ Pag.63 ][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67 ][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74 ][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94 ][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102 ][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108 ][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118 ][ Pag.119][ Pag.120 ][ Pag.121 ][ Pag.122 ][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126 ][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145 ][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149 ][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159 ][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ][ Pag.164 ][ Pag.165 ][ Pag.166 ][ Pag.167 ][ Pag.168 ][ Pag.169 ][ Pag.170 ][ Pag.171 ][ Pag.172 ][ Pag.173 ][ Pag.174 ][ Pag.175 ][ Pag.176 ][ Pag.177 ][ Pag.178 ][ Pag.179 ][ Pag.180 ][ Pag.181 ][ Pag.182 ][ Pag.183 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2018 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -