Scrittura Creativa

     
 

La scrittura creativa è una palestra di allenamento per chi ama scrivere e vuole sviluppare il "muscolo" della fantasia.
Per dare uno stimolo abbiamo ideato una simpatica competizione. Mensilmente proporremo un tema diverso fornendo le opportune istruzioni.
Questo mese l''argomento è:

INCIPT

Le istruzioni sono:

Scrivi un racconto che abbia il seguente inizio: Per la terza volta la incrociò davanti al portone del dottore, sempre di lunedì e sempre alla stessa ora. Era certo di averla già vista, prima di quegli incontri, ma non avrebbe saputo dire dove né quando. Forse era anche lei una paziente e aveva l'appuntamento alle quattro, si disse salendo le scale verso lo studio.


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Per partecipare basta registrarsi gratuitamente ed accedere alla propria area privata dove si trova la pagina per la pubblicazione della scrittura creativa.
Il miglior racconto sarà premiato con la pubblicazione nella prima pagina del sito per un mese con l'indicazione del vincitore.


 
     



Lista Generale

     
 



...Di velluto

Non è pioggia se non sento lo scroscio, se non vedo acqua che lava i bordi delle strade portandosi dietro cicche e foglie secche, lavando i marciapiedi dai tanti passi della gente.
Il bar ha chiuso da poco, le sedie in ferro verniciato sono fredde, l'umidità cala a terra come una nuvola che lenta, avanza sulle pietre, sulle mie scarpe, al riparo del sottotetto.
“Stupidi cerchietti”... fumo e inanello una serie di cerchi che poi cerchi non sono, si scompongono mischiandosi alle gocce appena visibili, che si fanno sentire sotto la pelle, nelle ossa.
E pensare che stamani c'era il sole, quando sono uscito dal portone di casa mia.
Il vento, mi ha fatto chiudere il piumino con un gesto deciso, le barche lungo i canali della Piccola Venezia sbattevano i paracolpi nella parete di fianco, creando musica che si mischiava al sibilo del maestrale. Non si poteva presagire l'umidità della sera, a Livorno come in qualsiasi posto di mare, può succedere che il vento cambi repentino. Le bandiere... (continua)

Grazia Giuliani 11/09/2018 - 18:40
commenti 16 - Numero letture:279

Argomento: IL FINALE

Voto:
su 0 votanti





Un incontro particolare

Oggi la vita e così, ti alzi una mattina e non sei più lo stesso,
ti guardi intorno e ti chiedi perché? vorrei non pensare… ma non posso cambiare la realtà, una realtà che affronto ogni mattina quando mi sveglio, quando allungo la mano e non trovo la sua. Anche se è passato qualche mese, sento ancora la sua mancanza, il suo profumo. I pochi giorni con lei, sono stati! speciali, per tanti aspetti. La bellezza della sua anima ad esempio, era di una dolcezza rara, faceva toccare il cielo con le mani come non mai… sapeva amare, riusciva a toccare le corde del cuore, è farlo vibrare.
Anche il nostro incontro e stato particolare, una sfida.
Tutto ebbe inizio in un una giornata di primavera, con un sole invitante, il maestrale che soffiava sulle spumeggianti onde è tanta voglia surf. Ma non ero solo, mentre mi preparavo notai poco distante da me, una donna che entrava in acqua, anche lei con la tavola da surf.
Iniziò subito una sfida a chi prendeva l’onda più alta, lei sfoggiò ... (continua)

donato mineccia 10/09/2018 - 19:40
commenti 4 - Numero letture:139

Argomento: IL FINALE

Voto:
su 0 votanti



Mi ricordo, si, mi ricordo.

Di lei mi ricordo quando mi chiese di allacciarle il reggiseno che le si era sganciato, dietro alla antica chiesetta del borgo; mi ricordo un 25 aprile con la sua testa sulla mia pancia dopo pranzo al sacco con i capelli neri sulla maglietta bianca ed un viaggio di ritorno da una gita sulla neve passato abbracciati ad accarezzarle i capelli mentre dormiva rannicchiata a me.

Mi ricordo di aver visto con lei i fuochi di un 19 luglio dopo una serata in pizzeria e di essere stato di notte sulla scogliera a sedere silenziosi sui sassi al buio ad assaporare il salmastro.

Mi ricordo di aver giocato e chiacchierato con lei all’epoca dei suoi quattordici anni, e dei miei più del doppio dei suoi, e che siamo stati ad un passo dal metterci insieme, ma nessuno dei due era convinto di farlo per motivi diversi.

Mi ricordo di aver recitato, l’unica volta che l’ho fatto, la parte di Antoine in un lavoro tratto dal “Piccolo Principe”. E lei era il Piccolo Principe.

Mi ricordo che si siamo... (continua)


Glauco Ballantini 10/09/2018 - 07:54
commenti 4 - Numero letture:227

Argomento: IL FINALE

Voto:
su 0 votanti





Una avventura

Partenza da Amburgo, la nave prende il largo fra uno stridio di gabbiani. La sua rotta è una di quelle da sogno verso il Polo Nord, il modo più comodo per raggiungere il tetto del mondo. Man mano che la meta si avvicinava l’aria si faceva più frizzante, l’afa di Roma diventava un ricordo e il maglione il mio più fedele amico. Cielo bigio e mare scuro ma non ci facevo più caso perche è una caratteristica di queste zone artiche, non dovevo aspettarmi la gioiosità e il calore delle nostre terre sempre baciate dal sole. Qui il sole si può vedere anche all’una di notte e la luce illumina l’oceano…un sole che non tramonta mai, se vuoi dormire, tiri le tende e crei la tua notte. Viaggiavo da solo, sui 30 anni, brillante avvocato, fuggivo da un matrimonio fallito. Capo Nord mi sembrava il luogo dove avrei potuto voltare pagina. Non lasciavo quasi mai la cabina, la gente mi infastidiva e leggere nei loro occhi la felicità della vacanza mi faceva male. Solo dopo cena mi fermavo in uno dei tanti ... (continua)

mirella narducci 07/09/2018 - 19:04
commenti 8 - Numero letture:196

Argomento: IL FINALE

Voto:
su 0 votanti




[ Pag.1 ][ Pag.2 ][ Pag.3 ][ Pag.4 ][ Pag.5 ][ Pag.6 ][ Pag.7 ][ Pag.8 ][ Pag.9][ Pag.10 ][ Pag.11 ][ Pag.12 ][ Pag.13 ][ Pag.14 ][ Pag.15 ][ Pag.16 ][ Pag.17 ][ Pag.18 ][ Pag.19 ][ Pag.20 ][ Pag.21 ][ Pag.22 ][ Pag.23 ][ Pag.24 ][ Pag.25 ][ Pag.26 ][ Pag.27 ][ Pag.28 ][ Pag.29 ][ Pag.30 ][ Pag.31 ][ Pag.32 ][ Pag.33 ][ Pag.34 ][ Pag.35 ][ Pag.36 ][ Pag.37 ][ Pag.38 ][ Pag.39 ][ Pag.40 ][ Pag.41 ][ Pag.42 ][ Pag.43 ][ Pag.44 ][ Pag.45 ][ Pag.46 ][ Pag.47 ][ Pag.48 ][ Pag.49 ][ Pag.50 ][ Pag.51 ][ Pag.52 ][ Pag.53 ][ Pag.54 ][ Pag.55 ][ Pag.56 ][ Pag.57 ][ Pag.58 ][ Pag.59 ][ Pag.60 ][ Pag.61 ][ Pag.62 ][ Pag.63 ][ Pag.64 ][ Pag.65 ][ Pag.66 ][ Pag.67 ][ Pag.68 ][ Pag.69 ][ Pag.70 ][ Pag.71 ][ Pag.72 ][ Pag.73 ][ Pag.74 ][ Pag.75 ][ Pag.76 ][ Pag.77 ][ Pag.78 ][ Pag.79 ][ Pag.80 ][ Pag.81 ][ Pag.82 ][ Pag.83 ][ Pag.84 ][ Pag.85 ][ Pag.86 ][ Pag.87 ][ Pag.88 ][ Pag.89 ][ Pag.90 ][ Pag.91 ][ Pag.92 ][ Pag.93 ][ Pag.94 ][ Pag.95 ][ Pag.96 ][ Pag.97 ][ Pag.98 ][ Pag.99 ][ Pag.100 ][ Pag.101 ][ Pag.102 ][ Pag.103 ][ Pag.104 ][ Pag.105 ][ Pag.106 ][ Pag.107 ][ Pag.108 ][ Pag.109 ][ Pag.110 ][ Pag.111 ][ Pag.112 ][ Pag.113 ][ Pag.114 ][ Pag.115 ][ Pag.116 ][ Pag.117 ][ Pag.118 ][ Pag.119 ][ Pag.120 ][ Pag.121 ][ Pag.122 ][ Pag.123 ][ Pag.124 ][ Pag.125 ][ Pag.126 ][ Pag.127 ][ Pag.128 ][ Pag.129 ][ Pag.130 ][ Pag.131 ][ Pag.132 ][ Pag.133 ][ Pag.134 ][ Pag.135 ][ Pag.136 ][ Pag.137 ][ Pag.138 ][ Pag.139 ][ Pag.140 ][ Pag.141 ][ Pag.142 ][ Pag.143 ][ Pag.144 ][ Pag.145 ][ Pag.146 ][ Pag.147 ][ Pag.148 ][ Pag.149 ][ Pag.150 ][ Pag.151 ][ Pag.152 ][ Pag.153 ][ Pag.154 ][ Pag.155 ][ Pag.156 ][ Pag.157 ][ Pag.158 ][ Pag.159 ][ Pag.160 ][ Pag.161 ][ Pag.162 ][ Pag.163 ][ Pag.164 ][ Pag.165 ][ Pag.166 ][ Pag.167 ][ Pag.168 ][ Pag.169 ][ Pag.170 ][ Pag.171 ][ Pag.172 ][ Pag.173 ][ Pag.174 ][ Pag.175 ][ Pag.176 ][ Pag.177 ][ Pag.178 ][ Pag.179 ][ Pag.180 ][ Pag.181 ][ Pag.182 ]

 
     


- oggiscrivo.it - Copyright 2009 - 2018 - Tutti i diritti sono riservati - Webmaster Mauro -