Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Grigio e Senzanome...
Isocronismo 2.0- 16,...
SIRENE...
Rosa...
Ruvidi gradini...
Il grillo parlante...
Vespasiano rionale...
Dadi...
Keiryu...
Ti ho inventato io...
LASCIARSI OGGI...
Il battesimo del mar...
La notte...
Indispensabile...
Isocronismo 2.0- alt...
IL MATRIMONIO FALLIT...
Quando la giustizia ...
La fiammante monopos...
Policromia...
Oh mare!...
Se mi chiedi perché...
Toti, uno de’ míi om...
Ubbia legislativa...
Il volto di mia madr...
La stanchezza che ...
QUESTA SONO IO...
Di sera...
Isocronismo 2.0- nei...
Che si dice?...
Un violinista in met...
Che colori ha la tua...
Rilassano i pensieri...
iIl mio micino dorme...
Unione Sarda...
UN GIORNO D\\\'AUTUN...
In treno...
Un salto nel futuro...
Profumo di Mare...
Delicato...
Isocronismo 2.0- nei...
Cinerina libertà...
D'un cuore svanito...
Inverno eterno...
Le parole usate...
IL MONDO RESTA...
Grazia Deledda...
IL TEMPO UN MO...
Mani in pasta...
Caduche fiammelle ac...
SCHEGGE...
Il violino a tracoll...
Coesi e coevi (tutti...
Estate venti ventiqu...
Nel bosco...
Bungei Senryu...
L'albero della vita...
Un capolavoro...
L' anima tòrta...
I savoiardi...
Le persone si lament...
Ci sei solo tu...
Bianca...
Rime libere...
Insigne professore...
LA BELLEZZA CI ...
A fili di refe...
Alghe...
Alcuni dei miei pens...
IL DESIO...
Che macello!...
Il mio necrologio...
Gio Gio...
A Giulia...
PICCOLA CHIESETTA...
In riva al mare...
L'essere umano stolt...
Ilarità e mestizia...
Mi hai dato un bistu...
Come se...
Il di me sguardo...
Come parigine sulle ...
L'amico improvvisato...
Anime in volo...
Fin oltre la cima...
Il Tempo...
Nunc scitote de dubi...
VICINO A TE...
Rosso di neve...
L'innaffiatoio di po...
Mani rotte (tutti i ...
Chartreuse (thème)...
MADRE...
Come aria respirando...
La stanza... La visi...
La libertà dei penta...
L’arcobaleno dell’an...
Ali di cielo...
Rilievi Celesti...
Forse il Mare...
SCI...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

L'unico giudizio che conta

Non è forse,
credere in se stessi,
la cosa più importante?
Non è forse, semplicemente,
essere convinto con il cuore,
con ogni singola parte del tuo corpo,
di potercela fare?
Non è forse, abbastanza,
l'energia strabordante che ti brucia nel petto,
a farti andare avanti?
Non basta davvero la volontà di dirsi
quanto si è capaci
e quanto c'è di bello
nel non sapere,
nel non aver avuto ancora possibilità,
nel non aver ancora potuto, davvero,
vivere?


Non è nostra volontà prima
la pretesa nel rivendicare noi stessi?


Chiunque ci abbia portato via,
anche per un istante, o un secolo.


Qualunque cosa ci abbia allontanato,
annoiato, impaurito, odiato.


Qualunque entità o pensiero,
ci ha bloccato e intorpidito,


rimpicciolito.


Qualunque condizione in cui ci ritroviamo
tra folle di persone
o colmi di solitudine.


Nel terrore mascherato da serietà,
incapacità, soppressa da orgoglio o dolore.
Nel pianto nascosto o amaro,
tra malinconia e rimpianto.
Non c'è niente,
se non te stesso
e il tuo giudizio,
unica legge nel dirti chi sei
E chi hai davanti.
Nel decidere chi vorrai continuare a essere
o diventare.


Non c'è parola o disgrazia
che possa fermare il tuo verdetto,
urlato,
o sussurrato,
in mezzo a una piccola stanza,
o nel mezzo della piazza,
dovunque tu voglia essere,
se connesso
o disperso.


Non è forse questo, quello che basta?
Arrivare a dirsi: "mi amo",
anche senza un amo.



Share |


Poesia scritta il 18/05/2023 - 02:27
Da Francesco Rossi S.
Letta n.274 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Un bellissimo viaggio allo specchio della nostro 'Io'. Bravissimo.grazie di avermi visitato.

santa scardino 24/10/2023 - 12:50

--------------------------------------

Fosse facile, amarsi! C'è chi ci riesce in due minuti e chi in secoli proprio non ne vuol sapere. Spesso le lezioni di vita ci portano a scegliere quale direzione intraprendere, ma non siamo sempre così lucidi nelle nostre scelte. A volte siamo annebbiati da emozioni, sentimenti, ancoraggio emotitivo. Scegliersi è sempre una scelta coraggiosa, soprattutto quando le persone divorano il tuo limite di tolleranza. A volte però, legge karmica, si ritorna sugli stessi errori. Bella riflessione!

Alice Giardino 20/05/2023 - 16:35

--------------------------------------

Dipende da come si è, da come si vive. Comunque molto apprezzato

MARIA ANGELA CAROSIA 18/05/2023 - 08:11

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?