Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

A MIO PADRE...
Dedica...
Il bambino prodigio...
Siamo diversi per l...
Via del Sito...
L’identità...
L'inferno è sulla te...
I giovani e la crisi...
MILLE FORME...
HAIKU V...
Di quel sentire come...
Destino DiVino...
Il riflesso...
IL MONDO MUORE...
Se volessi dar credi...
Strofinaccio...
ERN-RUBR...
La quercia caduta d...
TORTA SOFFICE PALPIT...
Certi giorni d'inver...
Smile...
Fragranza di te...
Hai trovato una vecc...
Seta e profumi...
come......
Libertà...
Vivaddio...
Il vecchio porto...
Si fa giorno...
Tanka 24...
Semplici....
Estraniamento...
Stelle...
DAMMI IL TEMPO MADRE...
SOGNANDO L' AMORE...
IL NATALE...
Così ti guardo…...
Quello scatto che fe...
L' analista...
ANNI RUGGENTI...
Le note del cuore...
Dedicato a GRP...
orme...
I miei Sogni...
FIORE APPASSITO...
Sul margine del mare...
Maestri...
LA MIA STAGIONE...
Emozioni...
IN ATTESA DEL MUSICI...
Oltrepassa la mia so...
Sensi...
le due foto di papà...
SOGNANDO CON LA MAMM...
Sarebbe bello......
Appresso alla notte...
Poi la luna...
Acrostico - Impronte...
L'evoluzione della v...
Donna...
Monti Sibillini...
Furore...
Antiquariato...
DESTINO SENZA FACCIA...
L' ABITUDINE...
Dove io finalmente a...
Bambù...
... così ti guardo...
La poesia e' un seme...
La poesia che ha la ...
Sua Maestà...
tempo effimero...
Gusci...
Quel tuo profumo...
meteo (previsioni)...
Decisioni difficili ...
Assisi...
Altri gabbiani...
Vivere...
Come spiragli...
haiku 39...
Lascia mi andare...
Acqua...
Graziella Silvestri ...
Il sole aveva una me...
Ridere è una malatti...
Vita quotidiana...
OCCHI...
ARRIVA DAL CIELO...
UN MARE DI RIF...
HAIKU U...
2047...
La voce del silenzio...
Tanka 23...
Un falco per Natale...
Jingle bells...
Riflessione 7...
LA MIA PRIMAVERA...
Possessività...
A Nino...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Hai mai provato

Hai mai provato alla festa di fine anno ritrovarti in mezzo a decine di persone festanti, in apparenza felici e tu….ti senti solo perché con te non c’è più lei che ti ha lasciato: eri troppo geloso, la volevi solo e tutta per te.
Hai mai provato a startene seduto in riva la mare, ad osservare l’ultimo tuffo del sole, quando tutti se ne sono andati, respirare profondamente e sentirti leggero
Hai mai provato al pranzo di Natale, con amici e parenti che si abbracciano si scambiano auguri e regali, e sentirti solo, un estraneo, perché quando è mancata tua madre pochi di loro ti sono stati vicino per confortarti.
Hai mai provato ad essere in un letto d’ospedale e nonostante le tante, troppe visite sentirti solo di fronte al tuo dolore.
Hai mai provato a partecipare ad una messa al campeggio dell’oratorio e sentirti legato a tutti coloro che ti stavano intorno, anche a quelli con cui poco prima eri venuto alle mani.
Hai mai provato a chiedere scusa ad una persona per un torto che le avevi fatto e sentirti in pace con lui, con te stesso e con il mondo
Hai mai provato a farti uno spinello per non sentirti più solo e scoprire poi che nel fumo non hai trovato risposta
Hai mai provato a nutrire sentimenti forti come amare o odiare. E scoprire in essi il compimento o la solitudine
Hai mai provato a sdraiarti su un prato, con un filo d’erba in bocca, guardare il cielo e le nuvole, ricercare figure e volti e saziarti della loro compagnia.
Hai mai provato…….ad avere un maestro
che sale sui tetti con Giacomo per rimirar la luna;
che ti invita ad una sobria cena con Gargantua;
che ti introduce nella cucina di Fratta e raccomanda di rispettare il galateo di monsignor Dellacasa
che ti accompagna in gita, in autunno, in campagna, con l’Adalgisa;
che cerca in una buca i 20 zecchini che Pinocchio ha nascosto, sperando poi di ritrovarli; anche noi ed il maestro lo abbiamo sperato.
che vive con te l’assedio di Troia e conosce uno ad uno tutti i protagonisti;
che ricorda lo zio Paolo, e l’Africa e il deserto e la guerra.
Che ti ha insegnato ad apprezzare e cercare la solitudine, quella buona, si, perché c’è anche la buona solitudine, in compagnia di un buon libro.



Share |


Racconto scritto il 29/11/2019 - 15:24
Da Roberto Colombo
Letta n.77 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Mi piace molto questo tuo testo,
è un tuo percorso ricco di spunti di riflessione!

Grazia Giuliani 30/11/2019 - 19:19

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?