Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Primavera...
Pioggia d’agosto...
La vita è bella L...
RIVERBERI...
Ponte...
Se scrivi i codici d...
DOV'ERI?...
I MIEI ARTI...
Ohibo`!...
IO E TE...
La disillusione è co...
UN SALTO NEL ...
e quell\'uomo lonta...
L'hai mai visto il m...
Solitudine...
Un ponte per la vita...
In me...
Resto a guardare...
Pensieri...
Sere d'estate...
QUEL FILO SOTTILE DE...
Per Eraclito gli opp...
Funerale di Stato...
In omaggio alle vitt...
Tratto Dionisiaco...
Mi sei entrato sotto...
Scriverei il mio dia...
Madre terra...
MORIRE AD AGOSTO...
Quell'arancia...
Giardini giapponesi...
MASTURBAZIONE MENTAL...
Catena senza chiave...
La festa...
AMICI VERI...
il prodigio...
TEMA: UN AMORE SUL W...
Una carezza al cuore...
La più grande ricche...
Un amore virtuale di...
Prendimi l'anima...
ACCADE...
I Poeti non guardano...
Molte persone posseg...
I peggior cattivi so...
SEMPRE MIA...
Alba...
Canzone maldestra...
La Dea che canta...
chiedetelo a Siri...
Il Pirata...
Davanti al mare......
Vietnam anni sessant...
Orca Assassina...
Brecciame...
Sognare o arrendersi...
Errore umano...
Se mi guardi e non p...
BOSCO...
Segni indifferenti...
QUANDO TI ABBRACCIO...
ricordare...
L'amore e l'amicizia...
Ho un sogno da realu...
l'antica porta...
L’Amore che vorrei...
Infinito...
Capitano, dove sei?....
Gioca a scacchi cont...
Luci d'Estate...
..e tirarlo a forza...
L’orticello del conv...
Cicala...
Che roba !...
Poesia è una pagina ...
Eclissi di luna...
Tempesta...
QUANDO ARRIVERÀ IL M...
Eppur m'è caro...
Riflessioni in bilic...
Lidia...
Per i bambini è faci...
La voce del vento...
Da questa battima...
Notti d'agosto...
Starseed...
Ormai come ogni nott...
La vecchierella...
Il paese fantasma...
La guerra tra animi...
Soffice balzo...
La mia vita...
Sul tetto del mondo...
La Quercia...
Ti tengo nel cuore...
Non esiste vita che ...
Donna...
L'ultimo esame...
Ti porterò con me...
Ho comprato una lett...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Cappuccetto rosso

C'era una volta una bambina che voleva andare a trovare la nonna e la madre, d'accordo, le diede un cestino con biscotti, miele, arance...ma le disse di non fermarsi nel bosco, perché il lupo cattivo l'avrebbe importunata. Lei si fermò a raccogliere fiori e il lupo famelico le domandò dove stesse andando. La bambina rispose dove era diretta e gli chiese se ne avesse voglia pure lui, si sarebbero fatti compagnia nel bosco. Arrivarono dalla nonna che preparò per loro una calda tazza di tè e insieme ci mangiarono i biscotti al burro della mamma con sopra spalmato il miele. Venne il taglialegna o il cacciatore, a seconda della versione, si fece una tazza di tè con loro, poi se ne tornò a lavorare nel bosco. Il lupo era tranquillo e la nonna era in compagnia di Cappuccetto Rosso. Tutto è bene ciò che finisce bene, perché il lupo deve sempre essere cattivo? In questa fiaba il lupo ha mangiato e ben bevuto con i protagonisti della storia. L'unico personaggio cattivo della nostra vita è l'egoismo, il lupo cattivo, se è sazio, non fa male a nessuno e di miele, arance e biscotti ce n'è un'infinità. Per il tè, un po' d'acqua calda e una bustina costano pochi centesimi. Tutti, in questa versione di Cappuccetto Rosso sono buoni, non hanno bisogno di nulla, solo di vivere e lasciar vivere. Ama e fa ciò che vuoi.



Share |


Racconto scritto il 11/06/2018 - 15:35
Da Gianfranco Cassia
Letta n.130 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Interessante riflessione.
Vivi e lasciar vivere è molto bello ma credo sia nell'animo di pochi.
Complimenti.

Grazia Giuliani 12/06/2018 - 17:22

--------------------------------------

La sopraffazione, in una favola, credo nn potesse essere rappresentata altrimenti. Il lupo rappresenta il pericolo, o, semplicemente, quel che nn si conosce...e quel che nn si conosce, ci intimorisce e ci affascina.
Ma nn volevo sollevare una polemica, anzi, tutt'altro...appunto, l'opinione altrui, mi affascina
Buonanotte

laisa azzurra 11/06/2018 - 21:21

--------------------------------------

Homo homini lupus. T. Hobbes.

Gianfranco Cassia 11/06/2018 - 21:07

--------------------------------------

Nessuno è prevenuto. È ingiusto attribuire un ruolo negativo a chi, semplicemente, si fa i fatti suoi. Nessun bisogno di prudenza.

Gianfranco Cassia 11/06/2018 - 20:41

--------------------------------------

eppure
il male ed il bene esistono da sempre
l'insegnamento vorrebbe essere quello della prudenza.
nn prevenuti, prudenti

laisa azzurra 11/06/2018 - 19:56

--------------------------------------

Bravo, concordo in pieno...la penso così pure io e ti do 5 stelle anche perché la storia l'hai sintetizzata bene.

Franca M. 11/06/2018 - 17:08

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?