Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

La gallina dalle uov...
Due parole...
MILKY CUCCIOLO...
Pensiero notturno...
Sillabari...
Ad Oriente...
Parole nel vento...
FRAMMENTI...
Caccia Misericordios...
Valigie....
Dolce amica......
STERILITA'...
Un ricordo...
Canto Aprico...
Pomeriggio...
Implacabile divenire...
Poesia in “Codice Be...
Una lacrima sul viso...
Serenata d'inverno...
Non c'è...
Vento...
Ode a Cuore di Burro...
Attendo la notte...
Cose così...
Gloria...
COMPLEANNO...
Un gatto in cielo...
LUCERTOLE...
La ragazza che diven...
AMORE MIO...
DOVE NASCE L’ALBA...
L'inconscio, follia,...
Chi è il malvagio?...
Haiku...
La notte dell'uomo...
Senryu nr. 4...
omaggio a san Paolo ...
La carne è fragile...
Verde...
Legami...
Incipit d\'amore...
Haiku'...
IL NOSTRO PARA...
Vita...
L'impulso...
FILASTROCCA IMPROVVI...
MI PIACI...
Nonna sorridi...
L’intero...
PER QUESTO AMORE AMA...
La venditrice d'amor...
Un angelo possiede u...
Le stagioni...
Più avari siamo di m...
SUSSULTI D'AMORE...
Canzone popolare...
Ma che cavolo !...
e non mi sento più s...
Così...
RICORDO UN BAMBINO...
il merlo canterino...
Bellissimo sarà vede...
PARVENZE...
Nel raggio di un sol...
GIALLO...
Una persona che ama ...
haiku - nonostante...
LA SECONDA GIOVINEZZ...
Giugno 2015...
Il gioco a scacchi...
NEL BOSCO...
E' qui la festa?...
PIUMA NEL VENTO...
tempesta...
Solitudine...
IL DUCA ED ISABELLA...
respiro...
sentinella...
L'urlo del silenzio...
BORGO ANTICO...
Il leone e il topo d...
Haiku P...
Si vive per morire...
La notte...
Il castello...
Crepuscolo di giardi...
Due nuvole...
Partire...
Pescatore...
La ritmica del cuore...
Haiku- cip cip.........
È così...
Tutto ha l'anima ,se...
Ciò che è antico non...
Suoni dimenticati...
ANGELO MIO...
Vaneggiare...
Un pò mia madre...
Pace in terra...
Poesia in “Codice Al...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Il tramonto, la Croce e la Sua voce

Solca il cielo in un breve istante,
il Sole che tramonta verso l’orizzonte.


Un silenzio cosciente si propaga nel vespro,
un respiro imponente che racchiude la vita.
Ahimè, quanta passione a circondar l’esistenza
in rosse riflessioni colme di coscienza.


Giunge alle mie spalle una voce d’incanto
che provien da una Croce piegata dal tempo.
Un flebile sussurro tra domande e rimproveri
che distoglie i miei tormenti sulla scia dei rimpianti:


"Dimmi fratello, perché continui a sognare
se non comprendi l’amor che giace nel tuo cuore?
Non accoglier l’oscurità altrui
se prima non accendi la luce degli occhi tuoi.


Ricorda, niente fiorisce
se rinneghi i colori della tua primavera,
ciò che vedi è pura illusione
ma il potere del pensiero lo trasmuta in reale".


Ed io: "Perdonami mio Signore,
ma anche Tu per amore hai scelto di morire.
Non è forse il tramontar del Sole
che infonde speranza al tremor della fede?


Perdonami mio Signore,
ma il tempo dell’attesa sta per terminare,
gli Angeli mi ripetono che stai per tornare,
ma finché non ti vedo non mi so rassegnare.


Il buio si dissolve con la pace del cuore
ed io aspetterò l’alba del tuo amore".



Share |


Poesia scritta il 08/09/2018 - 16:26
Da Marco Giuseppe Vito
Letta n.77 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Quasi una preghiera questa bella poesia.

Antonio Girardi 10/09/2018 - 09:27

--------------------------------------

È semplicemente....meravigliosa
Unica, superlativa

laisa azzurra 08/09/2018 - 23:39

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?