Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

I silenzi sono spess...
Tra te e il mare...
DEVO ANDARE......
Segni...
Il male peggiore è l...
Quanti inganni...
COME DEVE ESSERE L'A...
Nella notte scivolat...
Campane...
La mamma...
Ti regalerò...
LUNA GUARDONA...
Il mio paese è verde...
Si muore in tanti mo...
Polvere...
Ma quale amore ?...
Tutto l'oro del mond...
La mia pietra prezio...
Scolpire il legno...
La mia bizzarra stan...
BREVI STORIE IN TRE ...
Ritorno...
L'anello di smeraldo...
Dalla finestra...
Poi tutto...finisce...
Niente da dire...
Haiku C...
Haiku a...
La péntima (Acqua di...
LETTERA DI RINGRAZIA...
Natura...
Ci sono visioni che ...
Oblivio...
magia notte...
Gran Peso, senza dar...
L'amore rincorso...
IL SORTILEGIO DEI QU...
Sogni nella pioggia...
La consapevolezza...
Con le preghiere...
Se franassi sulle mi...
ti scrivo perchè.......
Non più un dio...
La vita come un tang...
I SOGNI...
IL FARO...
Il papavero...
La DOMENICA...
Sfuggon giorni...
La memoria...
Maggio...
Alla complice...
Autoritratto...
Sfogliando i miei ri...
About poetry, by C.H...
Ode ai non vivi....
Haiku - Spinti dal.....
Pascoli in fiore...
A volte le parole si...
SBAGLIANDO S\'IMPARA...
a niki lauda...
Haiku 10...
ATTIMI DI LEGGERA BE...
Il Vecchio Bonaccion...
I colori dei sogni...
Sposa futura...
AMARSI...
Cap 5. Una pista sba...
Haiku d...
Lettera aperta...
Affeziònati di nasco...
La Corazzata Potëmki...
Una difficile primav...
Sempre l'uomo con la...
Bilanci...
Presso l'acqua...
Schegge...
TI RICORDI....?...
La voce del vento...
La stanza dei sogni...
AMICO IL SILEN...
La treccia bruna...
Pensandoci, oggi per...
Le foibe dell' anima...
Pierina...
Infanzia...
Intenso...
... adagio...
Aquiloni...
LA NOTTE...
Sei qui davanti a me...
Le donne innamorate...
Il semplice vivere...
Il dono...
CERCO...
ATTIMI DI LUCIDITÀ...
Scrivere....
La felicità non ha u...
200 PAURE ED OLTRE...
Lettera ad un immens...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Anima mia

Non necrologi
né servili grazie,
impetro;
Non stupore,
né perdono
per te che vai:
perché ti voglio...
Niente!
Nulla, ripeto
rubo a te
se ancor luce mi darai:
voglio cantare.


Un pizzico
di canto,
per narrare
la lunga attesa
di colei
che mai a me ritornerà:
per cui
lasciai la gioia,
la speranza;
l'assillante nausea
dal cappio gelido
che strozza
giorno per giorno
un po' di te... di me.


Fecondo rendimi
di questi
tristi suoni,
da te diletti, e,
soggiogato,
nella malinconia
lasciami
e nella polvere:
dominanti
fattori dell'incerto
soggiorno in cui
ci respingiamo le onde,
naufraghi
d'un immaginario oceano.


E nell'accordo
che accompagna
questa lunga
nenia solenne,
anima mia,rifugiati,
precaria , e resta
come fragile foglia
in bilico
su orrendo baratro,
e certo piangi
del segreto terrore
d'una lenta
agonia senza gemiti.
Oh mia esistenza è luce,
questa tua fedeltà
sempre disperato inseguo...



Share |


Poesia scritta il 10/10/2018 - 23:42
Da Dave Giacobs
Letta n.199 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Amore e tormento rendono i tuoi versi profondi e belli..sei molto bravo.

santa scardino 11/10/2018 - 22:04

--------------------------------------

DAVIDE....Sarò un po critica tutto questo dolore che traspare in fondo ti ha lasciato dei ricordi stupendi...non so se consolarti o rallegrarmi perche alla fine della poesia hai ritrovato la tua esistenza e la luce. Complimenti per le donne stupende delle immagini. Ciao

mirella narducci 11/10/2018 - 13:14

--------------------------------------

Sempre splendide le tue
Sono carezze che nascono dal dolore, desideri profondi, graffi del cuore

laisa azzurra 11/10/2018 - 11:22

--------------------------------------

bellissima

Francesco Cau 11/10/2018 - 09:56

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?