Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

EUROPA...
La notte alle porte...
Un bambino mai nato...
Scrivere dislessico...
PORTAMI NEL TUO MON...
Le parole che.mancan...
Quand\'è che riuscia...
A mia madre...
Di ogni cosa...
PRIMAVERA...
Svanisci...
Ics...
Lacrime di nostalgia...
Come stai...
Come volevi tu...
PREGHIERA DI UN BAMB...
Duetto verde bottigl...
DIMMI...
L’importante è esser...
Non dimenticarmi...
BAGNO A MEZZANOTTE...
ARMIAMOCI DI AU...
MAMMA...acrostico...
Haiku 3...
Impara a respirare...
LA TRAGEDIA DELLA VI...
tramonto di maggio...
Cap 4. I Delitti Del...
TU LA CHIAMAVI MAMMA...
Sei tu soltanto...
IL suonatore di seni...
Scomparsi...
Giorni amari...
Realtà Surreale...
Chi sono?...
Lontano è qui?...
Stella Regina (filas...
Bali...
SE POI ANCHE IL CIEL...
Libertà e finzione...
Addio...
Tu che vivi nell'ing...
Sto bene...
Nel segno del cancro...
Universo...
Haiku L...
C'era una volta......
Il volo del Gabbiano...
Tra cento anni…...
Febbre...
Primavera montana...
Haiku c...
ASPETTARE...UN ABI...
Ritratto...
I commensali...
La voce del silenzio...
La burba...
Portami dove sei fel...
Senza timore...
VITA DA NONNO...
Haiku 6...
Il mugnaio...
ANIMA NUDA...
...di lei con me...
Nonostante tutto...
IL CUORE DEL RE...
Manca...
Nessun verbo...
Se la passione è il ...
In immensità di sogn...
a giovanni falcone...
VORREI PARLARTI...
Due vecchie amiche...
Il volto di mia madr...
COME SPIGA...
Cresce bene il bambi...
Di te...
Solo un sorriso...
LA REGINA MORGANA...
Temo la morte come l...
Chiesetta di San Gio...
…...
MAMMA...
Cent'anni di solitud...
Sicurezze...
Il cacciatore...
fibromialgia...
Nella mia poesia, ma...
Grazie, mamma...
Ninna nanna per te M...
L' amore ha pazienza...
U mere nuste - Il ma...
Il sabato pomeriggio...
Fallimenti...
Relitto...
Le parole sono trapp...
LA MADRE...
Il pittore...
Inconsistenza...
Al Capone...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Attendo la notte

Attendo la notte,


la attendo sempre,


attendo il suo ghigno d'argento


e la chioma stellata in alto,


le sue ali di nottole


e la beata pace dei campi;


la attendo il giorno


per tutto il giorno:


mi sento placido


nel suo petto


freddo,


sul suo fondo scuro


mi paio meno scuro io,


e perdo i miei confini


nel suo grembo;


la notte mi parla,


distilla poesie che trascrivo


sul dorso delle mie mani,


le parole che restano


le consegno al giorno


e ci intesso speranze


che la notte non arriva mai


a conoscere.



Share |


Poesia scritta il 13/11/2018 - 22:33
Da Matih Bobek
Letta n.222 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


MATIH...Concordo con te la notte è la nostra innamorata, confidiamo a lei i nostri sogni cercando nel suo tranquillo venire pace e serenità.Bellissime rime...allora felice notte. 5*****

mirella narducci 14/11/2018 - 14:00

--------------------------------------

Versi efficaci che denunciano una solitudine da compensare con la produttiva oscurità della notte. Fa riflettere quel "placido", quella ricerca di quiete e di rimessa a posto delle cose, delle persone, del mondo intero. Molto apprezzata

luciano rosario capaldo 14/11/2018 - 11:57

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?