Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

C'è un velo di prima...
Il mio melo...
NON MI BASTI MAI...
IL DESTINO...
La primavera...
E' difficile unire l...
DialogicaMente...
Haiku nr. 6...
Finiamola di essere ...
NOTTI DI LUNA PIENA...
Quando mi doni le gi...
Avanti...
Respice post te. Hom...
La mano...
DA GRANDE...
Autunno...
Ricordi che tornano...
In te...
E' di costoro la col...
Legend - Parte 1...
Transumanesimo...
RAFFICHE...
Haiku 2...
Lungo la ferrovia...
..io nasco, è primav...
LUNA...
Per non dimenticare...
Santa Rita da Cascia...
Italiani...
L'illusione della re...
la luna stanotte...
Manchi...
Perfida nostalgia...
Il maestro non veden...
RE (A MORRIS)...
Fissando il mare...
Viatico...
ED IL CUORE IMPARO' ...
VORREI FARE CON TE L...
Il risveglio...
In un battito......
Le cicale di Ulisse...
Le Grida del Prima e...
Sviste temporali...
I CAPPONI DI NONNA G...
Voglio fare con te l...
TRISTEMENTE...
La ragione del cuore...
Haiku 1...
Un Mondo che muore...
Volontà....
Oggi è uno di quei g...
Niente di più...
Alla tua mercé...
Con il vento tra i p...
Le Rose......
Adesso...
prima di te...
Vorrei scrivere...
Canto del pensiero s...
Il figliol prodigo i...
A ritrovar le fate...
Porpora...
Soccorri, soccorri...
il fardello della li...
Elisa...
Modello di donna...
La Torre...
Le luci nella notte...
Bimba latte...
Incontro - testo per...
Bram...
Il libro caro...
La musica è come le ...
Illusioni...
Un cuore...
INSIEME...
Germoglio...
Come rondini...
Nel mio silenzio ci ...
amico mio...
Linea grigia...
In riva al mare...
ULTIMA ESTATE...
Da solo con la luna...
ROSA TRA LE ROSE...
Transustanziazione...
Malinconica...
Non aspettare...
L'ULTIMO BALLO...
Haiku nr. 5...
Ottavio Pratesi...
Briciola...
Uno scatto racchiude...
La perla invisibile...
Risposte...
...in chat...3.- EPI...
Racconto in tre righ...
Haiku A.G....
Risveglio...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

MAI NOTTE FU TANTO ATTESA

I bimbi seppero festanti
Del santo Natale
Guardando oltre
La fosca intelaiatura
Dei loro sogni;



Chi smunto
E piegato su se stesso,



Chi asserragliato dietro
A pupille vuote
E ad un cuore arido,



Chi cinto dalla bambagia
E dalla dovizia
Ma con l’estremo desiderio
Di sentirsi compreso e meno solo.



L’attesa di quella notte
Tanto solenne
Fu a malapena turbata
Dall’indigenza dei villaggi
E dal fermento caotico delle città,
O dall’improvvida andatura
Dei giullari fuori dalle osterie.



Quando la luce stette per declinarsi,
Alcuni giovinetti
Cominciarono a credere fortemente
Ad un nuovo principio
In cui seppellire il triste ricordo
Dei giorni appena vissuti;



Altri,in seguito,
Si fecero bastare
L’aver visto
Negli occhi imperturbabili del cielo,
Tra tutte,
La stella più luminosa.



Non ci volle molto,
Alla venuta d’un’alba
Ancora in fase crepuscolare,
Ch’essi smisero d’illudersi
Nel credere d’essere davvero felici,
Per almeno una volta,
Nella loro breve esistenza



Share |


Poesia scritta il 11/01/2019 - 00:16
Da Mirko Faes
Letta n.134 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


molto bella

gcr poeta lupo dell'amiata 12/01/2019 - 11:17

--------------------------------------

Molto profonda.
Bravissimo.

Michele Facchini 11/01/2019 - 19:48

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?