Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

L’ultimo atto...
Un COLPO al CUORE...
LA FELICITÀ È...
Il volo senza fiato...
SGUARDI NEL NULLA...
La preghiera di un a...
Il paradosso di Zeno...
la felicità? due big...
Burka...
IL CORAGGIO DI ...
Fantastica follia...
Semplici sensazioni...
Il vento scompiglia ...
Felicità...
Martina si sposa...
Fragile Impercettibi...
Buco nero...
è passato tanto temp...
Colpa del sale...
LA FELICITÀ ...SAI...
Il duetto dei fiori...
BIANCO...
La maledizione dell’...
L'ULTIMO DONO...
Cechin...
IL CANCRO È UN CLAND...
Antoine e il Piccolo...
Ragazza col turbante...
Mille...
Il buon pirata...
Il Ritratto Di Doria...
HAIKU DEDICATO...
SUDORI ROVENTI...
IL PRESAGIO...
La mia storia- DICEM...
Amore che torni...
Banditi...
Toro nero ebano...
Sulle note dei poeti...
LE DONNE E IL ...
D\'amaranto colore...
A capo chino...
ORRORE...
Millennials...
Liberi di volare...
La tua voce...
Prigionieri...
Forse...
ODE AI MIEI RICCI...
Posso?...
Imbalsamato giorno...
TEMPESTA...
Imparerò...
IL SAPORE DELLA FELI...
Canto della voce del...
La felicità ? La fel...
Fiore di cardo...
Baciala. Sempre. An...
Allora navigo...
AMAMI SENZA RITEGNO...
Veleno...
Potessi o dovessi......
Così vicini, così lo...
Ombre e silenzi...
Corridoi di lacrime ...
quell'ultimo addio...
Consapevolezza dell'...
E veglio su di te...
La sottoveste rossa...
Stazione...
Anche il nero può di...
La vita è gioia...
haiku - caramelle...
Dare il meglio di se...
Artisti in convento...
L' UOMO NERO NON ...
SQUARCIO...
Il tuo silenzio...
NON DEVO PIÙ NASCOND...
Non sarai mai sola...
Tu puoi...
Da Argada a Runcatin...
Il mulino...
Occhi negli occhi...
Tutto il bello che c...
La ballata di Rocky ...
Vorrei poterti dire....
Colori miei disegnat...
Passato....
OLTRE IL RESPIRO...
Volcano...
Un qualche fiore...
Ricatto...
Partita persa...
QUANDO VORRAI, SOLO ...
Tramonto...
Se volesse il cielo...
HAIKU N.16...
La Sera...
Impermeabile...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

MAI NOTTE FU TANTO ATTESA

I bimbi seppero festanti
Del santo Natale
Guardando oltre
La fosca intelaiatura
Dei loro sogni;



Chi smunto
E piegato su se stesso,



Chi asserragliato dietro
A pupille vuote
E ad un cuore arido,



Chi cinto dalla bambagia
E dalla dovizia
Ma con l’estremo desiderio
Di sentirsi compreso e meno solo.



L’attesa di quella notte
Tanto solenne
Fu a malapena turbata
Dall’indigenza dei villaggi
E dal fermento caotico delle città,
O dall’improvvida andatura
Dei giullari fuori dalle osterie.



Quando la luce stette per declinarsi,
Alcuni giovinetti
Cominciarono a credere fortemente
Ad un nuovo principio
In cui seppellire il triste ricordo
Dei giorni appena vissuti;



Altri,in seguito,
Si fecero bastare
L’aver visto
Negli occhi imperturbabili del cielo,
Tra tutte,
La stella più luminosa.



Non ci volle molto,
Alla venuta d’un’alba
Ancora in fase crepuscolare,
Ch’essi smisero d’illudersi
Nel credere d’essere davvero felici,
Per almeno una volta,
Nella loro breve esistenza



Share |


Poesia scritta il 11/01/2019 - 00:16
Da Mirko Faes
Letta n.79 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


molto bella

gcr poeta lupo dell'amiata 12/01/2019 - 11:17

--------------------------------------

Molto profonda.
Bravissimo.

Michele Facchini 11/01/2019 - 19:48

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?