Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

UN SOLO MINUTO...
PONTE...
Certo il male è fort...
souvenir d'un amore ...
Che nasca una speran...
IL CUORE LO SA...
Il mercataro intelli...
ILLUSIONE...
Astro...
TI HO VISTA...
C'è un profumo che t...
Ho rimboccato le cop...
Assorto e silente...
Un fruscio nel vento...
vorrei che fosse un ...
FOLGORI D'AGOSTO...
Solitudine...
14-08...
Può succedere di tut...
Sorridi,anche con i ...
Chesta è 'a vita......
Riccio dorato...
i luoghi persi...
Preghiera...
La mia piesia...
Se alzi gli occhi al...
Risposta esatta...
E poi la notte...
C...
Non ti mancherà semp...
Ti perderò ancora...
Per non dimenticare...
caricaaat ... fuoco...
Anima antica...
La musica che non c'...
IL TEMPO...
Occhi blu...
HAIKU I...
ciao nadia...
La forza della gioia...
LA FINE DEL MONDO...
Haiku q...
La notte rosa...
Il pinguino...
casa paterna...
Con delicatezza. No...
TENTAZIONE...
haiku n°4...
senryu 4...
Soltanto il vento...
Impressionante, davv...
PRECETTI DI SAGGEZZA...
MANICOMIO ITALIANO. ...
L’era dei Radical sc...
Sogno di un antico p...
Sensazioni 4...
È la notte...
Vento d'antico...
Quanto spazio nella ...
Highlander...
Dono divino...
Giorni sospesi...
come la brace...
I poeti li riconosci...
Bambina infibulata...
Spettatori e Attori...
L'infinito dell'ani...
Anch'io e le stelle...
Sei una follia...
MEDITERRANEO E BASTA...
Mutare dormendo...
-Iride-...
È l'oblio...
Mi parla la notte...
visioni future...
San Lorenzo (Maggior...
Mattino d'estate...
HAIKU N. 12...
IN TUTTO...
A soqquadro...
Montagna: è l'auda...
L'eco (grafia) dell'...
Crepuscolo...
Impossibile tornare...
Aspetterò...
Adolescenza...
Alte...
Mentre sei via...
Tanka (X Agosto)...
LIBRI TRA I FIORI...
Haiku 12...
Il barcaiolo...
Pomeriggio di primav...
Arcadia...
Non è possibile che ...
Ogni volta che muore...
Se hai candore e pur...
Tacere al sole...
IL VIAGGIATORE...
Notturna armonia...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Il campanaccio

Sode alle prime luci dell'alba
come un tintinnio di campane.
Tra incudine e martello
per forgiare il rame e ferro.
Primordiale lavorazione
di chi ostenta benedizione.
Colpi ben assestati
di chi nella vita li ha sempre fati.
Dando forma sempre
quella ma nessuna e
sorella gemella.
Ottemperando al punto
giusto contemplando
l'artigianato con gusto.
Poi per finire aggiungere
il battacchio ecco finito
il campanaccio
che da millenni a Tonara
non è perla rara
trovare chi lavora in strada.
Per adornare pecore
e buoi con ognuno
i nomi e suoni suoi.
Mi avvicino con veemenza
Ideando con prudenza
Chiedo venia al maestro
presentandomi... ecco ecco.
Trasformando un campanaccio
in un toro.
Poi rispondendo
tutti in coro,accolgono al volo
ma l’idea venne presa
ecco a voi la sorpresa.


Share |


Poesia scritta il 18/07/2019 - 23:20
Da Francesco Cau
Letta n.77 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Il suono dei verdi pascoli , bellissima poesia.

Graziella Silvestri 26/07/2019 - 23:00

--------------------------------------

Grazie a tutti un abbraccio

Francesco Cau 19/07/2019 - 23:23

--------------------------------------

Complimenti Francesco.un vero artista.

Salvatore Rastelli 19/07/2019 - 15:50

--------------------------------------

Il fascino degli antichi mestieri....che vanno scomparendo...peccato! Complimenti!

santa scardino 19/07/2019 - 15:23

--------------------------------------

...quando sento quei rumori, inevitabilmente, anche gli odori
L'arte e la natura si fondono
bravissimo

laisa azzurra 19/07/2019 - 14:49

--------------------------------------

Complimenti Francesco

Ernesto D'Onise 19/07/2019 - 13:59

--------------------------------------

Forme di arte che stanno scomparendo dalle nostre terre...
Bravo Francesco a ricordarle

Grazia Giuliani 19/07/2019 - 13:28

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?