Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

A sinistra del cammi...
HAIKU 7...
Non ti ho saputa tra...
L'unico momento prez...
Vademecum...
Risveglio...
Le stelle...
RICORDI DI PASSI...
Che asino!...
Come aria fresca di ...
Ti amo...
La fantasia...
NON E' TANTO FACILE...
Il MIO UNIVERSO...
Per un soffio di ven...
Alba a Milano...
Nuova storia...
BOCCHINO NON PORTA P...
Tutte le forme d'art...
Dobbiamo imparare da...
Amarcord del Cavalie...
Racconto poetico… di...
Specchio...
IRA...
Disagio....
Pensiero...
Pensieri che svolazz...
Il mago delle monete...
NUVOLE BIANCHE...
IL VIAGGIO DELLA...
Il mercataro intelli...
Il mio sogno...
IL SEGRETO DI NIMUE ...
L'amore cos’è?...
La Befana di Barbane...
GALAVERNA...
Ho guardato le stell...
Ospiti...
Attimi di cielo...
La natura è come una...
Sorriso e pianto...
La nostra vita è abb...
Psicologia...
I Poeti...
Riflessi di luce...
Domani...
DI QUEL VOLTO...
Celeste vs Monica: L...
LA MIA FAVOLA ...
la scelta è l'illusi...
Parole oltre...
Il pellegrino...
La dolce felicità de...
Cerulo...
Non piacersi più...
IL PASSEROTTO SMARRI...
Era il tempo dei gio...
Talvolta in flashbac...
C'è in alcuni un pre...
OROLOGIO ASSASSINO...
Il vento e il merlo...
SCORRE...
Amore tossico...
Questo inverno...
CREDERE E PERDON...
Migrante....
Lettura...
Stupefacio (fuori co...
IL SOLE DI INVERNO...
L\' albero della vit...
La tennista...
Ti penti...
Sono di nuovo qui...
Qualcosa di bello...
Ruderi...
Fantasmi, contadini,...
RE DEI DEMONI ......
Bailando...
Ombre della sera (co...
LA MENA DEL VEZZA...
Ricami di luce...
Così dopo un po' si ...
Dopo un\'alba...
PICCOLO...
È successo qualcosa...
Tra guerra e pace...
ABBRACCIAMI CON ...
Ho chiesto al silenz...
Il volo della capine...
Sospesi...
Cipria (sottotono ca...
LA PECORELLA SMARRIT...
Il sogno (concorso p...
La Stanza Vuota...
Il vestito verde...
PASSATO, PRESENTE, F...
DAL DROGHIERE...
Epifania...
I TEMPI PASSATI...
Memorie...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Gennaio

Ora che il vento ha portato
via anche l'ultima foglia
prepariamoci ad accogliere
gennaio, il mese dalle due facce.
Nel suo nome il passaggio
tra passato e futuro.
Luce saranno per i nostri occhi,
Leonard e Venere,
che per amore della Terra
danzeranno nella sua orbita.
Le montagne intorno
calzeranno berretti di
soffice neve bianca,
in contrasto con l'azzurro
intenso di un cielo
profondo ed immenso
a cui affidare fatui pensieri
di gioie e speranze,
mentre dai tetti a valle
spunteranno camini fumanti.
Tane ed anfratti daranno
asilo a marmotte e scoiattoli,
grondaie per i teneri pettirossi!
Negli orti il terreno, in attesa
della primavera, non sarà
infruttuoso accogliendo
tuberi e semi per la nostra tavola.
Degli agrumi la delizia
ci farà affrontare
meglio i giorni in
cui una timida merla
cercò riparo in un camino,
trasformando il suo
candido piumaggio
in un triste nero mantello.



P.S. Colgo l'occasione per augurare a tutti voi un sereno Anno Nuovo.



Share |


Poesia scritta il 03/01/2022 - 09:44
Da santa scardino
Letta n.82 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Una bella passeggiata dal vecchio all'anno nuovo che poco alla volta s'incontrerà pian piano con i lunghi e lenti risvegli che natura dona e donerà fino ai giorni della merla; poi il tempo più mite avanzerà ...

Maria Luisa Bandiera 03/01/2022 - 15:28

--------------------------------------

Sempre molto delicata direi poesia svolazzante...molto bella

Anna Cenni 03/01/2022 - 15:12

--------------------------------------

Rileggendo più volte l'opera, riesco a ricavarne... anzi, delineo una composizione in movimento e fuori dal tempo che rimanda anche ad aspetti esistenziali, dove passato e presente si confondono in una libertà espressiva che lascia a bocca aperta e spalanca gli occhi.
Complimenti vivissimissimi, auguro a Santa un buon gennaio e felice anno nuovo.


Giuseppe Scilipoti 03/01/2022 - 11:40

--------------------------------------

Accolgo gennaio e accolgo questa poesia. Versi gennarini molto belli e ispirati aventi tanta avvolgente suggestività, le parole tendono a dispiegarsi di sensazioni visive che catturano in un crescendo di dolcezza non tralasciando una nota oscura. In generale, l'autrice rilascia spazio all’immaginazione, in ogni caso avvicinando noi lettori alla sua sensibilità.
(segue)

Giuseppe Scilipoti 03/01/2022 - 11:40

--------------------------------------

Un mese che in apparenza sonnecchia preparando in sordina il nuovo anno.

Eugenia Toschi 03/01/2022 - 10:38

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?