Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

La quercia...
Vento dell'est...
Pearl River...
LA VITA...
L’alba dai Colli Eug...
Soggetto Beta I°epis...
Giorni...
Reprobi Angelus 12....
Ora che non guardo p...
Albeggia...
Svegliarsi...
La casa di Elisabeth...
RICORDI PENSIERI ...
Fido Randagio...
Abitudine...
Pensieri confusi...
GRIDA...
Cravatte...
Incredibile che rina...
Come Fa Il Vento...
Dove sei.......
LA SCARPETTA DOMENIC...
Il Tramonto...
Il viaggio...
Incendio...
FINALMENTE SI SPOSA...
Tutto senza capire...
Illusione d'amore...
Le promesse spese...
Trovare la chiave pe...
Dio è in te,nella mi...
L'uomo può avere con...
Fabbrico nostalgie ...
Oltre i tuoi capelli...
Uomini e Donne… Sold...
Murales...
Il fieno tra i capel...
Malinconico Maggio...
Sete di libertà...
Case dalle finestre ...
GIOVANE AMORE...
HAIKU 6...
Vento d'estate...
Calde lacrime...
Confusa e felice...
LUCCIOLE...
Pianto di stelle...
....interferenza...
Granito...
Canto dell' amore ri...
Il Papavero...
haiku 10...
I GATTI DEL QUARTIER...
Reprobi Angelus 11....
In questi momenti bu...
“MADRIGALE” PER LA M...
La chiglia s'incagli...
Il palcoscenico dell...
Donna Violante...
SOGNO E PENSIERO...
Follia dell'uomo...
ACCENDI LA PASS...
Talvolta...
Ovunque ella or sia...
Petali...
lago Maggiore...
E' solo tardi...
PAREIDOLIA...
I malati diversi fra...
Un dono gradito....
DELIZIATO INCANTO...
Supermarket question...
Ovattati pensieri...
LA BUSTA PAGA...
Reprobi Angelus 10....
RONDINI...
NOZZE DI CORALLO DEL...
Cuore di farfalla...
Arruda...
Haiku 2...
La porta del cuore...
Affresco di primaver...
Raccolto di vita...
FELICITA’ NASCOSTA...
LA VIA DEI CAMPI - P...
IO NON SO...
Vuoto a perdere...
Soggetto...
VILI...
Tempesta...
HAIKU 5...
La Cinciallegra...
Il dono più prezioso...
Insieme...
LA RUSSIA HA OLTRE C...
Domanda antalgica....
Tempi sbiaditi...
Profumo di pane...
La luna rossa...
La Rosa senza Spine...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Il mercataro intelligente

Avevo da poco terminato il servizio militare e nell'attesa di trovare un altro impiego, due volte a settimana, per trenta euro giornaliere andavo a lavorare al mercato in ambito abbigliamento con mio cugino Mariano e con i miei zii. 
Non si trattava di un lavoro particolarmente faticoso, sennonché dovevo alzarmi alle cinque del mattino, di non vergognarmi ad 'abbanniare' cioè di urlare per attirare l'attenzione dei passanti al fine di reclamizzare la merce esposta e di mostrare astuta attitudine alla vendita, specie con i clienti incerti o titubanti. In proposito, non essendo stato un modello di baldanza ma soprattutto poco competente di brand o marche, ciò comportò un episodio degno di nota.
Una mattina, un'attraente ragazza bruna mi chiese informazioni su alcuni pantaloni.
«Scusami» mi disse mentre tastava alcune magliette. «Ho notato che non avete jeans Inblu, quando vi arrivano?»
«Ti sbagli, guarda quanti jeans in blu ci sono lì!» le dissi strizzandole l'occhiolino e con un cenno le indicai una delle bancarelle.
La giovane sorrise, per poi andare in direzione di mio cugino che in quel momento stava piegando alcuni vestiti e si mise piacevolmente a parlare con lui.
Essendo una cliente fissa, non mi stupii della loro confidenza, tuttavia notai con un certo fastidio che mi deridevano a bassa voce. 
Una decina di minuti dopo, Mariano mi raggiunse e con un'aria canzonatoria mi diede una pacca sulla spalla. 
«Ehi, minchione! Inblu è un marchio, quella gnocca non ti aveva chiesto dei pantaloni in o sul blu.» 
«Che figura!» esclamai.
«Sai cosa mi ha detto di te?»
«No, cosa?» gli chiesi strabuzzando gli occhi. 
«Quel ragazzo è bellino, peccato che è un po’ cretino.»



Share |


Racconto scritto il 13/01/2022 - 23:04
Da Giuseppe Scilipoti
Letta n.167 volte.
Voto:
su 6 votanti


Commenti


Care amiche Santa, Anna, Alberto e Angela, vi ringrazio!!!
Con quella ragazza non feci un figurone però in compenso guadagnai un gradito aggettivo, per cui non mi offesi e in un certo senso feci... orecchio da mercante. Inoltre, deduco di aver fatto una bella figura... per via di questo raccontino autobiografico in riferimento ai vostri apprezzati commenti.
Alla prossimissimissima!!!

Giuseppe Scilipoti 15/01/2022 - 19:52

--------------------------------------

Racconto divertente simpatico scritto con grande maestria Complimenti Giuseppe***** Buon fine settimana

Angela Randisi 15/01/2022 - 10:54

--------------------------------------

Simpatico come racconto. Peccato che hai fatto una brutta figura con quella ragazza

Alberto Berrone 14/01/2022 - 23:46

--------------------------------------

Divertentissimo e poi come solito.. scritto in modo impeccabile. Sei molto autoironico e non è da tutti. Per te tutte le stelline del firmamento?certo.

Anna Cenni 14/01/2022 - 17:59

--------------------------------------

Beh, quando si dice che è l'esperienza che fa l'uomo in questo caso il commerciante e non è certo per mancanza di intelligenza. Quel 'carino' però è stato 8n un certo senso consolatorio. Anche nel tuo vissuto c'è sempre quell'ambiente ironia che ti distingue. Bravissimo come sempre e rubo 5 stelline per darle a te.

santa scardino 14/01/2022 - 12:10

--------------------------------------

Grazie Maria Luisa per il tuo commento e per le tue stelline.
La narrativa autobiografica è il mio forte, difatti mi piace raccontare quanto raccontarmi.
Sai, al mercato, ne facevo delle belle, tant'è vero che avrei altri episodi da raccontare, altre Scilipotate, ecco.
Un abbraccio stellare.


Giuseppe Scilipoti 14/01/2022 - 09:55

--------------------------------------

Quanto mi è piaciuto questo tuo racconto, non ho ancora finito di ridere per l'allegro finale! Bravo e 5* da parte mia!

Maria Luisa Bandiera 14/01/2022 - 08:01

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?