Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Nel segreto incanto...
haiku 45...
Ho con me il silenzi...
sole primiverio...
A te amore mio...
Alberi...
Il Robin Hood delle ...
Le fatine...
Quarantena...
Non vedo...
APRILE(acrostico)...
Il Tu poetico...
Ostaggi di un virus...
Ella vien ver me...
Primo aprile...
Pinocchi....
ESSERE ALLA RICERCA...
TRASCURATA PRIMAVERA...
haiku...
Street Art...
Irraggiungibile mare...
L' AMORE IN UNA B...
Caduche fiammelle ac...
La via della speranz...
Haiku 70...
PANTA REI...
Verranno gli anni po...
La Pavane...
Creatura mia...
Tornerà la Vita......
Giocano i bambini su...
Mi accontento...
Sono un Albero...
Le stagioni umane...
SOSTENZA E APPARENZA...
UN'ETÀ PER TUTTO...
Italia nera...
.Gabbiani....
UOMINI RICCHI...
Similerso...
Stracchino e cetriol...
Solo un sogno...
Ognuno...
Scrittura di gennaio...
il mio spazio...
Di miei Alberi,framm...
L'albicocco e la not...
Il governatore della...
LO SFOGO DI UN ARTIG...
Vento di marzo...
Vite strette....
Eravamo sei amiche a...
Dove sei?...
Li chiamano coraggio...
Nuovi eroi...
CADUTA LIBERA...
Domenica II...
La valigia...
Risveglio...
Tempi instabili...
AMORE ILLUSIONE...
Ci Manca...
Preghiera per un bam...
Sentire....
Un vero mistero...
Felicità...
L'uomo ed il cane da...
Se Cristo tornasse...
Note tra il vento...
Il pastore bianco...
L'ASCETA...
Per i sogni un posto...
Camici bianchi...
Dove andiamo...
Amanuense...
Lettera senza fine...
Isolamento...
Sconosciuti eroi...
Tu aspetti, io non c...
Sabato sera di quara...
DISTANZA DA......
*Parabolina* Vidi...
Pazienza e rinascita...
Albero,quadro eterno...
Invece...
Suggerimento...
La Rosa profumata...
Preghiera 2...
LETTERA D' AMORE...
Sul filo dei sensi...
È SEMPRE MEJO ‘NA BO...
È come trovarsi un g...
SBAGLIARE ANCORA...
Sento lontano un rum...
Versi ribelli...
ALLA FINESTRA...
L'odore della pelle...
Città e paesi...
Quattro poesie picco...
Conforto...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



…in cerca di titolo

Ho sempre trovato
C’era una volta stantio
come l’occhio del faro
sul mare increspato.
E quello che non c’è mai stato
nei vicoli di ubriachi, portieri
d’albergo e puttane quando la notte
si sveste di un qualche cielo stellato.
Nei flutti talvolta ostili di un passato
e negli sguardi insonni di quei vicoli
finchè non finiscono, c’era una volta
un uomo di cui non vi ho parlato.



-26.03.1950: l’avresti forse chiamata L’altra favola, papà



Mirko D. Mastro



Share |


Poesia scritta il 25/03/2020 - 06:10
Da Mirko D. Mastro(Poeta)
Letta n.93 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Qui entro in punta di piedi, tra la purezza di un dolore e un'elaborazione lenta... così ben espresse...
Un abbraccio per questo ricordo di un legame profondo.

Grazia Giuliani 25/03/2020 - 19:38

--------------------------------------

70 anni domani, Giacomo. Bellissimo commento.
Santa, grazie. Non trovo altre parole....

Mirko D. Mastro(Poeta) 25/03/2020 - 19:13

--------------------------------------

Bella dedica ad un padre che da quel che leggo ha quattro anni meno di me. Domani però...auguri in anticipo.
P.S. la metafora del fare sul mare increspato è davvero bella, nelle mie corde...una volta in barca mi sono trovato in mezzo ad una grandinata, in pieno giorno...non vedevo più la costa...quando s'è acceso il faro ho capito l'importanza che ha nel trovare la giusta rotta.

Giacomo C. Collins 25/03/2020 - 17:54

--------------------------------------

Tu hai sempre usato questa formula contratta per esprimere concetti profondi, a parte la bellezza dei versi,ma io non ti nascondo che per afferrare qualcosa del contenuto l'ho letta due volte. Io credo che il 'C'era una volta' se non non è riferito all'inizio obbligatorio di una favola è sicuramente dentro di noi.Se permetti auguro anch'io buon compleanno a tuo padre. Ciao Mirko.

santa scardino 25/03/2020 - 17:37

--------------------------------------

Tutto è più chiaro, per quanto può esserlo a me, osservatore/lettore esterno.
Grazie della "lente" offertami!

Leo Pardiss 25/03/2020 - 11:34

--------------------------------------

Leo… probabilmente hai ragione: l’impenetrabilità di mio padre che mi apparve sempre così fiero come un faro sul mare increspato deve avermi fatto portare in questi versi quell’odore di muffa dei vicoli di ubriachi, portieri di notte e puttane dove a volte mi ritrovai elaborando il lutto. Dove una volta c’erano altri cieli stellati. Negli sguardi insonni di quei vicoli ho ritrovato, e ho capito poi, quell’uomo “in cerca di titolo” di cui ancora completamente non vi ho parlato.
C’era una volta… forse un’altra favola, buon compleanno papà

Mirko D. Mastro(Poeta) 25/03/2020 - 11:12

--------------------------------------

Uno scritto di un ermetismo troppo privato per le mie capacità interpretative.

Leo Pardiss 25/03/2020 - 09:28

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?