Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

...Cosa ne avremo?.....
Mese d'Agosto...
L'estate che vorrei...
L' autoritratto...
Fragole...
In punta di piedi...
Tanka...
I binari...
Del tramonto ne fann...
Il peggior danno che...
Il fiore della felic...
Certi pensieri...
LE POESIE NASCONO da...
Canto di dove esiste...
Ombre...
MADONNA INCORONATA...
Sputacchio...
La materia cosmica s...
L\'anima mia è nuda...
NELLA CASA DELL EMPI...
Transumanza...
Certi momenti......
Lo sbaglio di una ro...
Da quell’ultimo (mio...
Nel silenzio ritrovo...
Haiku (1)...
Cammino...
Il temporale...
San Lorenzo...
Vorrei essere un gla...
Meditando...
SICCITÀ...
Sentenza planetaria...
ONDE...
Il denaro è quella c...
La nuit de Aimèe...
Mezza estate...
Acqua 8...
SACCO A PELO...
Lettere filanti...
STELLA CADENTE...
si dice sempre il l...
Storia di un seme...
Il velo del tempo...
Che nostalgia Obama!...
Al mio caro babbo...
Prendi il mio cuore...
Cavaliere errante...
A te...
E i pinguini non vi ...
LUOGHI DEL PAS...
Il rumore della risa...
Versi tersi....
Buone vacanze...
Zio Primo...
Ammonite...
L\' omino di latta...
Tu, la mia vita...
Senza armonia...
Una nota d\'amore...
Inverno...
Ormai è sera......
SCRITTURA AGOSTO...
Compleanno...
Un'altra vita mi ucc...
NEL CUORE DEL MONDO...
Il veliero...
L’uomo del buonumore...
Bella e lucente...
AMO LA SOLITUD...
CLOCHARD...
Tinte tenue...
Nuraghe Losa...
Per i veri amici, co...
Il Privilegio...
Torneranno a cadere ...
La corona di alloro...
Nell'azzurro...
Margherita...
Notte di rugiada e g...
La farfalla di Falco...
LUCE CREMISI...
Gladiolum detto di p...
Avere una mente calm...
MILLE E NON PIU’ MIL...
Polvere di farfalla ...
RICAMI...
Baci casti...
Miseri resti...
Del Sole...
L'ironia della besti...
Trovano posto verso ...
Chi sa e finge di no...
Fiamma...
Soffermati...
Ma quanto tempo......
LA COSCIENZA...
Senza permesso...
Morire senza morte...
Silenzio dei pensier...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Vorrei quasi che fossimo farfalle e vivessimo appena tre giorni d’estate…” (John Keats)

Le istruzioni sono:

Di questo pensiero fanne Scrittura creativa


~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~



Polvere di farfalla sulla pelle

In questo pomeriggio di agosto senza alcuno spiffero dalla finestra al tiglio, tra il suo fogliame distico
supino nel letto, mentre penso che se la vita non ti sorride dovresti darle un pizzico,
allungo il braccio sul lenzuolo umido dove il sonno incontra la veglia
e nel ristoro del ventilatore inizio a conversare con te senza spazio tra le nostre bocche, con la tua maglia
da cuscino che profuma di quell’educazione che ho nel baciarti
col permesso dei tuoi occhi. Guardo il tuo viso che ti sta d’incanto, ti sussurro sulle labbra e per distrarti
ti faccio il solletico con la mia barba sfatta, e scrivo su un foglietto
che un bacio deve peccare di presunzione, fino a credersi il primo per essere perfetto.
In questo stesso venerdì pomeriggio di agosto inoltrato
prona nel letto, mi confidi che stamattina guardando lo specchio hai visto sì una donna col viso tirato,
ma anche tanti sogni negli occhi. E che ti ha sorriso.
Allunghi il braccio sul lenzuolo umido tra il sonno e la veglia, e ti sono debitore. Nella serenità ora del tuo viso,
di quei baci per la strada… quelli quando non si può, quando non si deve.
I più belli perché inaspettati. Mi hai lasciato scivolare sulla schiena il tuo sudore; là dove si è fermato, spiove.
C’è ora pioggerellina, e iride sul mare. Hai letto il foglietto ed è stato il mio
allunaggio: non destarmi mi hai detto, sono stesa sulla luna. Mentre ti reggi il mento con la mano mi guardi muovere le dita sui tasti della macchina per scrivere, e m’innamoro anch’io.
Lascia che ti sfiori il mento con la mano che abbandona i tasti
in questo venerdì di agosto inoltrato. Delle volte può succedere che basti,
farfallina appoggiata sul naso, quel che non è proprio un bacio. Chiudiamo gli occhi, sarà un viaggio vivere
la normalità: quella di lotte al solletico e baci sulla porta, di mattine incazzate e mani strette. Finché c’è da stringere.
…e stringi, stringi fino a che c’è respiro. Stringi forte amore,
ch’io non possa fuggire. Perché si resta in un abbraccio, nei più dolci legami fatti di dita e sudore.


Ora che la farfalla è volata sul tuo nasino, andrò a dare un pizzico alla notte… così lunedì ci sveglieremo ancora insieme.




Share |


Scrittura creativa scritta il 04/08/2022 - 21:56
Da Mirko D. Mastro
Letta n.120 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Ti ringrazio Marina, è un bravo figlio...

Mirko D. Mastro 06/08/2022 - 16:05

--------------------------------------

Grazie a te...
Tuo figlio ha una sensibilità notevolissima... mi fa tenerezza come quella margherita che hai così ben compreso!
Complimenti

Marina Assanti 06/08/2022 - 10:33

--------------------------------------

Grazie a tutti

Mirko D. Mastro 06/08/2022 - 04:52

--------------------------------------

Be' vuoi che non scivolassi dinuovo sull'acqua? Certo che no, è troppo bella, va riletta adagio!!

Anna Cenni 05/08/2022 - 15:19

--------------------------------------

Che dire Mirko di questa tua scrittura: eccezionale e dolcissimamente bella!!

Maria Luisa Bandiera 05/08/2022 - 09:57

--------------------------------------

Bellissima sei un maestro di poesia.

Zio Frank Storie del gufo 05/08/2022 - 09:26

--------------------------------------

Una Poesia d'Amore...
una Carezza per l'Anima
che sogna nuovi sogni
con ali di farfalla.
Magico racconto

Marina Assanti 04/08/2022 - 22:32

--------------------------------------

Tre giorni così con te, li colmerei di tali delizie che cinquant'anni comuni non potrebbero mai contenere. J.Keats
Sei un Keats contemporaneo, il tuo nome Mirko, è scritto sull'acqua!! (Keats) E ho detto tutto!! Complimenti davvero!! Bellissimo !!

Anna Cenni 04/08/2022 - 22:23

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?