Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

La quercia...
Vento dell'est...
Pearl River...
LA VITA...
L’alba dai Colli Eug...
Soggetto Beta I°epis...
Giorni...
Reprobi Angelus 12....
Ora che non guardo p...
Albeggia...
Svegliarsi...
La casa di Elisabeth...
RICORDI PENSIERI ...
Fido Randagio...
Abitudine...
Pensieri confusi...
GRIDA...
Cravatte...
Incredibile che rina...
Come Fa Il Vento...
Dove sei.......
LA SCARPETTA DOMENIC...
Il Tramonto...
Il viaggio...
Incendio...
FINALMENTE SI SPOSA...
Tutto senza capire...
Illusione d'amore...
Le promesse spese...
Trovare la chiave pe...
Dio è in te,nella mi...
L'uomo può avere con...
Fabbrico nostalgie ...
Oltre i tuoi capelli...
Uomini e Donne… Sold...
Murales...
Il fieno tra i capel...
Malinconico Maggio...
Sete di libertà...
Case dalle finestre ...
GIOVANE AMORE...
HAIKU 6...
Vento d'estate...
Calde lacrime...
Confusa e felice...
LUCCIOLE...
Pianto di stelle...
....interferenza...
Granito...
Canto dell' amore ri...
Il Papavero...
haiku 10...
I GATTI DEL QUARTIER...
Reprobi Angelus 11....
In questi momenti bu...
“MADRIGALE” PER LA M...
La chiglia s'incagli...
Il palcoscenico dell...
Donna Violante...
SOGNO E PENSIERO...
Follia dell'uomo...
ACCENDI LA PASS...
Talvolta...
Ovunque ella or sia...
Petali...
lago Maggiore...
E' solo tardi...
PAREIDOLIA...
I malati diversi fra...
Un dono gradito....
DELIZIATO INCANTO...
Supermarket question...
Ovattati pensieri...
LA BUSTA PAGA...
Reprobi Angelus 10....
RONDINI...
NOZZE DI CORALLO DEL...
Cuore di farfalla...
Arruda...
Haiku 2...
La porta del cuore...
Affresco di primaver...
Raccolto di vita...
FELICITA’ NASCOSTA...
LA VIA DEI CAMPI - P...
IO NON SO...
Vuoto a perdere...
Soggetto...
VILI...
Tempesta...
HAIKU 5...
La Cinciallegra...
Il dono più prezioso...
Insieme...
LA RUSSIA HA OLTRE C...
Domanda antalgica....
Tempi sbiaditi...
Profumo di pane...
La luna rossa...
La Rosa senza Spine...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Michelangelo Bonarroti, Fra Peccato e Santità....

Michelangelo Bonarroti…
Fra Peccato & Santità…


Michelangelo Bonarroti...
Fra Peccato e Santità, Sempre hai Vagabondato...
Con la Tua Infinita Maestria, sempre hai Insegnato...
A chiunque avesse voluto anche solo capire, il tuo Creato...
Gentil Maestro, Tu per lui...
Sei sempre Stato...


Mi Ricordo di quando il Papa, ti commissionò, uno dei più grandi incarichi da Te Ricevuti...
La Cappella Sistina in Vaticano, ti chiesero di Affrescare...
Onorato e Beato, Tu Maestro ti Sentisti...
Per quanta Grazia e Fede, in Te il Papa aveva riposto...
Per l' incarico, che ti avevano proposto...


E con grande Spirito, non ti tirasti indietro, visto il Santo Presupposto...
Non potevi negare, a Sua Santità, questo dovuto Tributo...
Proprio a coloro, che in Te e nelle tue Mani, Ebbero Creduto...
Visto il Dono, che Dio Onnipotente...
Ti Aveva Regalato...
Per far parlar di Te, L' Intero Creato...


Tante Furono le Tue Nobili Opere...
Tanti Furono i Tuoi Allievi...
Tanti Furono i Tuoi Successi...
Tanti Furono Coloro, che Scrissero della tua Vita...
Tanti Furono Coloro, che Lessero della tua, Esistenza...
Ed Infine Tutti, Ricorderanno per Sempre… La Tua Leggenda...


Proprio come tutte le Anime Fiorentine, a Te Affine...
Dal Grande Da Vinci...
Al Magnifico Dante...
Dal Superbo Boccaccio...
Al Possente Raffaello...
Per Nominare poi...
Il Pittoresco Giotto...
Il Ben Amato Botticelli...
Il Sacro Donatello....


Proseguendo infine, con la Vostra Linea di Sangue...
Fino ai Giorni D'Oggi...
Ove nonostante, Tutta la Grande Ignoranza...


Ancor Vi si Studia...
Ancor Vi si Ricorda...
Ancor Vi si Piange...
Ove nelle nostre Rimembranze… Ancor di Voi, Possiam Veder, le Vostre Sembianze…


Perfino Quell’Opere, che Tu Maestro...
Ahimè non Finisti...
Per Colpa...
Del Dannato Trascorrere del Tempo...
Che a Nessuno, Mai ha Regalato un solo Momento...
Oltre la Vita prevista, in questo Regno...
Seguendo la Linea, del proprio Destino...
Seguendo il Corso, del proprio Cammino...


Mai queste tue ultime...
Noi Dimenticar potremmo...
Perché Se pur Incompiute...
Esse Rimasero...
Tu persino dall' Oltre Tomba hai saputo...
Dar loro, Un Nome e un Volto...
Definendole...


..."LE INFINITE"...


Ultime Mie... Fra Amari Segreti...
& Dolci Bugie...


Ma L' Opera Tua Più Grande...
Io, Mai potrò Dimenticar...
Fra Tutte, Solo Lei per Me...
Sempre sarà...
L' Opera Tua Suprema...
Lei in Eterno, Rimarrà...
Perché la Tristezza, della Morte del Figlio di Maria...
Hai Saputo Immortalar...
E Nel Gelido Marmo, sei riuscito ad Incatenar...
Tutto il Dolore di una Donna…
In un Solo, Eterno Sguardo...
Ove Sei riuscito a Rappresentar... L’ Immenso Amore che solo una Madre, poteva Provar…
Dimostrando al Mondo, che persino una Fredda Roccia...
Poteva Raccontar...
Dell' Amara Tristezza, della Madre di noi Tutti… Mentre perse l'Unico Figlio...
Che Seppe, Soltanto Amar...


Il Figlio di Dio, Lui fù...
Eppur Crocefisso venne, come un Ladrone e nulla più...
Da Belve Assetate di Monete e niente più...
Solo per aver reso il Mondo...
Un posto Migliore...
Solo per aver reso...
All' Uomo, L' Eterno Favore...
D'averlo Cancellato...
Dalla Macchia, del Male Peggiore...


Venuto al Mondo dal Celeste Regno...
Ed Incarnato Anima e Corpo...
In un Dolce Grembo...
Venne alla Luce in povertà e in solitudine...
Senza Moneta e senza Sigilli...
A Far da Stendardo, davanti ai propri Figli...
Nonostante fosse il Principe dell' Eterno Regno...
Per Diritto di Nascita dal Padre...
Che da Sempre, Onnipotente era Stato...
Perché non c'è luogo che non porti...
La Sua Firma...
In tutto il Creato...


E Senza Colpa e Senza Onore...
Fu infine Crocifisso...
Per Superbia e per Infamità...
Il Cuore, con Fredda Lancia gli Fù Trapassato...
Mettendo fine alla sua Vita e al Suo Passato… Ove con L' Estremo Sacrificio...
Ci Regalò il Suo Ultimo Eterno Miracolo...
Lavando con il Suo Sangue, lo Scempio...
Da Noi Dimostrato...
Verso il Padre Supremo, al quale chiese di Perdonare...
L' Atto Osceno che noi Ultimi...
Avevamo Potuto Osare...
E con Disprezzo ed Ignoranza...
Il Cristo, Ammazzare...


Quella Madre, con il Figlio fra le Braccia...
Tu creare hai Voluto...
Immortalando ed Animando il Freddo Marmo… Tu hai Infuso...
Il tuo Cuore, in quel Materno Abbraccio...
Tu hai Potuto...
Dando Vita alla...
Pietà, Del Bonarroti…
Sentendo d'Aver Riconosciuto...
Al Tuo Creatore...
Il Giusto, Tributo...


E Per far vivere in Eterno quella Statua...
Tu hai Pregato...
Lei Sola fù, l'unica che la tua Firma poté Vantare...
Perché a nessun altro...
Doveva esser concesso...
Di poter aver il Lustro…
O di potersi Fregiare…
D’Appropriarsi, Della Tua Opera più Sacra… Ove Fra Tutte le Tue Creazioni… Fù Lei, la Più Amata… Tanto da poter, tramite Bestemmia Bugiarda… Al Tuo Nome Rubare...
Un Opera che da chiunque....
Nei Secoli...
Fù definita, a dir poco, Magistrale...


Ed infine Maestro Mio...
Io il tuo nome Benedico...
Perché di tutti i grandi Maestri...
Che mi aiutarono, con le mie Vesti...
Tu fosti l'Unico che ad aver Pietà, mi Insegnasti...
Forgiando in Me, L' Estremo Sacrificio...
Imparando a Me, ad Aver Pietà…
Verso il Genere Umano...
Gli stessi che Io, Maledivo...
Perché senza Pietà, negli Abissi Infernali li Trascinavo...
E Senza Fede in loro, Io Tutti li Dannavo...


Maestro Mio, Mai ti potrò Dimenticar…
Il tuo ricordo in Me, Eternamente Permarrà...
In questa Oscura Cattedrale...
Ove Io da Tempo Immemore...
Ormai, Vengo a Riposar… Ove Io, I Miei Sacri Doveri...
Da Eterno Tempo… Vengo a Salar…


Io con i Vostri Ricordi...
Mi potrò infine, nei Tempi...
Accompagnar...
E Con i Vostri Insegnamenti... Le Ere, Attraversar…
Fino A Ritornar, nel Regno Mio Natal… E Nella Luce, Voi Tutti, Potervi Infine…
In Eterno, Rincontrar...



------------------------------------------------------------



DAL MANOSCRITTO INTITOLATO:
LE OSCURE MEMORIE DELL'INFERRI TENEBRIS MESSOR...


LIBRO PRIMO:
LE PROIBITE ROSE NERE DEL GIARDINO DEGL'INFERI...



MARCVS




Share |


Opera scritta il 17/12/2021 - 15:08
Da MARCO BOCANELLI
Letta n.202 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


E' davvero difficile rendere attraverso un semplice commento giustizia ad un'opera così bella d importante. Trovo meravigliosa la tua capacità di costruire un'intreccio tra la storia del personaggio e quella che è l'essenza di tutta la fede cristiana. Bellissima anche la scioltezza dei versi che si alternano alla prosa. Bravissimo e complimenti. Le mie 5 stelline sono tutte per te ciao Marco.

santa scardino 20/12/2021 - 23:10

--------------------------------------

Un bellissimo carme dedicato al Grande Maestro Bonarroti. Molto gradito il suo carme.

Alberto Berrone 17/12/2021 - 23:58

--------------------------------------

Madame Anna, Grazie di Cuore...
Gentilissimo il vostro Commento...

Un Saluto Affettuoso...
Il Vampiro

Marcvs


MARCO BOCANELLI 17/12/2021 - 18:14

--------------------------------------

Mi è piaciuta moltissimo la prima parte fino a...Le Infinite. Quasi par leggere poesia e non racconto..
Ma bellissimo.. e scritto con ritmo incalzante come una danza macabra la seconda parte(che io nella mia ignoranza considero tale)
Bravissimo originale..cento stelline per te.

Anna Cenni 17/12/2021 - 17:35

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento

Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?