Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

La rosa del deserto...
Febbraio...
Ombre trasparenti...
ridere di noi...
Vinceremo...
San Valentino come.....
Le strade sono piene...
Haiku V...
L'alfabeto marino...
HAIKU IN SARDU...
Riflessioni n. 3...
Il peso di un abbrac...
PERLE...
Quale è il senso del...
f.a.t.a. – respiro c...
I colori dell'acquam...
Altra cosa è la feli...
Tonara...
Ferirti...
UNO DEI SENSI IL...
Il mediatore...
Mi piacerebbe...
Giornate Imperfette...
dove vanno i pensier...
Aiutami a scorgere n...
HAIKU DELLA SERENITÀ...
Il tempo...
L intelligenza è la ...
haiku 37...
#1...
un pensiero ciclico...
L'amore nel ventre d...
Haiku C...
- Petali...
Finché sulla Terra e...
IL GELSO...
Ciò c'ho perduto...
HAIKU N. 1...
Haiku IV...
Ricordi...
Libero di sognare...
Teneramente...
Coprimi tutto di te...
Solo amore...
f.a.t.a. - elemento ...
Cuore offeso...
Ti amo...
Una sera...
haiku storia di un ...
la mela...
Pastore sardo...
TU E LA NOTT...
Ho la continuità di ...
Io...
La Speranza...
ISTANTE...
QUANTO CI METTI A T...
HAIKU N.32...
I fiori più belli cr...
...ti racconto la se...
Marmo...
Oblio...
Il clown (continuo...
Il pino...
Per TE...
Abitudine...
PREVENIRE ... SAREBB...
Ritmo d\'attesa...
IO L'HO CHIAMATO SEN...
Tu non sai...
IL MALE E IL BENE...
Evocazioni...
Serenità...
Realizzazione e nega...
Solitari pensieri...
Serenità...
IL MOSTRO...
Difficoltà...
C'est la vie...
Asterisco...
Nere di cioccolata, ...
Male...
dolcemente amor mio ...
I se e i ma della vi...
Milongueros...
ricordi...
mattina al mare....
Vacanze isolane...
Nei momenti di trist...
IL TRAMONTO E ...
Escatologico...
Parole parole...
HAIKU N.31...
LA POESIA...SAI...
Riccardo...
Diario...
LA SERA IN CUI NEL P...
Sms...
Aspetta un attimo...
Filastrocca di Natal...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Suoni dimenticati

Suoni dimenticati tornavan ad riecheggiare
si ripetavan emozioni che cercai di abbandonare
Passi conosciuti mi facevan ribollir lo core
finalmente a cambiar era il mio umore.
Fingendo il nulla sentir
aspettai il suo dolce richiamo
Passi suoi s'avvicinavan sopra il mio capo
finalmente lo mondo mi parea tornar a rotar.
Mai ci fu emozione più gioiosa
d'ascoltar di nuovo lo suo richiamo
e che questi mi faceva tremar.
Ella pronunciò il mio nome abbandonato
ma fingendo incomprensione
finsi di non aver ascoltato
Alzai lo capo emozionato
e rividi di nuovo il suo bianco viso
che si ricostruì nel mio core abbandonato.
Se pur una ciocca gli cadea sul viso
il suo sguardo felice non riuscì a coprir
Rimasi in silenzio guardandola in viso
aspettando che mi svegliassi d'improvviso.


Share |


Poesia scritta il 09/11/2018 - 23:53
Da Inutilis Vir
Letta n.133 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Bello il tuo onirico vagare.

santa scardino 12/11/2018 - 14:23

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?