Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

finestra...
Dal buio alla luce...
Il Sole...
Il giorno della memo...
Di Luna, e del suo a...
Io, la Valle e Trism...
Amarti tutta la vita...
solo un cantastorie...
RESILIENZA...
Sant'Ambrogio 2020...
Dachau...
Echi nel vento...
HAIKU Z...
Favola sotto il ciel...
San Silvestro...
Un giorno come tanti...
la spalla...
Vinca il migliore?...
Storia di una badant...
Il suono dei mostri...
Sorriso di stelle...
Sentirti...
Stagno...
Il pettirosso...
Chi salva...
Da Epigrammi Notturn...
Come hai potuto (ded...
Haiku n° 12...
Lo spettacolo più be...
Minimalismo siamese....
SEMBRA IERI...
Piccole Ali...
Che possa toccare un...
FINE DI UN AMO...
Non umana...
Portami via...
Notevole...
Dedicata a Grazia Gi...
Metamorfosi...
La ragazza delle mil...
E' quando aspetti un...
Farfalla....
ANCORA ACCANTO A ME...
Sonno...
Storia di una badant...
La collezionista...
Si dice...
Stanca serata...
Nuvole e Gabbiani...
Andiamo avanti così...
Igor Michail...
Dell’inviolabilità d...
Canto del dove i sen...
Dammi...
In tempo di guerra...
Trilussa...
INCANTAMENTI...
IL BACIO...
Scorrono i giorni...
L'ARIA DEL MATTINO...
Haiku 66...
Cresco...
Il Dubbio...
Questa notte...
Nonostante tutto...
Sono figlio di una p...
Nuovo infinito...
AI MIEI FIGLI... ...
Terra di nessuno...
Ancora oggi siamo....
La Magia d'un tempo...
Diamanti...
L'OMBRA DEL PASSATO...
Il messaggio di Pasq...
la lunga strada per ...
A piedi nudi...
Storia di una badant...
A MIO PADRE...
Dedica...
Il bambino prodigio...
Siamo diversi per l...
Via del Sito...
L’identità...
L'inferno è sulla te...
I giovani e la crisi...
MILLE FORME...
HAIKU V...
Di quel sentire come...
Destino DiVino...
Il riflesso...
IL MONDO MUORE...
Se volessi dar credi...
Strofinaccio...
La quercia caduta d...
TORTA SOFFICE PALPIT...
Certi giorni d'inver...
Smile...
Fragranza di te...
Hai trovato una vecc...
Seta e profumi...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Il più grande idiota vivente

Tu dici dopo, sempre dopo
e io vorrei che fosse già oggi
e che fosse anche ieri,
e pure ieri l'altro, e il mese scorso,
e che fosse pure domani,
e il mese seguente, e l'anno prossimo
Che vantaggio trarremo mai
dal rilegarci in un tempo che non ci appartiene
non lo sa nessuno dei due,
così a me non resta che delegare
le responsabilità a un domani
che non diviene mai oggi,
e altrettanto farai tu;
è' un futuro, il nostro, fatto di memoria
sempre in potenza e mai in atto,
ed è labile - lo è sempre più, all'addensarsi
del tuo temporeggiare, e del mio-
abile l'intreccio,
degno del plauso dell' intero ecumene,
Prometti di venire se saprò aspettarti
io ti aspetterò soltanto se verrai
e qui anche: congratulazioni
all'ingegno, all'asimmetria,
davvero, le più sincere congratulazioni,
poi, di fatto, siamo e restiamo digiuni,
tu giri e rigiri come un fiato grave
in cerchio, e intorno, e a largo...
insomma, te ne stai a sommare gli zeri,
tanto al primo bisogno, puntuale,
mi precipiterai dentro,
io be', non mi distinguo certo per acume
aspetto ancora di essere insignito
del premio che mi spetta:
Il più grande idiota vivente.


Share |


Poesia scritta il 01/12/2019 - 21:11
Da Matih Bobek
Letta n.65 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?