Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

La rosa del deserto...
Febbraio...
Ombre trasparenti...
ridere di noi...
Vinceremo...
San Valentino come.....
Le strade sono piene...
Haiku V...
L'alfabeto marino...
HAIKU IN SARDU...
Riflessioni n. 3...
Il peso di un abbrac...
PERLE...
Quale è il senso del...
f.a.t.a. – respiro c...
I colori dell'acquam...
Altra cosa è la feli...
Tonara...
Ferirti...
UNO DEI SENSI IL...
Il mediatore...
Mi piacerebbe...
Giornate Imperfette...
dove vanno i pensier...
Aiutami a scorgere n...
HAIKU DELLA SERENITÀ...
Il tempo...
L intelligenza è la ...
haiku 37...
#1...
un pensiero ciclico...
L'amore nel ventre d...
Haiku C...
- Petali...
Finché sulla Terra e...
IL GELSO...
Ciò c'ho perduto...
HAIKU N. 1...
Haiku IV...
Ricordi...
Libero di sognare...
Teneramente...
Coprimi tutto di te...
Solo amore...
f.a.t.a. - elemento ...
Cuore offeso...
Ti amo...
Una sera...
haiku storia di un ...
la mela...
Pastore sardo...
TU E LA NOTT...
Ho la continuità di ...
Io...
La Speranza...
ISTANTE...
QUANTO CI METTI A T...
HAIKU N.32...
I fiori più belli cr...
...ti racconto la se...
Marmo...
Oblio...
Il clown (continuo...
Il pino...
Per TE...
Abitudine...
PREVENIRE ... SAREBB...
Ritmo d\'attesa...
IO L'HO CHIAMATO SEN...
Tu non sai...
IL MALE E IL BENE...
Evocazioni...
Serenità...
Realizzazione e nega...
Solitari pensieri...
Serenità...
IL MOSTRO...
Difficoltà...
C'est la vie...
Asterisco...
Nere di cioccolata, ...
Male...
dolcemente amor mio ...
I se e i ma della vi...
Milongueros...
ricordi...
mattina al mare....
Vacanze isolane...
Nei momenti di trist...
IL TRAMONTO E ...
Escatologico...
Parole parole...
HAIKU N.31...
LA POESIA...SAI...
Riccardo...
Diario...
LA SERA IN CUI NEL P...
Sms...
Aspetta un attimo...
Filastrocca di Natal...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



BORGO ANTICO

Quel borgo vecchio
chissà da quanti anni
apre la porta a quel viottolo
che a lui conduce.
Un piccolo rio
rinfresca la terra.
L’ ibisco annuncia
la fine dell’inverno.
La borgata antica
ancor fregiate
ha le vecchie mura.
Tremolante una insegna al vento
e un boccale indica
sicuro una cantina.
Un incudine è la fucina d’un fabbro.
Vicoli stretti serpeggiando
cingono le case.
Angoli poco illuminati
a tratti dal sole
mostrano statuine
levigate dal vento
con volti di Santi.
Le stradine...
come pagine scritte
mi raccontano
la storia del borgo.
Di cose nascoste
negli anni trascorsi.
Un tempo era vivo
oggi è addormentato
abbandonato, prigioniero
d’un maleficio
che non lo sveglia
al grido degli uomini.
Sopra i suoi tetti
si apre il cielo
dove corrono le nuvole
anche loro inventano figure.
Un veliero, una mano, un capretto
e a te non rimane che sognare.


Mirella Narducci



Share |


Poesia scritta il 10/11/2018 - 19:50
Da mirella narducci
Letta n.169 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


L'Italia é piena di borghi che sono dei veri gioielli sia storici che naturalistico. La tua descrizione è magnifica e fa sognare un mondo perduto.
Auguriamoci di non vederli morire. Bravissima ...ciao.

santa scardino 12/11/2018 - 14:29

--------------------------------------

Mirella, è la realtà di molti borghi ormai vuoti, eppure quando li visitiamo sentiamo ancora battere la loro vita passata...
Brava, hai creato una bellissima atmosfera

Grazia Giuliani 11/11/2018 - 21:38

--------------------------------------

Brava come sempre

Angela Randisi 11/11/2018 - 16:14

--------------------------------------

La magia del passato nascosto, rivelato da piccoli frammenti.Con il tuo scritto ci hai donato splendite emozioni, a me in particolare la voglia di rivedere il mio paese natio

GIOVANNI PIGNALOSA 11/11/2018 - 12:55

--------------------------------------

Mirella mi hai emozionato tanto...ogni volta che visito un borgo antico, vivo come te queste splendide emozioni tra passato e presente cogli l'essenza nascosta dietro le pietre!!! Stupenda! Buona domenica

Margherita Pisano 11/11/2018 - 11:28

--------------------------------------

Uno scorcio di vita passata e di anime che ancora si aggirano, nscoste dalla cose, ma sempre lì, in quei posti
in cui hanno vissuto la propria vita
Bellissima, cara Amica romana

laisa azzurra 11/11/2018 - 10:32

--------------------------------------

Ci hai accompagnato per le vie del tuo borgo descritto con dovizia di particolari.
Grazie per i tuoi commenti.

Teresa Peluso 11/11/2018 - 00:26

--------------------------------------

Ci hai accompagnato per le vie del tuo borgo descritto con dovizia di particolari.
Grazie per i tuoi commenti.

Teresa Peluso 11/11/2018 - 00:26

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?