Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Libera...
los angeles the nigh...
Mentre l’afa della n...
Promesse...
COLORI...
Sfumature...
Al primo incontro...
Derubricando...
L'ETNA È UNA CREATUR...
Ridi e piangi...
Invidia...
Forse quel posto è l...
L'incertezza...
Fischia la vaporiera...
Solo l'essenza...
L'amore cos'è...
PICCOLO ANGELO E MOR...
Viste dall'alto le c...
Dolce incanto...
Mi chiamo Maria...
Nello sguardo della ...
Prelude...
Il dolore che non vi...
Chimere...
Amore...
La Piscina sulla Col...
Un uomo era disteso...
Il coraggio di guard...
In quella notte...
La folla...
Insonne...
Il tempo e le Rose...
Addio rondini...
LA FRAGILE FO...
Asia...
NON PUOI...
Notti calde d'estate...
Sera su Poliscia...
Corre invano la mia ...
Divenire rugiada...
A MIO PADRE...
La vita e la nuvola ...
NONNA LUCIA...
Bolle......
ODE AL BIKINI...
Il mare...
Tulipano...
Alle amiche...
L’EVOLVERSI DEGLI AR...
La cura...
Lascerei...
Gli errori più gross...
Melodia...
Abuso...
Notte d'Inverno...
L\\\\\\\'anima delle...
La notte...
su selvaggi temporal...
Trenino verde...
Na jurnata cu ' tte...
Triangolo...
Tay Mahal...
HAIKU II...
Haiku n°5...
VITA AMARA...
My dear Perugia....
IL CAFFE\'...
Ricordi...
Quando potremo di nu...
Manicomio...
A bocca piena...
Aspetterò il tramont...
Mi piace pensare che...
PREGHIERA...
Nostalgia della nott...
CORLETO PERTICARA...
Ho visto i tuoi occh...
Il respiro del mare...
Pioggia...
Niente potrà...
L’ECO E LA LUCE...
Nadia...
La notte fa paura...
Settembre...
Parte di me...
Profugo...
UN SOLO MINUTO...
PONTE...
souvenir d'un amore ...
Che nasca una speran...
IL CUORE LO SA...
Il mercataro intelli...
ILLUSIONE...
Astro...
TI HO VISTA...
C'è un profumo che t...
Ho rimboccato le cop...
Assorto e silente...
Un fruscio nel vento...
vorrei che fosse un ...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Rifletto

Vicino a me sembra
ci siano le membra
di un cadavere sdraiato,
orrido, in parte putrefatto.
Il suo sguardo è  fisso sul mio,
e...Dio!
Non capisco chi sia,
dalla sua bocca, qualcosa vola via,
si libra in aria e sparisce attraverso il tetto,
intanto, l'essere, si muove, mi imita sul letto,
sento nella bocca sapore di sangue
il mio corpo freme e langue,
provo a toccarlo ma lo specchio non me lo consente,
con orrore, capisco, anche se lentamente,
sono rinchiuso in una vita di vetro,
sono l'ombra di me stesso, uno spettro!
Manca l'aria nella stanza,
Quel essere sono io, privato della speranza!


Share |


Poesia scritta il 14/03/2019 - 10:08
Da Umano Silenzio
Letta n.153 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Si Maria Isabel, concordo

Ernesto D'Onise 15/03/2019 - 11:42

--------------------------------------


Francesco Cau 15/03/2019 - 10:32

--------------------------------------

Triste! Ma fuori è primavera! Magari uscendo dalla stanza si può provare a rinascere!! Un saluto

Maria Isabel Mendez 14/03/2019 - 14:13

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?