Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Parlar d'amore...
QUELLA FACCIA OSCURA...
Forse è solo fortuna...
Un giorno prenderemo...
La casa rosa...
Lontano da questa st...
Maremma...
Notte taciturna...
Che strana la vita: ...
L\'ultima...
Inopportuna...
Con te...
Peso specifico...
ad Anjia P. Ettorova...
Felicità...
...difficile...
Una Guancia...
Haiku...
Io l'anima, io il co...
I migliori possono e...
Crociata culturale (...
Ti ricordi luna?...
Il campanaccio...
Haiku T...
Caterina...
DEAMICISIANA PRIMA :...
I magnifici sette...
Notte bianca a San F...
Fragili...
HAIKU n...
Se il mio vivere......
È necessario riparar...
Inquieto pensiero...
il bisogno di te...
Piombo...
DELIRIO.......
Il Tempo Sottrae...
Vita ordinaria...
MALINCONIA...
Eppure la palla di v...
Una bimba mora deve ...
Da una gentilezza, p...
C'è sempre un vento...
La verità, quando vu...
Episodio...
Alcune volte nella n...
unto di femminicidi...
Il mio senso vive so...
Proposte particolari...
Donna Fugata...
IL GRUPPO BASE...
L'amore per la Natur...
Il sole cieco...
e poi, e poi ancora...
Il pane...
VIVERE NEL VUOTO...
L’aprimitilli...
Passione di fuoco....
CONVINZIONI...
La stella cadente...
Dove il tempo...
PELLEGRINAGGIO A MON...
L'astronauta e la Lu...
POTEVO IO ESSERE RE...
IL PRIMO AMORE...
Natura...
Sono vecchio...
mondo pazzoide...
VITA SCAPIGLIATA...
Nel bagliore di una ...
CLANDESTINO...
Un figlio ti cambia ...
Enzo Jannacci...
Un'estate al sud...
Vanno gli innamorati...
Notti di luna...
Parentesi...
Il pensiero...
Gocce in cielo...
Quel sussurro...
ATTIMI MINUSCOLI UNI...
Casa rude...
Simulacro ingannator...
IL SOGNO DI GREAT SW...
Il mio analista è in...
Io vivrò per te...
TU...
Viandante...
Immenso mare...
I miracoli esistono,...
C\'era una volta......
Talora la sincerità ...
Una tunica bianca...
Uomo bianco e uomo n...
a commuovermi ci pen...
Quaderno delle poesi...
Ironia dell'alcool...
Non è tardi...
INVENTIAMOCI LA ...
L'estremo punto le o...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Alla corte del Re

Al bivio del tangibile
la notte tracanna
l’ultimo barbaglio di grazia
tenue raggio
d’un sole al tramonto
per poi sfociare
in un mondo irreale
ove sabbia e vuoto si mescolano
le certezze s’assottigliano
fino a divenire flebile filo
incapace di reggere
l’immensità del tempo.


E mentre i pedestri
ansimano nel brago
il gesto dell’ala schizza all’insù
verso l’idea
che sinuosa si muove nell’aria
come ponte argenteo
di sogni speranze ed avventure
viatico ascritto
nella geometria fluorescente
del Cosmo.



Share |


Poesia scritta il 12/04/2019 - 09:38
Da Francesco Scolaro
Letta n.185 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


FRANCESCO... Anche alla corte del re le certezze si infrangono e si perdono nel tempo...Scusa, la mia ingenuità a volte non mi fa comprendere il concetto assai profondo della poesia. Molto bella nel suo dire Notte.

mirella narducci 13/04/2019 - 01:17

--------------------------------------

Saprai, collega, che quando eravamo a scrivere in rima e contare le sillabe soffrivamo un pò per le difficoltà di comporre. Oggi, ma non è il caso tuo, si soffre nel leggere. Io credo sia così perchè ci piace la libertà di scrivere senza virgole o punto e virgola. Senza pensare al lettore medio come me che un minimo di "guida alla lettura" desidera avere; ma non per sè, bensì per comprenderti appieno.

Ernesto D'Onise 12/04/2019 - 14:33

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?