Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

ricordo sempre...
Dove il tempo...
PELLEGRINAGGIO A MON...
L'astronauta e la Lu...
POTEVO IO ESSERE RE...
IL PRIMO AMORE...
Natura...
Sono vecchio...
mondo pazzoide...
VITA SCAPIGLIATA...
Nel bagliore di una ...
CLANDESTINO...
Un figlio ti cambia ...
Enzo Jannacci...
Un'estate al sud...
Vanno gli innamorati...
Notti di luna...
Parentesi...
Il pensiero...
Gocce in cielo...
Quel sussurro...
ATTIMI MINUSCOLI UNI...
Casa rude...
Simulacro ingannator...
IL SOGNO DI GREAT SW...
Il mio analista è in...
Io vivrò per te...
TU...
Viandante...
Immenso mare...
I miracoli esistono,...
C\'era una volta......
Talora la sincerità ...
Una tunica bianca...
Uomo bianco e uomo n...
a commuovermi ci pen...
Quaderno delle poesi...
Ironia dell'alcool...
Non è tardi...
INVENTIAMOCI LA ...
L'estremo punto le o...
Un cretino che crede...
Non chiamatemi poeta...
Quel sogno irreale!...
Timidezza...
Se ti chiedi se farà...
Immagina il mio sile...
Gioconda del cielo...
UN KILLER VENUTO DAL...
Mare...
ETERNO PIACERE......
La poesia...
Lo scrigno...
Sotto un cielo di st...
Passerei la notte a ...
L'incidente...
Il silenzio...
Notte di luna...
cos'è la nostalgia ...
Una rondine...
Sul filo corre la vo...
Haiku 10...
Les artistes...
Tormento...
Romantica Luna...
Milano sotto il palt...
Timida luna...
LA MIA VITA SE...
è la luna sulla duna...
Verde...
Ring...
Per sempre...
Il nastro della mia ...
Essere e avere...
LA STRADA DELLA LUNA...
Sappi che...
Battaglia...
un poeta per te...
Se potrà aiutare (a ...
HAIKU m...
Certe aspettative, a...
fluire il Portale...
PER I TUOI VENT'ANNI...
Sulla dinastia dei l...
Di me bambina...
Anche se triste...
QUEGLI OCCHI TUOI...
Nostra compagna...
Rifugio d'amore...
La sepoltura...
La sensualità del su...
IL RISVEGLIO...
Ritagli...
Sensazioni....
L'abbraccio di una m...
LA GENTE NON TI ASCO...
L'amore mi salverà...
Bianca sul Cielo......
All'improvviso2...
GLI INVINCIBILI...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



U mere nuste - Il mare nostro

Puste accome nu catenazze
strengite mminze a do vrazze
u mere nuste nan sepe u bbene
che nge vole u menupletene.


Passe passe de tramundene
u mule nuve a rotte addrizze
a lemeture i u mere grusse
acchjene ne furtezze


I ce t'ammine coste coste
i meste d’assce di fundenedde
te done u passe ggjoste.


Nan te pere sotte u Capetene
de resperè l’arje du pejuse
jinde a chepe se fesce chjene chjene
u suspette ch’hè lassete u parevise.


Me quenne jesse sope a banghine
nu sckaffe de vinde, de ggende, de gride
na jacchje nu crestjene che s’azzide
pe ttotte u llarghe jè sembe ne mujine.


U core te fesce scurdè a fetiche
quenne t’affacce a u porte andiche:
u meracle se sende
u timbe nan ‘nge pere
i vicchje sapene i picce du mere.


Appicce i stute, rosse i vverde fesce:
stà mmore nn’alde scjurnete
nan ‘ng’evaste nu pettore o nu puete
pe ccundè u sole che scriesce.


Me quende sole angore annà scriè?


U mere s’aggire i s’arrevolde,
se ferme i se guarde:
da ddè venemme
i ddè ama tturnè
‘stu mere m’agghje gudè
prime de fè tarde.



Share |


Poesia scritta il 13/05/2019 - 14:57
Da ferruccio ferretti
Letta n.89 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?