Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

i biondi grappoli...
Pensieri d'autunno...
Giugno....
vernice...
Haiku g...
Primo amore...
IL VIAGGIO...
beatlesmania the wor...
Quando la morte verr...
Il motore del mondo...
POESIA ULTIMA...
Giura...
Cogli...
Ovunque ci sei tu...
Sensazione dell'acqu...
Un grande uomo...
Eterea...
Torpiloquio d'ali bi...
Qualche volta...
e la barca......
VORREI TORNARE IN RI...
MENO MALE...
Solo fino alla pross...
COME UN GIRASOLE...
La donna del dipinto...
Silenzio...
Tessitura...
TRISTI PRESAGI...
Siamo sassi lanciati...
Pietre...
LETTERA APERTA A GR...
Temporale estivo...
Mi vesto di te......
Rame invecchiato...
Al mio mare...
Chi vive nella pace ...
INQUIETUDINE...
Essere superficiali ...
La solidarietà femmi...
Cosa ci rende forti?...
SCRUTATORE...
Ascolta la voce dell...
Il sogno e la voce...
Essere gentili col p...
Rovescio...
Istantanee...
Abbracciami...
ARCHI DI PASQUA DI S...
A mia figlia...
L'apparenza inganna...
Goccia di mare...
Zombie...
Per cercare di capir...
HOMO LUDENS...
Nel DNA della pioggi...
La giostra...
Emozioni...
Le donne non sono ba...
Il dono del tempo....
Ancora tra te e me...
EUROPA...
Buttati......
Che voglia......
COME CI CAMBIA L'ATT...
Per caso, il tuo sor...
MIO CARO AMICO CHECC...
Il tuo veloce volo...
AMORE IMPOSSIBILE...
Sogni di gloria...
Come si cambia...
Follia dantesca...
Scrivo poesie per sa...
Placida...
Girandola d'acqua...
Luci sul mare...
un abbraccio che sa ...
Al Volo.......
Dal mare...
È tutto lì. Con chi...
Parliamo di pace...
Il gelo del verno...
IL PRIMO BAGNO...
Gaia...
Marea...
Io e la luna...
Al Mare...
FUGGIAMO O RESTIAMO?...
Con prudenza...
La sorpresa...
In via del Sandalo (...
Mia Signora della Te...
Sei solo...
VILLA DORA PAMPHILIJ...
Non ricordare Non di...
COSA SONO PER ...
La farfalla ( Storia...
Come un'onda...
Arsenica (Logica o p...
AMAREZZA...
Rosa di monte...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

200 PAURE ED OLTRE

Lasciate che bacino i nostri pargoli.
Non crocifiggete chi piange sul seno
dei figli infelici. Ripudiate, invece,
i benpensanti : hanno le mani
sul telefono azzurro
ed il pensiero tra le cosce delle figlie illibate.
Quanti ne assolvete o ricchi preti e frati?
Quanti ne conoscete gentili sorelle
e monache forzate ?
A dire il vero la vita rimane
tra gradi di caldo cocente
e di freddi abissali.
Al di là c’è il bene e c’è il male.
Insieme. Nè si voglion svelare:
distruggono menti incantate
a coglier l’essenza:
a lor svelano segreti più grandi
del grande segreto.
Non dicon più nulla, al ritorno, i filosofi;
non possono dire.
Ognuno ha solo il potere di leggere
soltanto il proprio pensiero profondo.
Ma non sa più raccontare di sé ad alcuno.
Ed allora non crocifiggere chi ama i bambini:
tu sai che, se programmi un computer, saprai
che cosa può darti da subito.
Ma tu, comprendi anche che, se programmi un bambino,
saprai se riesce ad amarti
solo quando più nulla può farti del male?


Share |


Poesia scritta il 20/05/2019 - 14:23
Da Ernesto D'Onise
Letta n.147 volte.
Voto:
su 8 votanti


Commenti


Molto piaciuta ed apprezzata. Bravissimo. Buona giornata a te

MARIA ANGELA CAROSIA 22/05/2019 - 09:55

--------------------------------------

Semplicemente stupenda bravo i miei complimenti

Barbara Lai 21/05/2019 - 13:15

--------------------------------------

Santa è proprio come dici riguardo ai figli e alla mutata società. Ho 4 figli. Con ciò non voglio dire che so tutto. È solo quel che penso ciò che vado scrivendo. Grazie del contributo.

Ernesto D'Onise 21/05/2019 - 00:34

--------------------------------------

Sinceramente non mi ricordo chi ha detto che si sa di essere stati dei bravi genitori quando saranno i figli ad educare i genitori. Ernesto, le tue opere oltre che belle affrontano sempre dei temi profondi ed importanti come in questo caso. E' vero che oggi ifigli non sono più il frutto spontaneo di un rapporto, ma si programmano e con tutto ciò i genitori rendono la loro crescita molto complicata e difficile. Ma forse bisogna anche considerare che la società di oggi non è più semplice come quella di una volta, oggi è tutto stress e frenesia, la corsa agli agi alle ferie poi c'è il lavoro ed i figli finiscono per essere cresciuti dai nonni.Scusami forse mi sono dilungata troppo, ma l'argomento lo richiedeva. I miei complimenti.

santa scardino 20/05/2019 - 23:21

--------------------------------------

Grazie, ora è più chiaro, i miei allora sapranno bene quanto li ami adesso e quanto li ho amati prima...
Un caro saluto!

Grazia Giuliani 20/05/2019 - 20:51

--------------------------------------

Grazia, significa che da piccolo il bambino ama naturalmente; prende coscienza dell’amore dopo l’adolescenza ed il genitore che lo ha amato da sempre, si accorge dell’amore dei figli quando essi cominciano ad accudirlo ed aiutarlo quando comincia ad invecchiare; in una età in cui generalmente più nulla fa paura. Non so della tua esperienza ma a me è capitato che oggi desidero baciare mia madre più di quando era viva: è lei ora lo sa che gliene volevo anche prima di bene. È un ragionamento che presuppone l’essere di fede cattolica, come io sono. Un abbraccio. Ciao

Ernesto D'Onise 20/05/2019 - 20:27

--------------------------------------

Si Laisa non si può programmare un bambino ma io dicevo nel senso di dirsi: vogliamo avere un bambino? Lo possiamo mantenere , educare ? Sai ho conosciuto persone che si sono astenute per motivi economici. Prima dove mangiavano in tre potevano mangiare anche in 4. Oggi si sta attenti. 1 Max 2 e poi stop.

Ernesto D'Onise 20/05/2019 - 20:15

--------------------------------------

Purtroppo la tua poesia non è frutto di fantasia; complimenti per la bravura a trattare in poesia l'argomento, ma, mi spiegheresti meglio, per favore, il concetto dell'ultima frase?Se puoi, vuoi

Grazia Giuliani 20/05/2019 - 20:13

--------------------------------------

perdona gli errori

ci tengo a dirti anche che ti ho dato 5 stelle meritatissime


laisa azzurra 20/05/2019 - 19:58

--------------------------------------

un bambini non si può programmare, si può educare e l'amore, slavo casi sporadici, c'è a prescindere, anche se magari si manifesta in modi diversi.
per il resto,
la prima parte del testo, sono assolutamente d'accordo con te
ma proprio su tutto!
ciao Ernesto

laisa azzurra 20/05/2019 - 19:57

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?