Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

GIORNI DI CARTA...
GIOCAVAMO A NASCONDI...
accendimi, oh luna...
I tuoi sentimenti so...
Malinconicamente Stu...
Quando diventi forte...
Ho visto un angelo...
Brindisi alla felici...
Haiku H...
Sensazione...
Haiku f...
Perdono...
Calla...
ESTATE...
PAOLMATT traduce....
Reale...
ASSIOMA. Nessuno ti ...
LA VITA....TRAGICA...
Echi d\\\'amore...
La forza del Mare...
Già ... perché si pu...
L' immenso...
la differenza della ...
La vita è una scena ...
anima e core...
Il mare ispira semp...
Ogni spina in piuma...
Anime pure...
La mia solitudine me...
Occhi...sguardi......
Senza riscatto...
Sereno...
L'emozione ombrata o...
Se fossi Re ( storia...
Empaths...
IL PECCATO ORIGINALE...
Caccia al tesoro...
CASTELLO DI SABBIA...
Piccerè (punto e a c...
Ancora sorridono i f...
DI LA' DAL MARE...
Vallone di ROVITO...
AMANTI SOSPESI ...
Prosit...
Tremendo maleficio...
HAIKU h...
La sala di lettura d...
ASSENZE E CONFINI...
Diapason d'un pianis...
Il mare......
Campane...
l’Amerigo Vespucci....
Purificanti rugiade...
Spiraglio di speranz...
Parole in origami...
Parole. Le parole...
Quando è troppo tard...
Rosicchi mi sevizi e...
La formichina elisir...
Incoscienza di un am...
A un passo da domani...
Vedo te...
HAIKU N. 9...
Ho bisogno d un uomo...
Vedimi...
Haiku...
QUANDO ALLE DONNE...
Amati...
Il vecchio pescatore...
Come il ferro di una...
Il galeone sommerso...
Haiku n 2...
Venni al mondo...
Cosmo senza confini...
Fantasia...
Alice...
Notti d\'estate...
È estate...
Ogni volta, nuove on...
6 (Sei)...
Vita di fiaba...
Renata...
L\\\'armatura lucent...
Mi guardo allo specc...
Cosa dice il mare...
Poesia delle acque c...
Costruire castelli i...
Poesia: Una sardina...
Incontrarti......
ULTIMO CANTO DEL CIG...
UN CUORE STESO AL SO...
Choc...
Per dirvi grazie...
È difficile...
Se sarai con me...
18 Giugno 1947...
LIBERO ARBITRIO.....
i biondi grappoli...
Giugno....
vernice...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Apice

Città fantasma.
Girando per le vie
con un po' di fantasia,
sembra di vedere
vecchie case d’Andalusia
diroccate dagli annali
incroci di strade bifocali.
Case di pietra
levigate dal tempo...
Abbandonate in un momento,
perché la terra tremo,
con tradimento.
Dove ci sono ancora
messaggi di vita
di una gatta lì in cinta.
Un cinquecento
sotto un tetto diroccato.
Un bar con l’antico banco
nessun cliente li e ritornato.
Girano voci e racconti
ricordando i vecchi borghi
disertati dai terremoti.
Non ci sono abitanti,
esiliati come fanti
che lasciarono le trincee
perché non ci furono
ne guerre n'è frontiere.
Una Pompei moderna
che rivide la stessa scena
di un viaggio fuori porta...
Ma il fantasma forse cera
Che suona la campana
nella chiesa non più cristiana.


Share |


Poesia scritta il 05/06/2019 - 22:45
Da Francesco Cau
Letta n.96 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Ottima descrizione

Mirko (MastroPoeta) 07/06/2019 - 15:47

--------------------------------------

...peccato per la Chiesa
Ma tu, sempre bravo

laisa azzurra 07/06/2019 - 13:36

--------------------------------------


Francesco Cau 07/06/2019 - 09:35

--------------------------------------

Mi sembrava di essere al tuo fianco mentre giravi tra i ruderi di quello che doveva essere un bellissimo borgo di cui tutta l'Italia si vanta! Bella.

santa scardino 07/06/2019 - 08:28

--------------------------------------

Molto bella!

Maria Isabel Mendez 06/06/2019 - 15:15

--------------------------------------

Bellissima, poesia sui borghi dell'Andalusia.Bravo. Ciao

giovanni benvenuto vavassori 06/06/2019 - 12:53

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?