Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

E piove così...
Le parole possono ca...
Novembre...
Cos'è per sempre? È ...
Intima...
Haiku 4...
L'amore e il tempo...
A Me....
Ricordo d'infanzia...
Nel vento di settemb...
Il miraggio di una n...
E se......
Si innamorano i poet...
Silenzio: Il silenz...
niente titolo...
Tra queste prime sti...
Libro cuore...
Foglie d'autunno...
Attimo...
Vendetta(?)...
il re lucertola...
2 cuori...
STRAZIAMI MA ...
Il peso dell’ignoto...
pensiero sul mare...
Il paese mormora Pe...
Il Vecchio Tronco...
io amo...
Il gioco del teatro...
Haiku 3...
Immaginare...
Dove muoiono i sogni...
Lo stesso profumo...
Quando ero piccolo...
GLACIALE RISCALDAMEN...
SOLO IL VENTO...
A Carl Gustav Jung...
L'Ira di Zenobia...
Buonanotte...
Quella farfalla il q...
Venere...
ali di farfalla...
Su carta è tutta un'...
Stagioni...
Eppure ci sei!...
Seduto...
Grotte Is Zuddas...
semplicemente tu...
CIO' CHE RESTA DEL T...
SPENSIERATEZZA...
Fu come un soffio ca...
Normale Follia...
Sulle onde stropicci...
Scoprire l' Amore...
HAIKU N. 14...
Nei momenti di fragi...
Dell'attesa...
L'ammartaggio...
Haiku 14...
Poeti...
L'aprés midi d'un ph...
Tanka 2...
Donna...
Vivere cosi...
Mio dolce ardire...
Alcuni buoni passagg...
Dò un cenno...
Ode alla Madre Terra...
L\'ulivo...
Scusa se cammino...
RITROVARE SE STESSI...
Ode al polacchino...
Ti conosco da appena...
Cos'è la vita ......
NON E' SEMPLICE...
Dolce settembre...
Chi sei?...
Fossili...
Follia...
- Racconti dal mare...
Padiglione 1...
Ormai la pioggia...
Fra una carezza e l'...
La voce...
STRANE FORME...
SCUSATE IL RITARDO (...
Castell'Arquato...
E ogni volta che cad...
E poi...
Troppo piccola per.....
La vecchia che fila(...
siamo come fiori,alc...
PROFEZIA DI UN ESSER...
Ti ascolto...
A settembre...
Haiku t...
Dipinto di uomo con ...
Una carezza sul viso...
La cura...
Un suono non odo...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Giugno

Dell'estate fanciullo
è il tempo di Giugno
saluta tra i campi
di giallo vestito
corre ridendo
tra labbra
a papavero rosso


ha la pelle cosparsa di tiglio
mentre danza lungo i viali
un ricordo si alza
al bordo di foglie
in quel gesto
di timido fiore


era estate
in quel tempo di Giugno
- di mani strette tenute in silenzio -
bastava parlasse
il profumo del tiglio
e un silenzio
pendeva sul cuore


ne bastava l'ombra
cosparsa d'odore
per incidere Giugno
nel sempre sapere quei visi
il tuo e il mio
a seguire nell'aria
matura di grano
persistenti scie
di papavero e tiglio.



Share |


Poesia scritta il 09/06/2019 - 15:23
Da Ida Deschi
Letta n.178 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Bella poesia!

Dimitrina Vladimirova 12/06/2019 - 16:59

--------------------------------------

Grata delle letture e dei vostri nomi che prenderò come lasciapassare nelle vostre pagine, in altri viali dove incontrerò altri tigli...e altre vie dei ricordi...

Ida Deschi 10/06/2019 - 22:03

--------------------------------------

Bellissima,
complimenti!

Marina Assanti 10/06/2019 - 17:33

--------------------------------------

Bellissima, tra profumi e colori...

Grazia Giuliani 10/06/2019 - 13:21

--------------------------------------

Bella bella bella

Francesco Cau 10/06/2019 - 10:00

--------------------------------------

I profumi e le immagini scorrono, oggi come allora
Molto bella

laisa azzurra 10/06/2019 - 09:25

--------------------------------------

Bellissima!
Dal sapore Pascoliano.
I miei complimenti.
Un saluto

Loris Marcato 09/06/2019 - 17:51

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?