Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Sulla tela del cielo...
L' arcobaleno...
Per sempre...
L' ISOLA CHE NON ...
Sapori...
Era tutto così silen...
Trasparenze...
Con Te...
SCRIVERE È...
Natale....
Tram...
PULVISCOLO...
Eco...
Frammenti....
IM RISPECCHIAVO DENT...
Il perdono...
Soffio...
21:52...
Gioia...
Conosci te stesso....
Sento il candore del...
A Natale non voglio...
Pezzo unico...
Il suono dei mostri...
DIMMI CHE...
Come stella per Nata...
L'onda...
sfascio sociale...
E canto...
Se pensi che c’è tem...
FAME D' AMORE...
Ritorno...
Il poeta e il merlo...
Amarti è un piacere...
Fino al crepuscolo...
PET THERAPY...
Sola a Natale...
Tanka 15...
A te...
COME GLI DEI...
Il pupazzo di neve...
Avvento...
Le note filosofiche...
Sedia a rotelle...
E' tornata...
HAIKU Q...
In quella foto...
Quando fai tanta fat...
Ah...noi donne...
La cuffia...
Nessuna sete se non ...
'A nascita do criatu...
Ictus...
Di sere d'autunno...
il declino del mondo...
Haiku A...
I colori del cielo i...
UN VIAGGIO FANTA...
La musicista...
Nella nebbia...
Haiku n°12...
Haiku 3...
carcame...
Io ti amo....
Il tradimento...
Jeanne Hebuterne...
Magnolie...
stringimi...
Sentii il candore de...
Sesso, droga e......
Distillato...
Fratel Saio...
Il perdono...
Si cerca nel fiore: ...
HAIKU N. 16...
La Sacra Famiglia...
L'ora...
E così io un giorno ...
Prospettive dinanzi...
CERCANNO ‘N SOGNO ...
Ho bisogno di qualco...
Strofa 20ª...
TERRA POESIA DEI...
Non esser triste...
Sono solo coincidenz...
Coccole affettive...
Ferite / fiori...
mamma...
Haiku G...
Quel sinistro frusci...
Il viandante...
Un abbraccio è un po...
Siamo piccole matite...
sfuggente...
Gli chiesi: denudami...
Paraventi ai venti e...
SPARSI FRAMMENTI...
Geranio nero dedicat...
Sei...
Bianco e nero...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Cara estate sognante

Ormai sei fuggita,
cara estate sognante,
come velo di sposa,
scopri l’inerte suolo
dai rigogliosi germogli,
che un giorno gli fecero da ricami.


Campestre il paesaggio,
ormai diviene bruno,
lascia placare le sue gioie,
dal tetro chiaroscuro
che inesorabile inghiottisce,
I fiori ormai appassiti.


Sento nell’urlo del tuono,
l’autunno che ormai avanza,
rigonfia il fogliame con il vento,
inondando la valle con impazienza
e l’afflato Divino del Cielo,
si tramuta in burrasca.


La tempesta lava avida
i ricordi della Madre terra,
stinge le foglie dai vecchi colori
e le colora con nuovi ancor più vani,
del tepore estivo
ne fa un tremendo gelo.


Nel tramonto fra le montagne,
i fasci di luce aranciata,
si stagliano su un velo indaco,
dal riflesso anagogico
che si dirama nei canali
dell’inconscio perturbato.


In me, il fatalismo,
ad un’ estate che non giacerà più nel cuore.



Share |


Poesia scritta il 21/07/2019 - 00:51
Da Bach2 Bach2
Letta n.135 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?