Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

strofinano lenzuola...
Mille giorni di te e...
renga (a catena)...
Domenica mattina...
In giorno da dimenti...
Auto-racconto...
Vigili anni 60...
ANGELI...
Libera...
los angeles the nigh...
Mentre l’afa della n...
Promesse...
COLORI...
Sfumature...
Al primo incontro...
Derubricando...
L'ETNA È UNA CREATUR...
Ridi e piangi...
Forse quel posto è l...
L'incertezza...
Fischia la vaporiera...
Solo l'essenza...
L'amore cos'è...
PICCOLO ANGELO E MOR...
Viste dall'alto le c...
Dolce incanto...
Mi chiamo Maria...
Nello sguardo della ...
Prelude...
Il dolore che non vi...
Chimere...
Amore...
La Piscina sulla Col...
Un uomo era disteso...
Il coraggio di guard...
In quella notte...
La folla...
Insonne...
Il tempo e le Rose...
Addio rondini...
LA FRAGILE FO...
Asia...
NON PUOI...
Notti calde d'estate...
Sera su Poliscia...
Corre invano la mia ...
Divenire rugiada...
A MIO PADRE...
La vita e la nuvola ...
NONNA LUCIA...
Bolle......
ODE AL BIKINI...
Il mare...
Tulipano...
Alle amiche...
L’EVOLVERSI DEGLI AR...
La cura...
Lascerei...
Gli errori più gross...
Melodia...
Abuso...
Notte d'Inverno...
L\\\\\\\'anima delle...
La notte...
su selvaggi temporal...
Trenino verde...
Na jurnata cu ' tte...
Triangolo...
Tay Mahal...
HAIKU II...
Haiku n°5...
VITA AMARA...
My dear Perugia....
IL CAFFE\'...
Ricordi...
Quando potremo di nu...
Manicomio...
A bocca piena...
Aspetterò il tramont...
Mi piace pensare che...
PREGHIERA...
Nostalgia della nott...
CORLETO PERTICARA...
Ho visto i tuoi occh...
Il respiro del mare...
Pioggia...
Niente potrà...
L’ECO E LA LUCE...
Nadia...
La notte fa paura...
Settembre...
Parte di me...
Profugo...
UN SOLO MINUTO...
PONTE...
souvenir d'un amore ...
Che nasca una speran...
IL CUORE LO SA...
Il mercataro intelli...
ILLUSIONE...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Il barcaiolo

Il barcaiolo


Va il piccolo naviglio sul mar in burrasca,
preme e spera i marosi sfidar.
Legno leggero su livida acqua,
si confonde tra schiuma ,rabbia
d'onde in battaglia.
Ma l' intrepido uomo non recede
monta cavallone dopo cavallone,
nel fragor par si perda ogni speranza .
Cielo plumbeo ,
Ove lo sguardo si spinge,
sol nuvole carriche ,smorte
l'occhio guadagna.
Affonda colpo dopo colpo l' esil
pagaia in un pelago nero
Come pece che ribolle dal fondo
nell infero stagno.
Un po d' acqua cheta porterebbe in salvo
l 'eroico naviglio ,lo sfinito nocchier ,
che lacrime sudor ,pianto han il corpo vinto.
Ma quel subisso oceano


dalle inviolate sponde ,
non voleva mollar la presa.
Un uomo col suo destino
già nel fondo bramava serbar,
tra conchiglie ,scogli
cocci,ossa mute.
Di lungi un timido raggio,
fendeva l 'orrida barriera
di nembo ruggente.
Biondo e pellegrino ,
solcava la marea
che il cor più non sperava .
Ecco or son docili i flutti,
più dolce il navigar,
Il remo non trova più peso
nel ventre infuriato
del penoso abisso.
Prima Alba d 'argento ,
come rallegri il cielo ,
gaio ,sconfinato .
L 'aere e odorosa di fragranze ,
della terra ,della vicina costa.
Allor s 'arrena sulla calda piaggia ,
le mani dolenti si chiudono in preghiera ,
al dio che concesse infino al giorno ,
di riveder la sera.



Corrado cioci



Share |


Poesia scritta il 09/08/2019 - 08:28
Da corrado cioci
Letta n.49 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?