Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Se la miseria del mo...
L' ALBA DELLA VITA...
Fragilità...
LETTURA ELEGANZA ...
HAIKU D1...
Nebbia e setaccio...
Decisioni difficili ...
Dove le parole finis...
Amare...
Di getto...
Mai la vita appare c...
I giudizi sono sempr...
Paperino non ricorda...
Derealizzazione...
Continua ricerca...
Sanguina il cuore...
Il Filo...
Senza un altro doman...
Me muae (mia madre)...
Dio sole...
Tanka 11...
All'amica ritrovata...
SEI BELLISSIMA...
Carnevale di fantasi...
A che serve tornare?...
LA PIUMA...
Tempo (misura terza)...
Tu, sempre con me...
Tanka 2...
TEATRO DI STELLE...
Sospiri...
AMORE...
Il re del ballo...
L’insegnamento del p...
Dedicata a Giuranna ...
tu esisti...
Ode Nonsense...
AMORE LEOPARDIANO...
Utopica speranza...
Doppio sogno...
Haiku XIV...
Coronavirus ... quel...
Virus...
Dica trentatré......
La pazza...
Tanka 29...
Ci baciavamo...
tempo d'aurora...
Poi pensi di conosce...
Rondini in viaggio...
Virus......
Nel chiuder quella p...
La merlettaia...
HAIKU C...
Un danzare di voci...
Suggestione di Febbr...
L'ETA' DEL CINISMO...
Notte d'inverno...
Due amori all'età de...
IL DUBBIO...
Un giorno finito...
Spiriti protettori...
DANZA DELLA PIOGGIA...
La Casertana...
Notti infauste...
Se vuoi sapere a cos...
LE TUE MANI...
La luce dell'univers...
Non fermarti...
Sei tu il mio redent...
Il fiore di Ranchipu...
Decisioni difficili ...
Credevo......
Homo Italica...
Contrappasso...
Inverno...
Attorno alla cera...
Passiamo tempo a pe...
Tanka 28...
Ritornando dall'agil...
IL MISTERO DELLA VIT...
Orme...
Come battiti d'ali...
La vera storia di Ce...
IO TI VEDO...
Carnevale...
Persona Amata che no...
persecuzione...
Attacchi di panico...
Un domani...
Quegl’occhi...
Basterà una rondine...
Quando ti vestivi co...
TRAMONTO...
Così...
Il bambino Dawn...
Non posso restare....
UN OTTOBRE NORMALE...
L'impervio sentiero...
Un'altra battaglia...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Profugo

Siamo come il vento
l'eco ritorna
in vuoti ammassati
si osservano
salpano incastrati
tra il mare e la terra
attraversati da mille pensieri
che non conosciamo
di case lasciate senza niente
soltanto dai ricordi perduti
nelle notti assonnate e piante
dove l'aria non esiste
dove si scorge solamente morte
oramai inquieto si avvia al suo destino
abbandonandosi al tramonto
in una guerra senza fine
Fanciulli denutriti
si mettono in cammino
e con le mani tremano
afferrando i barconi
La corrente li trasporta
verso un cielo
apparentemente colorato
mentre la fame si fa sentire
fra le onde spaventate
Lacrime amare scendono
ed impaurite aspettano
di essere chiamati


Share |


Poesia scritta il 17/08/2019 - 21:51
Da MARIA ANGELA CAROSIA
Letta n.141 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Tematica difficile, soluzioni spesso tragiche. La tua poesia è bella e tocca il cuore.

Ernesto D'Onise 21/08/2019 - 18:43

--------------------------------------

Grazie tante MastroPoeta e Alpan Alpan

MARIA ANGELA CAROSIA 20/08/2019 - 19:09

--------------------------------------

Testo struggente e doloroso
a tentare di esorcizzare il dolore
vissuto negli esodi di morte.
Molto apprezzato

Alpan Alpan 20/08/2019 - 17:28

--------------------------------------

Un caro saluto... bellissima

Mirko (MastroPoeta) 18/08/2019 - 12:31

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?