Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Ode al polacchino...
Ti conosco da appena...
Cos'è la vita ......
NON E' SEMPLICE...
Dolce settembre...
Chi sei?...
Fossili...
Follia...
- Racconti dal mare...
Padiglione 1...
Ormai la pioggia...
Fra una carezza e l'...
La voce...
STRANE FORME...
SCUSATE IL RITARDO (...
Castell'Arquato...
E ogni volta che cad...
E poi...
Troppo piccola per.....
La vecchia che fila(...
siamo come fiori,alc...
PROFEZIA DI UN ESSER...
Ti ascolto...
A settembre...
Haiku t...
Dipinto di uomo con ...
Una carezza sul viso...
La cura...
Un suono non odo...
Nuvoletta rosa...
Il nipote del vecchi...
1 sett 1939 2 sett ...
Il lento gocciolio d...
Leitmotiv del mio l'...
INVITO ALLA VITA...
licantropi,lupi mann...
La Coccinella Rossa....
A VOLTE E' IL...
SENTORE D'AUTUNNO...
haiku 6...
Bucolico romano...
Tenera Frida...
Lo sguardo di un bim...
Sensazioni 6...
Incorrisposto...
La MIA ESTATE...
FONDALI OCEANICI...
È tutto un click...
La credenza guida il...
Un Libro...
E se pur per errore...
Il seguito...
Per qualche malintes...
Haiku 13...
Particolarmente...
Versi decrescenti...
Oltre il tramonto...
Contorni sbiaditi...
LIBELLULA...
L'ultimo ballo...
Haiku s...
Amicizia...
Tutto Finto...
I RICORDI...
La Verità...
Cinema IRIS...
Tanka1...
La paura è un meccan...
SETTEMBRE...
A qualcuno piace ton...
La Notte scende sul ...
HAIKU N. 13...
Il rumore della piog...
Soffio...
Sensazioni 5...
Manca coraggio...
Musa 2...
Non avrei potuto...
l\'errore...
Il primo bacio...
Tradire...
SONO STATA...
Il recapito...
l'embrione dell'amor...
Se fossi vento...
ITALIA BELLA...
un gatto randagio...
HAIKU F...
Ascolta il vento...
Dialogato...
Haiku n°8...
Pianura...
Figlio/a...
Voglio raccontarti...
NEL SOLE AL TRAMONTO...
Caramelle. Alcune...
AMAMI...
Fiume...
L’ignoto sporge alla...
Stagno...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Derubricando

Abbasso gli occhi al cielo
derubricando estatici momenti
per riscrivere storie disoneste
di amori frastagliati e senza sonno.


Getto l’àncora in aria
fissando un punto fermo all’orizzonte
dissacro i saldi appigli della mente
annegando nel ventre della sera.



- Intanto il mondo intorno si fa un giro
senza sapere quello che si perde
se lo privi ancor del tuo respiro
che su specchio appannato si disperde -



Riprendo la mia mano
cancellando quel sogno che teneva
figlio di amara libertà rappresa
di falsi dei e lune senza sole.


Torno sul mio sentiero
inanellando cerchi in uno stagno
vivendo le sconfitte e le vittorie
senza chiedere dove come quando.



Share |


Poesia scritta il 24/08/2019 - 10:47
Da andrea guidi
Letta n.55 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


è giusto tenere a mente che non si può affatto annientare la controparte oscura e perturbante di un'essenza psichica. attrae la tua capacità di elaborare l'emozionalità. bacio

GiuliaRebecca Parma 24/08/2019 - 18:51

--------------------------------------

da tutto e il contrario di tutto
raccogliamo la nostra storia
ciao Andrea

laisa azzurra 24/08/2019 - 18:23

--------------------------------------

Gettare l’ancora in aria e girare a vuoto in uno stagno danno la cifra di un mal di vivere che non trova un senso alla vita stessa.Bravissimo!

Anna Maria Foglia 24/08/2019 - 17:53

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?