Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Utopica speranza...
Doppio sogno...
Haiku XIV...
Coronavirus ... quel...
Virus...
Dica trentatré......
La pazza...
Tanka 29...
Ci baciavamo...
tempo d'aurora...
Poi pensi di conosce...
Rondini in viaggio...
Virus......
Nel chiuder quella p...
La merlettaia...
HAIKU C...
Un danzare di voci...
Suggestione di Febbr...
L'ETA' DEL CINISMO...
Notte d'inverno...
Due amori all'età de...
IL DUBBIO...
Un giorno finito...
Spiriti protettori...
DANZA DELLA PIOGGIA...
La Casertana...
Notti infauste...
Se vuoi sapere a cos...
LE TUE MANI...
La luce dell'univers...
Non fermarti...
Sei tu il mio redent...
Il fiore di Ranchipu...
Decisioni difficili ...
Credevo......
Homo Italica...
Contrappasso...
Inverno...
Attorno alla cera...
Passiamo tempo a pe...
Tanka 28...
Ritornando dall'agil...
IL MISTERO DELLA VIT...
Orme...
Come battiti d'ali...
La vera storia di Ce...
IO TI VEDO...
Carnevale...
Persona Amata che no...
persecuzione...
Attacchi di panico...
Un domani...
Quegl’occhi...
Basterà una rondine...
Quando ti vestivi co...
TRAMONTO...
Così...
Il bambino Dawn...
Non posso restare....
UN OTTOBRE NORMALE...
L'impervio sentiero...
Un'altra battaglia...
Fiabilandia...
Trasparenti sembianz...
IL FUOCO...
Filastrocca dello st...
Ipnosi...
Presenza....
Riflesso...
Dedica...
HAIKU B...
IL SORRISO DEL TRAMO...
CONTINUO A SOGNARE...
Guardando il cielo...
Il mare - Il progres...
Cuore d’ippocastano...
Cosmo sfiorito...
Passaggi...
Gianny Mirra...
Un Marinaio...
Dolce...
Mia Luce, mie tenebr...
L’interrogativo del ...
BOCCA A BOCCA...
Il mattino...
Prospettiva...
sbarre...
Cerca altrove...
Giorni senza cuore...
PASSERÀ...
Non era il tuo volto...
Scusa lo sfogo...
La risata del picchi...
Il pilota dei sogni...
le violette...
Appennino...
Terra...
Miriade di stelle...
AMORE PERDUTO...
Tanka 27...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



La storia infinita

Nel legno vivo
irrompe la storia,
scava la sgorbia,
dove lo scultore
ebbe la sua gloria.
Con mano d’artista
lavoro di vita.
Dove non conobbe
bar e sollazzi
come allora tanti ragazzi.
Casa e bottega,
li la sua guerra
dando forma
dove voleva.
Non fu mai sazio
conquistando il suo spazio,
del mondo d’artista,
dove la mano di Dio
l’ha seguita,
manifestandosi in altre forme
anche più esaltanti,
lavorando con e senza guanti
protetto dai santi
onorato dai Papi
dove a parlarne
oggi son tanti.



Oggi
guardando le mie sculture ho capito che in realtà io non scolpisco il legno a forma di essere vivente ma tolgo l'involucro di materia che circonda i sogni rinchiusi dalla natura nel tronco che mi capita tra le mani.
E un po come se aiutassi a partorire il legno facendo nascere tante nuove divine creature.



Share |


Poesia scritta il 06/10/2019 - 14:30
Da Francesco Cau
Letta n.215 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Nelle tue mani il legno è diventato una materia VIVA. Complimenti!

santa scardino 07/10/2019 - 00:24

--------------------------------------

Avete avuto un dono bellissimo,complimenti anche per la poesia.

Graziella Silvestri 06/10/2019 - 15:04

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?