Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

E di pioggia...
Proprio in quella li...
Tanka 6...
Mi baci...
Domenica...
Sabbia...
Solo se conosci la b...
Ottobre...
Gentilezza ...
nuvole e autunno...
L’organo...
La poesia dell'ultim...
Ho sempre desiderato...
CAVATAPPI...
L' EREMO SEGRETO ...
Kaleidos...
La vecchia stazione...
Lontani...
Non ti dimenticherò ...
SOLO I PASSI...
Haiku 16...
Dolci note di vita (...
Nel mondo di Afrodit...
Muro di ghiaccio...
Inverno...
Maratoneta...
Inganni...
CIO' CHE E' RIMASTO...
Foto furtiva....
No muy dulce...
Haiku XIII...
Nel teatro della vit...
'O core...
Haiku z...
A' Pandazza e la Lan...
La direzione del mat...
Sa festa de sa birra...
Siamo genitori......
Il maestro di biliar...
SAFFO, LA COSA PIU' ...
Cosa c'è di peggio...
Ti scrivo perché a p...
Haiku 11...
Elisa Valentini...
AMIAMO INCONDIZI...
AMORE...
Passato...
Palabras...
TI SENTO...
Madre...
T'aspetto sempre qua...
Le tre buste...
Si cantava un tempo...
CERCASI...
Gentilmente...
Nuvole...
Tanka 5...
Forse......
Vita...
Lenta come foglia un...
Nove Ottobre 'sessan...
INTRECCI...
Ho nostalgia delle t...
Ritaglio...
Donna sarda...
CUORE DI BAMBOLA...
La visita dell'Angel...
E' una passeggiata...
artista o matto...
Un giorno...
Prendo atto che il m...
la città...
Nonni....
DIMENTICANZA...
NONNO RACCONTAMI...
Gli amanti in ambra...
Senza stagione...
Quello che siamo...
Come quando eri bamb...
Insieme nella luce (...
Ad un passo da giù...
Approdo...
A casa nostra...
Fin dove l\'amore ar...
Sono innamorata...
La libertà é un bene...
Vogliamoci bene...
Ascoltando gli astri...
Yellow spell...
Ciò che non ti ho de...
Haiku XII...
Perdiamoci...
SE AVESSI VISTO...
Haiku j...
Conversazioni...
FOGLIA D'AUTUNNO...
Visita a mio nonno...
Intrecci/...
La storia infinita...
Cuore...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Gentilmente

bussi alla mia porta.
Prodigio che giunge insperato,
inaspettato,
perciò così soave.


Per quanto tempo ti ho aspettato
fra le braccia della malinconia!
Tu eri troppo presa
dal tripudio delle tue sensazioni.


Correvi dietro a farfalle di eguale
colore,
che ti suggerivano però un sapore
di vita sempre nuovo.


E che cos'ero io in fondo?
Se non il precipizio sull'orlo del quale
inseguivi quelle farfalle...


Che attrattiva poteva avere ai tuoi occhi
qualcuno che gioca con le parole?
incapace del mistero del volo,
inadatto a lambire un fiore,
figuriamoci le tue labbra...


Per quanto tempo ti ho desiderato!,
tu che bussi ora alla mia porta,
che mi guardi con quegli occhi
scolpiti dalla meraviglia:
puoi prendermi le mani, se vuoi.


Prova a leggere i miei quaderni, se ti va.
Riscrivi le frasi che non ti piacciono.
Ti posso assicurare che sei sempre
stata la protagonista,
hai tutto il diritto di cambiare il corso
delle mie storie.


Ma non potrai dirmi che non ti ho
desiderato tanto.
Sulle copertine di questi miei quaderni non vi è
polvere.
Li ho aperti ogni giorno, tenuti stretti con il mio
pensiero rivolto a te.


Dimmi pure che sono uno scrittore vinto da tutto,
che i miei sentimenti sono usurati
da una vita che va troppo forte.


Se ci tanto,
puoi sederti di fianco a me.
Gentilmente,
senza far troppo rumore.
Perché forse è questo che più di tutto
ho aspettato tanto.
Lo sguardo tuo al posto di tutte le parole del mondo.


Il tuo venirmi incontro
Gentilmente



Share |


Poesia scritta il 09/10/2019 - 18:09
Da Giuseppe Centamore
Letta n.31 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?