Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

A DIANA...
Come un albero spogl...
L'ATTESA DI UN AMORE...
Inciuci...
FILI TRASPARENTI...
Sono un poeta?...
L’inchiostro è la lu...
HAIKU H2...
La Piazza...
Caffè Florian...
STELLA POLARE...
Falsità spezzate...
RIUSCIRE AD AMAR...
Mare...
REQUIEM...
Sire! (La strega Zar...
Un sasso appena nato...
ESTATE (acrostico)...
Echi e cristalli...
Lo sbruffone...
Al pari delle formic...
Cristalli nell\'anim...
Pagherò...
Haiku XIV...
La porta rosa...
L'ISOLA DELLA NUOVA ...
Un Evento Dimenticat...
Orizzonti nuovi...
L'incapace agrimenso...
Naufrago...
Sei qua...
I doni della madre...
Haiku J...
Haiku 8...
Antiche partenze...e...
Mangime per il propr...
NON STUPIRTI...
Notturno cielo blu...
Quando frequentavo l...
Più dell'amore...
IL RITORNO...
L' AMORE NON HA ...
Tattiche di guerra...
Il mondo fuori...
Parlami...
Soffrire invano...
29 GIUGNO...
Cometa...
-...
Ritmo notturno...
Spettri...
La Petunia...
Fiori lungo i sentie...
Prima di andare...
TANKA 14...
Arriverà...
Un anno fa...
Della bellezza...
ECCEZIONE ONIRICA...
Tutti i miei demoni...
LAGO DI BRAIES...
Un'amena melodia...
L'umiltà... mettersi...
Perso nel fluire del...
Piccolo...
Io e la fantasia...
Impeachment...
l'estremo...
Al Padre...
IL DISEGNO DI ...
Sinestesia...
Venditore di rose...
Ricordami...
IL CORAGGIO (parte3)...
Un libro da scrivere...
Dietro la porta...
L'Arrivo...
Era amore...
Il sole abbagliava...
LA TENDA...
CARILLON...
Sogno l’onnipotenza ...
Eroi...
Tra le Dune...
Lettera scarlatta...
Il cinico, l'infame,...
Non scrivo per alzar...
ALL’OMBRA DEL PIOPPO...
In tempo di covid...
NUDA PASSIONE...
Rinasce...
CHICCA...
RIFLESSI...
Sospiro...
Fra profumi remoti e...
Boom!...
NON C'E' PIU' LA GUE...
In una notte di Lugl...
Bracconieri...
In ginocchio da te...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Oggi e ieri

Solitudine é questo cielo di nebbia
un silenzio lontano d'albero in gelo.
- Non aprite la porta -; basta la tenda scostata
per vedere questo giorno appeso alla nebbia.


Perché ancora andare in cammino a fatica di piede
perché sempre provare quella voce incerta, salire.
Lo sa il sasso del monte che non ho più sentieri
lo sa il ramo di rosa che non vedo più luce e colore.


Mi bastasse una notte ricoperta di luna lucente
un chiudere lento di respiro nel fondo del sogno.
Esser solo corrente del fossato in campagna
lo specchiarsi di pioppo su quell'acqua vibrante.


Esser dunque, quei soffioni di pioppo
quel trascinare di foglie fruscio di ricordo.
- Mi bastasse rifare un viaggio a ritroso
di quando bambina cantavo fra l'odore del pioppo. -



Share |


Poesia scritta il 11/11/2019 - 09:06
Da Ida Deschi
Letta n.191 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Ho fatto un bel viaggio, a ritroso, nella tua poesia .. e questo vale già per l'emozione del significato; ma in questo caso mi colpisce l'efficacia espressiva, anche ricercata, che la rende davvero avvincente, immediata e incisiva. Complimenti

Francesco Gentile 12/11/2019 - 21:37

--------------------------------------

Tutto è diverso tra oggi e ieri...
uno stato d'animo rappresentato in modo toccante.

Grazia Giuliani 11/11/2019 - 17:44

--------------------------------------

Non basta
...Ma oltre la tenda, c'è ancora il mondo
Tenera, triste, ma molto bella

laisa azzurra 11/11/2019 - 13:39

--------------------------------------

C'è grande poetica intimamente personale,
un guardar fuori che è come guardare nella memoria.
Complimenti per la semplice e naturale profondità espressa!

Leo Pardiss 11/11/2019 - 09:52

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?