Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

E' poesia quando l'a...
Curriculì curriculà...
Qualcosa può nascere...
e non entro nel grup...
Quattrocchi...
L\'immagine...
Il peso specifico de...
A FRANCESCA...
Come quando d'incant...
L'Italia e L'Europa...
Un tramonto rosso fu...
Nebbia...
Nel vociare di un si...
Decisioni difficili ...
Sulla tela del cielo...
L\' arcobaleno...
Per sempre...
L' ISOLA CHE NON ...
Sapori...
Era tutto così silen...
Trasparenze...
Con Te...
Natale....
Tram...
PULVISCOLO...
Eco...
Frammenti....
IM RISPECCHIAVO DENT...
Il perdono...
Soffio...
21:52...
Gioia...
Conosci te stesso....
Sento il candore del...
A Natale non voglio...
Pezzo unico...
DIMMI CHE...
Come stella per Nata...
L'onda...
sfascio sociale...
E canto...
Se pensi che c’è tem...
FAME D' AMORE...
Ritorno...
Il poeta e il merlo...
Amarti è un piacere...
Fino al crepuscolo...
PET THERAPY...
Sola a Natale...
Tanka 15...
A te...
COME GLI DEI...
Il pupazzo di neve...
Avvento...
Le note filosofiche...
Sedia a rotelle...
E' tornata...
HAIKU Q...
In quella foto...
Quando fai tanta fat...
Ah...noi donne...
La cuffia...
Nessuna sete se non ...
'A nascita do criatu...
Ictus...
Di sere d'autunno...
il declino del mondo...
Haiku A...
I colori del cielo i...
UN VIAGGIO FANTA...
La musicista...
Nella nebbia...
Haiku n°12...
Haiku 3...
carcame...
Io ti amo....
Il tradimento...
Jeanne Hebuterne...
Magnolie...
stringimi...
Sentii il candore de...
Sesso, droga e......
Distillato...
Fratel Saio...
Il perdono...
Si cerca nel fiore: ...
HAIKU N. 16...
La Sacra Famiglia...
L'ora...
E così io un giorno ...
Prospettive dinanzi...
CERCANNO ‘N SOGNO ...
Ho bisogno di qualco...
Strofa 20ª...
TERRA POESIA DEI...
Non esser triste...
Sono solo coincidenz...
Coccole affettive...
Ferite / fiori...
mamma...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

MISURA DEL TEMPO, MISURA DELL'AMORE

Il tempo che mi accompagna.
Si stringe attorno ai miei fianchi,
mi fa genuflettere dinanzi al prodigio
del mutamento.
Ed io guardo attonito, col respiro
che si infrange contro la scogliera
del destino,
mentre tutto prende forma.
Una forma così misurata,
una geometria impensabile
e priva di formule.


In mezzo a tutto questo:
l'amore che mi cammina di fianco.
Mi tiene in piedi, poi mi fa distendere
su un velo molle,
dove trovo il disagio poetico
del facile e ricercato struggersi.


Perché la sofferenza è un'arte.
Il sentimento è un talismano mistico.
Il pensiero è un orizzonte che si dischiude
oltre la finestra.
E ogni spiegazione:
un tentativo misero di rimanere
umani,
di evitare il disfacimento.


Di evitare di farne parte...


Di essere macerie sospese



Share |


Poesia scritta il 12/11/2019 - 15:41
Da Giuseppe Centamore
Letta n.61 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?