Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

concedimi...
Lìombelico del quiet...
L’Eco di Avalon...
Nei miei sogni bambo...
DUE GEMELLI ALLO SBA...
Il cono...
Notte...
LA PIOGGIA...
Un sogno è come perd...
CRASH...
Silenzi diurni, desi...
Opinioni e punti di ...
Il Rimprovero...
A Siciliana...
Terra...
In viaggio...
L'amor proprio...
Il quadro di sughero...
Ricordo di un\'estat...
SCOMPARSI...
Non mi dici...
Antichi ricordi...
Profumo d'amore...
Covid 19...
Frammenti colorati...
PER TE, DONNA! (Poem...
Lascia che sia Estat...
Amore...
Linea rossa 1...
Vecchi ruderi...
A cena con qualche r...
Tutto tace...
PAROLE...
ULTIMO RESPIRO...
Sarà estate...?...
Solitudine...
La notte...
MITOLOGICA EUROPA...
SEDOKA 11...
Ti porto con me ovun...
Attimi...
E nessuno sa dove...
Cara lady del sessan...
Querelle all'italian...
E guardati con accet...
Per Te...
A DIANA...
Come un albero spogl...
L'ATTESA DI UN AMORE...
Inciuci...
FILI TRASPARENTI...
Sono un poeta?...
L’inchiostro è la lu...
Psiche In Tempesta...
HAIKU H2...
La Piazza...
Caffè Florian...
STELLA POLARE...
Falsità spezzate...
RIUSCIRE AD AMAR...
Mare...
REQUIEM...
Sire! (La strega Zar...
Un sasso appena nato...
ESTATE (acrostico)...
Echi e cristalli...
Lo sbruffone...
Al pari delle formic...
Cristalli nell\'anim...
La porta rosa...
L'ISOLA DELLA NUOVA ...
Un Evento Dimenticat...
Orizzonti nuovi...
L'incapace agrimenso...
Naufrago...
Sei qua...
I doni della madre...
Haiku J...
Haiku 8...
Antiche partenze...e...
Mangime per il propr...
NON STUPIRTI...
Notturno cielo blu...
Quando frequentavo l...
Più dell'amore...
IL RITORNO...
L' AMORE NON HA ...
Tattiche di guerra...
Il mondo fuori...
Parlami...
Soffrire invano...
29 GIUGNO...
Cometa...
-...
Ritmo notturno...
Spettri...
La Petunia...
Fiori lungo i sentie...
Prima di andare...
TANKA 14...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Pelle d'Ocra

Ehi, guarda
si è staccata Giallina
e c'è Ruggine al piano
quella buffa del ramo di sotto,
ocra e vampe, son lì tutte
quasi folli ma docili al fiato,
caduche e lente
nel biondo respiro del giorno,
lo senti? È uno sbuffo
un gioioso, tenero sbuffo,
io mi butto.
Yuhuuu! Che sballo Vermiglia
dai vieni, la vedi quella matta?
È Cremisi, su dai salta
forza, qua la mano sorella,
si plana, via dal ramo
e tu vento soffia
restaci lieve, semina
e sparigliaci voglie sul viale
con la calma del miele,
attempate ma belle
perché noi siamo spoglie,
solo semplici, fragili foglie
Pelle d'Ocra nel cuore,
si colora e si muore


Share |


Poesia scritta il 13/11/2019 - 08:26
Da giovanni bontempi
Letta n.193 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Poesia molto bella, originale e armoniosa; fluida e di piacevole lettura. Nel merito poi, dico che la poesia amplia la comune percezione del ciclo vitale delle foglie.. e forse più in generale del senso dell'esistenza

Francesco Gentile 13/11/2019 - 19:28

--------------------------------------

Originale e bella questa poesia che dà un carattere alle foglie, quasi con una loro coscienza che le fa essere consapevoli di aver terminato il loro ciclo, consapevoli in maniera naturale, priva di rimpianti e dolore.
Si chiamano per nome, mi piace veramente questa cosa!

Leo Pardiss 13/11/2019 - 17:14

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?