Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

E' poesia quando l'a...
Curriculì curriculà...
Qualcosa può nascere...
e non entro nel grup...
Quattrocchi...
L\'immagine...
Il peso specifico de...
A FRANCESCA...
Come quando d'incant...
L'Italia e L'Europa...
Un tramonto rosso fu...
Nebbia...
Nel vociare di un si...
Decisioni difficili ...
Sulla tela del cielo...
L\' arcobaleno...
Per sempre...
L' ISOLA CHE NON ...
Sapori...
Era tutto così silen...
Trasparenze...
Con Te...
Natale....
Tram...
PULVISCOLO...
Eco...
Frammenti....
IM RISPECCHIAVO DENT...
Il perdono...
Soffio...
21:52...
Gioia...
Conosci te stesso....
Sento il candore del...
A Natale non voglio...
Pezzo unico...
DIMMI CHE...
Come stella per Nata...
L'onda...
sfascio sociale...
E canto...
Se pensi che c’è tem...
FAME D' AMORE...
Ritorno...
Il poeta e il merlo...
Amarti è un piacere...
Fino al crepuscolo...
PET THERAPY...
Sola a Natale...
Tanka 15...
A te...
COME GLI DEI...
Il pupazzo di neve...
Avvento...
Le note filosofiche...
Sedia a rotelle...
E' tornata...
HAIKU Q...
In quella foto...
Quando fai tanta fat...
Ah...noi donne...
La cuffia...
Nessuna sete se non ...
'A nascita do criatu...
Ictus...
Di sere d'autunno...
il declino del mondo...
Haiku A...
I colori del cielo i...
UN VIAGGIO FANTA...
La musicista...
Nella nebbia...
Haiku n°12...
Haiku 3...
carcame...
Io ti amo....
Il tradimento...
Jeanne Hebuterne...
Magnolie...
stringimi...
Sentii il candore de...
Sesso, droga e......
Distillato...
Fratel Saio...
Il perdono...
Si cerca nel fiore: ...
HAIKU N. 16...
La Sacra Famiglia...
L'ora...
E così io un giorno ...
Prospettive dinanzi...
CERCANNO ‘N SOGNO ...
Ho bisogno di qualco...
Strofa 20ª...
TERRA POESIA DEI...
Non esser triste...
Sono solo coincidenz...
Coccole affettive...
Ferite / fiori...
mamma...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Pelle d'Ocra

Ehi, guarda
si è staccata Giallina
e c'è Ruggine al piano
quella buffa del ramo di sotto,
ocra e vampe, son lì tutte
quasi folli ma docili al fiato,
caduche e lente
nel biondo respiro del giorno,
lo senti? È uno sbuffo
un gioioso, tenero sbuffo,
io mi butto.
Yuhuuu! Che sballo Vermiglia
dai vieni, la vedi quella matta?
È Cremisi, su dai salta
forza, qua la mano sorella,
si plana, via dal ramo
e tu vento soffia
restaci lieve, semina
e sparigliaci voglie sul viale
con la calma del miele,
attempate ma belle
perché noi siamo spoglie,
solo semplici, fragili foglie
Pelle d'Ocra nel cuore,
si colora e si muore


Share |


Poesia scritta il 13/11/2019 - 08:26
Da giovanni bontempi
Letta n.68 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Poesia molto bella, originale e armoniosa; fluida e di piacevole lettura. Nel merito poi, dico che la poesia amplia la comune percezione del ciclo vitale delle foglie.. e forse più in generale del senso dell'esistenza

Francesco Gentile 13/11/2019 - 19:28

--------------------------------------

Originale e bella questa poesia che dà un carattere alle foglie, quasi con una loro coscienza che le fa essere consapevoli di aver terminato il loro ciclo, consapevoli in maniera naturale, priva di rimpianti e dolore.
Si chiamano per nome, mi piace veramente questa cosa!

Leo Pardiss 13/11/2019 - 17:14

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?