Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

I MIEI RAMI...
L'amare e l'amore...
A CHILOMETRO ZERO...
Camminare...
UN CUCCIOLO PER...
Infuria vecchio temp...
LA SMANIA...
Coccodrillo...
E luce fu...
Caro amico di penna....
21 dicembre 2004...
LA MIA TESTA...
Dell'animo di un cig...
La Legna...
Buon compleanno sul ...
Haiku 12...
Vioaciocca...
Inverno...
Ricordo...
Mi piace camminare n...
Se tu non fossi qui...
Volgerò lo sguardo ...
Jack di fiori...
Fram men ti...
Come può l'Essere no...
Mamma mia, Grazie di...
Beethoven...
Il mare e la musica ...
Tu...
HAIKU R...
La panchina...
Tanka 16...
HAIKU N. 17...
Gli aiutanti di Babb...
La prima neve...
È così bello pronunc...
Capitolo Uno...
Non è le parole che ...
Non privarti dei dir...
Poesia...
DIRITTO E BISOGN...
Lasciare qualche tra...
Cala del giglio...
Roccia...
Tanka3...
E' poesia quando l'a...
Curriculì curriculà...
Qualcosa può nascere...
e non entro nel grup...
Quattrocchi...
L\'immagine...
Il peso specifico de...
Come quando d'incant...
L'Italia e L'Europa...
Un tramonto rosso fu...
Nebbia...
Nel vociare di un si...
Decisioni difficili ...
Sulla tela del cielo...
L\' arcobaleno...
Per sempre...
L' ISOLA CHE NON ...
Sapori...
Era tutto così silen...
Trasparenze...
Con Te...
Natale....
Tram...
PULVISCOLO...
Eco...
Frammenti....
IM RISPECCHIAVO DENT...
Il perdono...
Soffio...
21:52...
Gioia...
Conosci te stesso....
Sento il candore del...
A Natale non voglio...
Pezzo unico...
DIMMI CHE...
Come stella per Nata...
L'onda...
sfascio sociale...
E canto...
Se pensi che c’è tem...
FAME D' AMORE...
Ritorno...
Il poeta e il merlo...
Amarti è un piacere...
Fino al crepuscolo...
PET THERAPY...
Sola a Natale...
Tanka 15...
A te...
COME GLI DEI...
Il pupazzo di neve...
Avvento...
Le note filosofiche...
Sedia a rotelle...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



ROSA

Una sorgente d’amore
dove trovarla
nello sguardo candido
di una bimba
che sfiorato ha appena
gli ardui misteri della vita.
Occhi grandi riflessivi
aperti in un visino sporco
dove la saggezza dei secoli
non aveva ancora scritto la storia.
L’ombra della guerra
aveva spento quegli occhi
un piccolo tumulo verde
nascosto nell’erba
era l’ultimo suo giaciglio.
Da un ramo sottile di rovo
spuntava un unica rosa bianca
dallo stelo irto di spine.
Il sole baciava il candido fiore
che aveva il suo nome: Rosa.


Mirella Narducci



Share |


Poesia scritta il 01/12/2019 - 17:52
Da mirella narducci
Letta n.59 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Molto commovente questa poesia.C'è la tua anima tra i versi.Sempre bravaMirella.

Antonio Girardi 02/12/2019 - 14:26

--------------------------------------

I bambini sono la nostra speranza

Francesco Pezzulla 01/12/2019 - 21:35

--------------------------------------

Tre cose ci sono rimaste nei secoli: i fiori, la speranza e i bambini.
Non so dire altro, ti abbraccio

Mirko D. Mastro(Poeta) 01/12/2019 - 18:25

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?