Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Hai trovato una vecc...
Seta e profumi...
come......
Libertà...
Vivaddio...
Il vecchio porto...
Si fa giorno...
Tanka 24...
Semplici....
Estraniamento...
Stelle...
DAMMI IL TEMPO MADRE...
SOGNANDO L' AMORE...
IL NATALE...
Così ti guardo…...
Quello scatto che fe...
L' analista...
ANNI RUGGENTI...
Le note del cuore...
Dedicato a GRP...
orme...
I miei Sogni...
FIORE APPASSITO...
Sul margine del mare...
Maestri...
LA MIA STAGIONE...
Emozioni...
IN ATTESA DEL MUSICI...
Oltrepassa la mia so...
Sensi...
le due foto di papà...
SOGNANDO CON LA MAMM...
Sarebbe bello......
Appresso alla notte...
Poi la luna...
Acrostico - Impronte...
L'evoluzione della v...
Donna...
Monti Sibillini...
Furore...
Antiquariato...
DESTINO SENZA FACCIA...
L' ABITUDINE...
Dove io finalmente a...
Bambù...
... così ti guardo...
La poesia e' un seme...
La poesia che ha la ...
Sua Maestà...
tempo effimero...
Gusci...
Quel tuo profumo...
meteo (previsioni)...
Decisioni difficili ...
Assisi...
Altri gabbiani...
Vivere...
Come spiragli...
haiku 39...
Lascia mi andare...
Acqua...
Graziella Silvestri ...
Il sole aveva una me...
Ridere è una malatti...
Vita quotidiana...
OCCHI...
ARRIVA DAL CIELO...
UN MARE DI RIF...
HAIKU U...
2047...
La voce del silenzio...
Tanka 23...
Un falco per Natale...
Jingle bells...
Riflessione 7...
LA MIA PRIMAVERA...
Possessività...
A Nino...
In una conchiglia la...
Indugia il sole...
Perdonare è la strad...
Visitare Cagliari...
Il labirinto del vac...
Estate di un tempo r...
Splendida Follia...
Depressione...
Il ricordo...
luce invernale...
Tunnel solitario...
Geneoelegia enologic...
In sella ad un caval...
TI HO VISTA...MADRE...
OMAGGIO ALLA P...
Ve lo dico con cruda...
Aggraziata...
10 Agostò di Zvanì-G...
La libertà non è mer...
Tanka 22...
La scala della vita...
Perdono...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Pezzo unico

Per fare sempre Natale
un pannello dovevo fare.
Dopo aver studiato la venatura
Incomincio a scavare
a dismisura
conoscendo del legno la natura.
Vecchio e stagionato
perché una traversina fu in passato.
Disegno con matita
l’ho fatto da una vita.
Dando sfogo al mio estro
mi chiameranno ancor maestro.
Poi esposto nelle mostre
ne vedremo belle e toste
dalle frasi un po'curiose
delle donne un po' commosse.
Della rifinitura
ne avrò di certo cura
dando lucido ceroso
in modo lucidoso
facendo dell’encausto
poi il mio riposo.


Share |


Poesia scritta il 08/12/2019 - 20:06
Da Francesco Cau
Letta n.126 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Ma va affan...

Antonio Girardi 10/12/2019 - 20:24

--------------------------------------

Bravo Francesco, la tua poesia e la tua opera sono davvero meritevoli!

Grazia Giuliani 10/12/2019 - 18:50

--------------------------------------

Bravo, bravo, bravo! Se non sei un maestro artista tu, non so io! Lodi e buone feste stimato intagliatore e poeta Francesco.

Paolo Ciraolo 10/12/2019 - 17:15

--------------------------------------

Ci sono due figure* che, per i tratti somatici, sanno di cultura sarda in quest'opera di intaglio/scultura.
Uno stile che affonda radici in un'epoca remota nata da una miscela di influssi mediterranei diversi.
*La prima in alto a sinistra e la seconda a sinistra della seconda fila.
Spontaneamente semplice la tua presentazione in versi!

Leo Pardiss 09/12/2019 - 08:30

--------------------------------------

Al di là della poesia è certamente meraviglioso ciò che nasce dalle mani di un maestro artista e tu sicuramente lo sei. Bravo.

santa scardino 08/12/2019 - 21:51

--------------------------------------

E fanno bene a chiamarti maestro. La tua opera è molto interessante.

Ernesto D'Onise 08/12/2019 - 21:10

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?