Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

La barca...
E SE FOSSE L’AMORE.....
Sequenze da sogno e ...
Guardando questo cie...
Coltre...
Orchestra...
Simbiosi letteraria...
Tutto ebbe inizio. C...
Rifrazioni!...
Un cielo stellato...
Abbracciami...
I ricordi sono picco...
Notturno ma non trop...
Non volendo invecchi...
Tu sogni di notte?...
Tempo...
HAIKU E...
SENZA TITOLO...
A passo lento...
Sussurro...
Irrequieto sognare...
Nel giardino tutti c...
Il sogno.......
Contemplazione...
AL FARO...
scriverEsistere...
Vuoto...
I babbaluci...
Andiamo...
Per te...
RITORNO AL PASSATO -...
Sparse...
Clair de lune...
Si cercano ovunque M...
Cos'è l'amore...
Lorenza s'attiva (se...
L'ultimo tocco di qu...
PALLIDO IL SOLE FORS...
Cinquant'anni d'amor...
L’Alba del Serafino ...
Giorgio...
In deserti dell'anim...
Il messaggio...
viola...
LE BOLLE DI SAPONE...
VIGNA...
Il cecchino...
ALLA DERIVA...
Obsolescenza...
Forse...
La tela...
ORA SO...
TROVARE LA FELIC...
Soltanto fortuna...
LA MORTE NEL CUORE...
Tra una carezza ed u...
INADEGUATEZZA...
L'usignolo malato...
Alpi...
STELLA...
Bisogna esercitare g...
Spot Lemondrink...
Dal mio giardino...
Ancor ti mostri all'...
La Historia Oficial-...
La dea bendata non c...
Memorie antiche...
Ho bisogno...
Luna...
UN FULMINE A CIEL SE...
GRAZIE ALL'AMORE......
MA CHE COLPA ABBIAMO...
Ritrovarmi...
Chiedi all'universo ...
Sognando gli aquilon...
Il simbolo dell'appa...
Chi pensa che, per e...
Isola che non c'è...
La cultura dell'amor...
E VIENE SERA...
INCOMPRESO SCAPIGL...
Notte...
C'eravamo tutti....
Prologo...
Senza nessuna cura...
NOI...
Suggestioni campestr...
LA LUNA...
Luna...
Afflato di luna...
In mezzo al gelo...
L’Alba del Serafino ...
Mai Nato...
Presunzione...
Le fou...
Le donne di Boldini...
ACQUA e VITA...
Mi sveglio......
Qui ed ora...
Aquilone...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Cala del giglio

Dolce mi scalda in solitudo rimembrar
di quelle terse notti la luna schiusa
quando in sensual ed amena voluttà
ogni cosa nell’aere parea confusa.


Nasci, splendido e spontaneo, là
ove il mare in eterno abbracciar
solo sfiora la sterile rena.


Là, ove guidato dal solar occaso
lontano nel tempo pervenne il nauta
e sul dorso di nostre bianche spume
seco la stiva di purpuree vesti lauta.
Fuggevole il vento sotto il notturno lume
rasenta appena il duro scoglio raso


e canta e respira la sera ventura
dell’odoroso mirto e delle stanche onde
delle sue parole..e della sua pelle
come roccia al vento levigata in marmorea scultura
nell’aria densa il profumo si fonde.


E sono ebbro di vita.
Ed ancor oggi confondo
dei suoi occhi e del mar
quell’immenso blu profondo.



Share |


Poesia scritta il 11/12/2019 - 19:51
Da Roberto Vezzi
Letta n.212 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Meravigliosa! Lo stile poetico d'altri tempi impreziosisce questi versi e li rende accattivanti al lettore che vi si tuffa come in un mare azzurro. Una poesia che regala al cuore meravigliose e gioiose immagini Complimenti!

lidia filippi 16/12/2019 - 14:44

--------------------------------------

Sublime poetare!

Alessia Torres 12/12/2019 - 20:18

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?