Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Il fiore di Ranchipu...
Decisioni difficili ...
Credevo......
Homo Italica...
Contrappasso...
Inverno...
Attorno alla cera...
Passiamo tempo a pe...
Tanka 28...
Nel ricordo di te...
Ritornando dall'agil...
IL MISTERO DELLA VIT...
Orme...
Come battiti d'ali...
La vera storia di Ce...
IO TI VEDO...
Carnevale...
Persona Amata che no...
persecuzione...
Attacchi di panico...
Un domani...
Quegl’occhi...
Basterà una rondine...
Quando ti vestivi co...
TRAMONTO...
Così...
Il bambino Dawn...
Non posso restare....
UN OTTOBRE NORMALE...
L'impervio sentiero...
Un'altra battaglia...
Fiabilandia...
Trasparenti sembianz...
IL FUOCO...
Filastrocca dello st...
Ipnosi...
Presenza....
Riflesso...
Dedica...
HAIKU B...
IL SORRISO DEL TRAMO...
CONTINUO A SOGNARE...
Guardando il cielo...
Il mare - Il progres...
Cuore d’ippocastano...
Cosmo sfiorito...
Passaggi...
Gianny Mirra...
Un Marinaio...
Dolce...
Mia Luce, mie tenebr...
L’interrogativo del ...
BOCCA A BOCCA...
Il mattino...
Prospettiva...
sbarre...
Cerca altrove...
Giorni senza cuore...
PASSERÀ...
Non era il tuo volto...
Scusa lo sfogo...
La risata del picchi...
Il pilota dei sogni...
le violette...
Appennino...
Terra...
Miriade di stelle...
AMORE PERDUTO...
Tanka 27...
Lungo una strada pol...
15 febbraio...
DISLESSIA...
Anche i virus hanno ...
COME I CAVOLI A MERE...
Amore unico...
La vita fuori...
Percezione...
Per sempre....
Il nostro amore è fi...
Barzellette in narra...
Bonsai...
RICAMI D'AMORE...
Pozza, anima e nudit...
Te lo dico in poesia...
CHISSÀ...
Il 14 febbraio si fe...
Il bacio del beccacc...
Veramente felice...
Tamburi...
Per te...
Di notte...
Ti conosco...
Provocatorio Dadaism...
IL CAMPO DI GRANO...
Solitario...
La giostra delle fia...
Momenti di vita...
La fine...
Angeli forse...
specchio...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



L' ABITUDINE

Il millennio a cui ho appena
aperto la porta ci esorta a cambiare
a non rimanere schiavi dell’abitudine…
ripetere sempre gli stessi pensieri
si muore lentamente.
Rischia cambia colore alle idee
ai propri vestiti.
Inventa nuove suggestioni.
Il serpente che non può
cambiare pelle muore.
Muta opinione che lo spirito
si ribelli alla staticità…
senza eccedere ogni parola
avrà un senso.
I problemi diverranno altri
in un puzzle scambiando le tessere
uscirà la soluzione.
Dipende da te amico mio
la vita è come stare su due ruote
non fermarti mai.
L’abitudine è lei quel freno
che non dovresti usare mai.


Mirella Narducci



Share |


Poesia scritta il 14/01/2020 - 17:27
Da mirella narducci
Letta n.122 volte.
Voto:
su 1 votanti


Commenti


Da sempre la creatività è stata la linfa per dare vita al corpo e soprattutto allo spirito.
Il nuovo che avanza non è poi tanto nuovo, solite guerre, solita fame, soliti disastri.
Alloro lo sforzo più vero e più autentico e sprofondare nella propria spiritualità per ritrovare il senso della propria vita. Il rischio è grande, potresti scoprire di restar sola, in mezzo a tanta gente che non ti capiva prima e ora non ti comprende più.
Ma la vera vita è alimentare il proprio spirito e non dare ossigeno a tutto ciò che ormai è già appassito.
Comunque c'è ancora qualcuno che ti ascolta e ti capisce, per fortuna.

ALFONSO BORDONARO 15/01/2020 - 20:37

--------------------------------------

Mirella, l'abitudine appiattisce pensieri e situazioni, cambiare il punto di vista o mischiare le carte vivacizza il nostro modo di ragionare!
Tutto vero cara Mirella

Grazia Giuliani 15/01/2020 - 13:39

--------------------------------------

una belle poesia nerudiana, se posso così dire. Perché leggendo la prima strofa mi ha fatto ricordare una celebre poesia di Neruda dove dice che "muore lentamente chi è schiavo dell'abitudine". Il concetto che lei, sig.ra Mirella, voleva dire credo sia questo.
Io non sono come il serpente perch<è non cambio pelle, cosa che magari dovrei fare. E sono schiavo dell'abitudine.. Quindi mi fa bene rilegger la sua poesia.

Alberto Berrone 15/01/2020 - 00:35

--------------------------------------

ERNESTO...non mi ritengo una poetessa ma ho tanto dentro da esternare. Forse perche ho letto e leggo molto e spesso finisco col darvi ammonimenti, consigli
e descrizioni di ciò che accade nel mondo e cerco di farlo nel modo più dolce anche se a volte non molto poetico. Non me ne vogliate. Notte

mirella narducci 14/01/2020 - 22:40

--------------------------------------

Stasera anche io rifletterò per cercare di trovare la ragione per la quale una delle mie più care autrici di Os e più capaci non torna a scrivere poesie. Ma quanto ci metti a tornare?

Ernesto D'Onise 14/01/2020 - 21:43

--------------------------------------

...staserà avrò di che riflettere.
Grazie

Mirko D. Mastro(Poeta) 14/01/2020 - 19:25

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?