Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Ode alla bicicletta...
GLI OCCHI NON INVECC...
Tanka 30...
+...
Una, nessuna, centom...
Strappi dell'anima...
La Grande Statua...
SEMPLICE PENSIERO...
In cambio di un tram...
TANKA 1...
Nel Canto della Sire...
Di lei parlerà il ve...
L'orecchino é impor...
Cuori innamorati...
Finestra...
Treno, mon amour...
Per chi ama la music...
Naracauli...
oggiscrivo...
Un respiro della not...
Aironi...
Stretta a te...
La pena capitale...
Cumuli di pioggia...
Bestiario di un corp...
Nell'acerbo sorriso...
L'amica alba...
Se la miseria del mo...
L' ALBA DELLA VITA...
Fragilità...
LETTURA ELEGANZA ...
HAIKU D1...
Nebbia e setaccio...
Decisioni difficili ...
Dove le parole finis...
Amare...
Di getto...
Mai la vita appare c...
I giudizi sono sempr...
Paperino non ricorda...
Derealizzazione...
Continua ricerca...
Sanguina il cuore...
Il Filo...
Senza un altro doman...
Me muae (mia madre)...
Dio sole...
Tanka 11...
All'amica ritrovata...
SEI BELLISSIMA...
Carnevale di fantasi...
A che serve tornare?...
LA PIUMA...
Tempo (misura terza)...
Tu, sempre con me...
Tanka 2...
TEATRO DI STELLE...
Sospiri...
AMORE...
Il re del ballo...
L’insegnamento del p...
Dedicata a Giuranna ...
tu esisti...
Ode Nonsense...
AMORE LEOPARDIANO...
Utopica speranza...
Doppio sogno...
Coronavirus ... quel...
Virus...
Dica trentatré......
La pazza...
Tanka 29...
Ci baciavamo...
tempo d'aurora...
Poi pensi di conosce...
Rondini in viaggio...
Virus......
Nel chiuder quella p...
La merlettaia...
HAIKU C...
Un danzare di voci...
Suggestione di Febbr...
L'ETA' DEL CINISMO...
Notte d'inverno...
Due amori all'età de...
IL DUBBIO...
Un giorno finito...
Spiriti protettori...
DANZA DELLA PIOGGIA...
La Casertana...
Notti infauste...
Se vuoi sapere a cos...
LE TUE MANI...
La luce dell'univers...
Non fermarti...
Sei tu il mio redent...
Il fiore di Ranchipu...
Decisioni difficili ...
Credevo......
Homo Italica...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



ANNI RUGGENTI

Chiacchierio tranquillo nella piazza;
passi sereni;
dove bimbi si trastullavano,
mercatini
di venditori domenicali.
Ma nella pace domenicale,
dove i comizi
grandinavano parole
sulle piazze
rompendo il buonumore.
Persino
Stormi d'uccelli in fuga
dell’oratore che urla.
Manifestando
urlando dai palchi
rabbie e ideologiche
loro relazioni.
Spirali d’illusioni che
come folla di sportivi negli stadi
orge di demenza nelle strade.
Remote, ombre che nella mia mente
di un passato
velato in arcaiche movenze
di racconti della gente.
Dopo la vittoria
come tizzoni accesi,
urlavano in delirio.
straripavano le strade.
In un angolo dove tacque la Ragione
del nuovo sindaco vincitore.


Share |


Poesia scritta il 16/01/2020 - 10:30
Da Francesco Cau
Letta n.102 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti


Il tempo trascorso lascia impressi nella mente certi episodi degni di essere ricordati.

mare blu 18/01/2020 - 17:12

--------------------------------------

Uno spaccato di vita e di tempo passati, da ricordare. Bella.

santa scardino 17/01/2020 - 10:23

--------------------------------------

Testo meritevole nel ricordo di quegli
anni ruggenti.

Salvatore Rastelli 17/01/2020 - 09:02

--------------------------------------

Altri tempi dove comunque regnava la vita ... ora è solo tanta indifferenza o prevaricazione. Grazie, buona serata

Wilobi . 16/01/2020 - 19:16

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?