Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Virus......
Nel chiuder quella p...
La merlettaia...
HAIKU C...
Un danzare di voci...
Suggestione di Febbr...
L'ETA' DEL CINISMO...
Notte d'inverno...
Due amori all'età de...
IL DUBBIO...
Un giorno finito...
Spiriti protettori...
DANZA DELLA PIOGGIA...
La Casertana...
Notti infauste...
Se vuoi sapere a cos...
LE TUE MANI...
La luce dell'univers...
Non fermarti...
Sei tu il mio redent...
Il fiore di Ranchipu...
Decisioni difficili ...
Credevo......
Homo Italica...
Contrappasso...
Inverno...
Attorno alla cera...
Passiamo tempo a pe...
Tanka 28...
Nel ricordo di te...
Ritornando dall'agil...
IL MISTERO DELLA VIT...
Orme...
Come battiti d'ali...
La vera storia di Ce...
IO TI VEDO...
Carnevale...
Persona Amata che no...
persecuzione...
Attacchi di panico...
Un domani...
Quegl’occhi...
Basterà una rondine...
Quando ti vestivi co...
TRAMONTO...
Così...
Il bambino Dawn...
Non posso restare....
UN OTTOBRE NORMALE...
L'impervio sentiero...
Un'altra battaglia...
Fiabilandia...
Trasparenti sembianz...
IL FUOCO...
Filastrocca dello st...
Ipnosi...
Presenza....
Riflesso...
Dedica...
HAIKU B...
IL SORRISO DEL TRAMO...
CONTINUO A SOGNARE...
Guardando il cielo...
Il mare - Il progres...
Cuore d’ippocastano...
Cosmo sfiorito...
Passaggi...
Gianny Mirra...
Un Marinaio...
Dolce...
Mia Luce, mie tenebr...
L’interrogativo del ...
BOCCA A BOCCA...
Il mattino...
Prospettiva...
sbarre...
Cerca altrove...
Giorni senza cuore...
PASSERÀ...
Non era il tuo volto...
Scusa lo sfogo...
La risata del picchi...
Il pilota dei sogni...
le violette...
Appennino...
Terra...
Miriade di stelle...
AMORE PERDUTO...
Tanka 27...
Lungo una strada pol...
15 febbraio...
DISLESSIA...
Anche i virus hanno ...
COME I CAVOLI A MERE...
Amore unico...
La vita fuori...
Percezione...
Per sempre....
Il nostro amore è fi...
Barzellette in narra...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Il codirosso

Da nord scuote le cime il viso il cuore,
soffia furente e l'improvviso evento
disperde in me il primordiale ardore
e mi poso dove meno offende il vento.


Strazia le vette e ulula tra i rami,
d'una vernale e inerme selva scura,
solo e avvolto da mille ostil richiami
il cuor si inquieta e a tratti si impaura.


Ma fra le basse fronde di contorno
un uccelin di mostra e si ritira,
scompar riappare ratto tutto attorno,
si posa in fronda esile e mi mira.


Un tenue biancheggiar gli sfiora il viso
che pece poi si mostra in ogni loco,
sul resto il proprio dio gli avea diviso
la esile figura in cenere e foco.


Per nulla perturbato dagli eventi
sereno é il suo vagar su questa altura,
e in mezzo al turbina degli elementi
non ha pensieri a viver la narura.


Che il turbina d'eventi non confonda
ne ostacoli o distragga il tuo cammino,
che p'esser lieti in questa selva immonda
ti basta esser esile uccellino.



Share |


Poesia scritta il 07/02/2020 - 08:13
Da Nicola Bassi
Letta n.76 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Condivido anch'io il commento precedente: notevole componimento, apprezzato molto.... un bellissimo modo di poetare!

Maria Luisa Bandiera 08/02/2020 - 09:00

--------------------------------------

Grazie infinite Salvatore!

Nicola Bassi 07/02/2020 - 20:05

--------------------------------------

Notevole Componimento poetico.
Complimenti Nicola.

Salvatore Rastelli 07/02/2020 - 16:36

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?