Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

La barca...
E SE FOSSE L’AMORE.....
Sequenze da sogno e ...
Guardando questo cie...
Coltre...
Orchestra...
Simbiosi letteraria...
Tutto ebbe inizio. C...
Rifrazioni!...
Un cielo stellato...
Abbracciami...
I ricordi sono picco...
Notturno ma non trop...
Non volendo invecchi...
Tu sogni di notte?...
Tempo...
HAIKU E...
SENZA TITOLO...
A passo lento...
Sussurro...
Irrequieto sognare...
Nel giardino tutti c...
Il sogno.......
Contemplazione...
AL FARO...
scriverEsistere...
Vuoto...
I babbaluci...
Andiamo...
Per te...
RITORNO AL PASSATO -...
Sparse...
Clair de lune...
Si cercano ovunque M...
Cos'è l'amore...
Lorenza s'attiva (se...
L'ultimo tocco di qu...
PALLIDO IL SOLE FORS...
Cinquant'anni d'amor...
L’Alba del Serafino ...
Giorgio...
In deserti dell'anim...
Il messaggio...
viola...
LE BOLLE DI SAPONE...
VIGNA...
Il cecchino...
ALLA DERIVA...
Obsolescenza...
Forse...
La tela...
ORA SO...
TROVARE LA FELIC...
Soltanto fortuna...
LA MORTE NEL CUORE...
Tra una carezza ed u...
INADEGUATEZZA...
L'usignolo malato...
Alpi...
STELLA...
Bisogna esercitare g...
Spot Lemondrink...
Dal mio giardino...
Ancor ti mostri all'...
La Historia Oficial-...
La dea bendata non c...
Memorie antiche...
Ho bisogno...
Luna...
UN FULMINE A CIEL SE...
GRAZIE ALL'AMORE......
MA CHE COLPA ABBIAMO...
Ritrovarmi...
Chiedi all'universo ...
Sognando gli aquilon...
Il simbolo dell'appa...
Chi pensa che, per e...
Isola che non c'è...
La cultura dell'amor...
E VIENE SERA...
INCOMPRESO SCAPIGL...
Notte...
C'eravamo tutti....
Prologo...
Senza nessuna cura...
NOI...
Suggestioni campestr...
LA LUNA...
Luna...
Afflato di luna...
In mezzo al gelo...
L’Alba del Serafino ...
Mai Nato...
Presunzione...
Le fou...
Le donne di Boldini...
ACQUA e VITA...
Mi sveglio......
Qui ed ora...
Aquilone...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Il codirosso

Da nord scuote le cime il viso il cuore,
soffia furente e l'improvviso evento
disperde in me il primordiale ardore
e mi poso dove meno offende il vento.


Strazia le vette e ulula tra i rami,
d'una vernale e inerme selva scura,
solo e avvolto da mille ostil richiami
il cuor si inquieta e a tratti si impaura.


Ma fra le basse fronde di contorno
un uccelin di mostra e si ritira,
scompar riappare ratto tutto attorno,
si posa in fronda esile e mi mira.


Un tenue biancheggiar gli sfiora il viso
che pece poi si mostra in ogni loco,
sul resto il proprio dio gli avea diviso
la esile figura in cenere e foco.


Per nulla perturbato dagli eventi
sereno é il suo vagar su questa altura,
e in mezzo al turbina degli elementi
non ha pensieri a viver la narura.


Che il turbina d'eventi non confonda
ne ostacoli o distragga il tuo cammino,
che p'esser lieti in questa selva immonda
ti basta esser esile uccellino.



Share |


Poesia scritta il 07/02/2020 - 08:13
Da Nicola Bassi
Letta n.237 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Condivido anch'io il commento precedente: notevole componimento, apprezzato molto.... un bellissimo modo di poetare!

Maria Luisa Bandiera 08/02/2020 - 09:00

--------------------------------------

Grazie infinite Salvatore!

Nicola Bassi 07/02/2020 - 20:05

--------------------------------------

Notevole Componimento poetico.
Complimenti Nicola.

Salvatore Rastelli 07/02/2020 - 16:36

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?