Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Sabato sera di quara...
DISTANZA DA......
*Parabolina* Vidi...
Pazienza e rinascita...
Albero,quadro eterno...
Invece...
Suggerimento...
Quietudine...
La Rosa profumata...
Preghiera 2...
LETTERA D' AMORE...
Sul filo dei sensi...
È SEMPRE MEJO ‘NA BO...
È come trovarsi un g...
SBAGLIARE ANCORA...
Sento lontano un rum...
Versi ribelli...
ALLA FINESTRA...
L'odore della pelle...
Città e paesi...
Quattro poesie picco...
Conforto...
La Droce...
Tutto è bello...
Quattro passi in cro...
Un silenzioso tramon...
Assentarsi....
Il Poeta...
Brescia Mia!...
HAIKU M1...
Dal salotto al soggi...
Verso l'alba...
Sedoka 10...
La Stanza Rossa (per...
1968... l'amore libe...
SUPPLICA A MARIA...
Oppressione...
Un cielo così non è ...
Abbracciami...
PER ASPERA AD ...
Ho fatto un sogno st...
Silenzioso...tempo...
LA NOTTE SVANISCE...
La coccarda tricolor...
ALBA CHIARA...
se tu non ci fossi...
Il figlio della luna...
Grunding...
La veste dell'anima...
…in cerca di titolo...
La nuova strada...
Vorrei ma non posso...
LE MASCHERE...
L'amore non era per ...
Lo steccato...
Il bagatto...
Marzo...
La maestra innamorat...
TERRA - VITA...
Solitudine...
In sospeso...
Ella è bella...
HAIKU L1...
.L'aeroplanino di ca...
La morte dell’Etica...
Sylvia Plath, non so...
Un piccolo spiraglio...
BASTÒ NIENTE...
La quarantena...
Non guardarla...
Pensieri contorti...
PASSIONE IRREALE...
Pazuzu...
SE CHIUDO GLI OCCHI....
alllodole...
TankaVirus 33...
haiku 44...
PANDEMIA...
Non suona primavera...
Vita der vicolo...
I fiori della primav...
Lasciatemi il tempo ...
Desideri...
Haiku n°13...
Trasparenze...
Il muro...
Noi...
Correva l'anno 1956,...
Non so quando torner...
Al vento, non c'è al...
Uomo...
Ho voglia di...
Fiori di carta...
Alberi come pensieri...
Come sei triste...
SERALE PARADOSSO...
Straordinario...
Logica follia...
Realtà...
La pace che stupisce...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it



Ritornando dall'agility dog

Sarà che limpida è la giornata
il cielo vetro terso di smeriglio
le nubi appena accese di vermiglio
il Rosa una vetta bella e incantata.


Sarà che mi riscopro innamorata
e l’amore è lepido scompiglio,
di tutto e niente ancor mi meraviglio
e grande in fondo mai lo sono stata.


Ma oggi affermerei che sono felice
come vento silente che trapassa
cielo, nubi, monti, vite e anche amori.


Felice. Certo, so che non si dice
perché la felicità va, poi passa.
E quando te n’accorgi ne sei fuori.





(L'immagine allegata è opera dell'autrice, "Michel e Tobia sul campo di agility", olio su cartone telato).



Share |


Poesia scritta il 19/02/2020 - 18:35
Da Carla Vercelli
Letta n.89 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Ringrazio infinitamente Maria Luisa e Grazia e tutti quelli che mi leggono e/o lasciano un apprezzamento o un pensiero ai miei versi.

Carla Vercelli 22/02/2020 - 14:47

--------------------------------------

Vivo ogni tua poesia come un inno alla femminilità in ogni sua sfaccettatura...

Grazia Giuliani 20/02/2020 - 18:00

--------------------------------------

Veramente piaciuta questo sonetto in endecasillabi.
Una scrittura di non facile stesura. Complimenti!

Maria Luisa Bandiera 19/02/2020 - 21:51

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?