Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Sabato sera di quara...
DISTANZA DA......
*Parabolina* Vidi...
Pazienza e rinascita...
Albero,quadro eterno...
Invece...
Suggerimento...
Quietudine...
La Rosa profumata...
Preghiera 2...
LETTERA D' AMORE...
Sul filo dei sensi...
È SEMPRE MEJO ‘NA BO...
È come trovarsi un g...
SBAGLIARE ANCORA...
Sento lontano un rum...
Versi ribelli...
ALLA FINESTRA...
L'odore della pelle...
Città e paesi...
Quattro poesie picco...
Conforto...
La Droce...
Tutto è bello...
Quattro passi in cro...
Un silenzioso tramon...
Assentarsi....
Il Poeta...
Brescia Mia!...
HAIKU M1...
Dal salotto al soggi...
Verso l'alba...
Sedoka 10...
La Stanza Rossa (per...
1968... l'amore libe...
SUPPLICA A MARIA...
Oppressione...
Un cielo così non è ...
Abbracciami...
PER ASPERA AD ...
Ho fatto un sogno st...
Silenzioso...tempo...
LA NOTTE SVANISCE...
La coccarda tricolor...
ALBA CHIARA...
se tu non ci fossi...
Il figlio della luna...
Grunding...
La veste dell'anima...
…in cerca di titolo...
La nuova strada...
Vorrei ma non posso...
LE MASCHERE...
L'amore non era per ...
Lo steccato...
Il bagatto...
Marzo...
La maestra innamorat...
TERRA - VITA...
Solitudine...
In sospeso...
Ella è bella...
HAIKU L1...
.L'aeroplanino di ca...
La morte dell’Etica...
Sylvia Plath, non so...
Un piccolo spiraglio...
BASTÒ NIENTE...
La quarantena...
Non guardarla...
Pensieri contorti...
PASSIONE IRREALE...
Pazuzu...
SE CHIUDO GLI OCCHI....
alllodole...
TankaVirus 33...
haiku 44...
PANDEMIA...
Non suona primavera...
Vita der vicolo...
I fiori della primav...
Lasciatemi il tempo ...
Desideri...
Haiku n°13...
Trasparenze...
Il muro...
Noi...
Correva l'anno 1956,...
Non so quando torner...
Al vento, non c'è al...
Uomo...
Ho voglia di...
Fiori di carta...
Alberi come pensieri...
Come sei triste...
SERALE PARADOSSO...
Straordinario...
Logica follia...
Realtà...
La pace che stupisce...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it

Ci baciavamo

Stavamo sotto casa e ci baciavamo.
Prima ci baciavamo con gli occhi,
ci guardavamo di baci,
ci perdevamo: lo sguardo nello sguardo, sul viso, su ogni più timido
dettaglio dei lineamenti,
per fissarlo nella mente legandolo a un'emozione
con un filo rosso, sottile come un capello biondo su una giacca scura.


Poi ci baciavamo con la bocca, sulle labbra, dimenticando lo scorrere del tempo,
e più sprofondavamo in quell'abbraccio interminabile, più le ore diventavano minuti,
e ogni istante svelava un granello
di eternità.


Ci baciavamo con le mani,
sul collo, lungo la schiena,
le dita come navi su quell'oceano di pelle di seta,
che al passaggio lasciavano onde che si espandevano,
s'incontravano,
si fondevano.


Ci baciavamo e non ci accorgevamo del mondo fuori, ché l'universo l'avevamo dentro,
e lo ammiravamo
e lo stringevamo
e ci baciavamo.



Share |


Poesia scritta il 23/02/2020 - 02:52
Da Vanessa Sartori
Letta n.83 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Scritto bene, coinvolgente e curato questo tuo testo!

Grazia Giuliani 25/02/2020 - 20:05

--------------------------------------

Beh, ne è passato di tempo dall'acrostico sul bacio.
E ho tenuto fede alla promessa di rileggerti.
Bella opera, complimenti!
Un saluto

Loris Marcato 23/02/2020 - 09:44

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?