Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Non ti riconosco più...
Poi arrivasti tu...
Grandine...
Decisioni...
apnea...
n° 22 (R/P)...
CHIAMAMI POETA...
Creatura...
I due volatili...
PAROLE CROCIATE...
La natura ci offre i...
Ali di cielo...
Ricordi d'infanzia n...
SORRISO INNOCENTE...
Saturnia...
Ragazzo mio...
L' AMICO VINCENZO...
Infinito volo...
Poetessa...
Poetesse di Oggi scr...
Il volo...
Oltre il cielo...
Un vecchio disegno...
S'affannano ed insis...
Il buio...
Lievito madre...
Ode al mio angelo...
Pioppino...
L'occhio...
IL PIACERE...
35 Agosto 2007...
Ricordi sbiaditi...
Tornerà?...
Il mio cioccolatino...
UN TRAMONTO ROSSO FU...
L'amore segreto dell...
Senza meta...
Mi piace lo stile e ...
I ricordi sono come ...
Alle radici del vuot...
The Legionary...
Valzer per Olindo...
int' 'a stu fridd' c...
Il conto da pagare...
Una notte in bianco ...
Amore e riflessioni ...
CERCANDO LA QUIETE...
Ubriaca di...sogni...
s\'inchina e ghermis...
La stessa ondata di ...
Il Dimenticato....
Mamma e Madre...
Festa della Mamma...
Madre del riso...
I padroni del silenz...
Haiku 102...
Songs...
Stordito...
Blu Indifferenza...
Stelle...
Mettere a frutto il ...
Amami...
Il Contadino Dell'An...
Due versioni...
Senza un cuore...
Tortore...
VIA DALLA MENTE BUI...
L ‘ultima...
Per quanto questo si...
LA ROSA...
Delusa...
Crine al vento...
TERRA STUPRATA...
Recondite speranze...
Un Giorno come un al...
Soffia l'amore...
CAMMINO...
Il sapore delle nuvo...
La Madre dei Poveri...
Cinkuittico...
L'arancione...
Il Potere della Luna...
L'attimo (uno)...
Meridiane astratte...
L'incontro è l'alchi...
Ramingo...
E chiamo poesia una ...
Radici nella roccia...
Caffè...
Nel bosco incantato...
Ti voglio...
Anche allora era mag...
Eri dentro di me......
Cielo...
A te...
HO CONOSCIUTO LEI...
Incontrarsi, perders...
Notte...
Gli anni son trascor...
Forza Italia!...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

ER SACRIFICIO DER VICE BRIGADIERE MARIO CERCIELLO REGA

Lo sguardo mite,
tante mète acquisite:
er lavoro onorato, ‘na famija.


Er sorriso bono de chi te dice:
“So’ Carabiniere e nun v’abbandono!”


‘Na vita esemplare
da fijo,da sposo e da Carabiniere.


Invece de sceje la criminalità
come tant’artri de la tua età,
ha dato la vita pe ‘no Stato
che nun tutela li suoi fiji mijori.


T’hanno mannato ar macello come ‘n agnello.
La tera de Roma
é imbevuta der sangue tuo
e delle lacrime de ‘na sposa
a cui è toccato ‘n gran dolore,
dopo tanta felicità.


Che er sacrificio tuo nun sia vano.
Perdonace,Mario, per chi nun t’ha saputo apprezzzà ‘n vita.
Perdonace , anche a nome delle belve
che t’hanno dato undici coltellate.
Perdonace anche a nome de ‘no Stato
che ora potrebbe rimette ‘n libertà
chi t’ammazzato co’ tanta crudeltà.


Dar Paradiso continua a proteggerci
come hai fatto quanno eri qui tra noi.
Grazie Mario!



Share |


Poesia scritta il 28/07/2020 - 10:18
Da Antonella Marinucci
Letta n.257 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?