Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Ho dei sogni...
Ragazzi che fummo......
Pioggerellina...
Un nuovo orizzonte...
MORBIDI SENTIERI...
URGENZE...
Oro del mio paese...
Il tempo della crisa...
Il segreto della luc...
RESPIRA...
In fieri...
L’Alba del Serafino ...
Una giornata nera...
L'Aquila e i 6 Avvol...
IL CANTO DELLA CASCA...
Un fascio di luce...
Tenera è la notte...
In punta di piedi (A...
Orologio biologico...
Perché io. Capitolo ...
2020 da dimenticare...
UN SERENO TRIONFO DI...
ATTIMO...
All'alba...
EL POETA ES UN...
Io noi e gli altri...
Canto di fiori...
Affetti...
Figlio...
Sciame di foglie sec...
Nyx...
POTER SOGNARE...
HAIKU F...
La casa di Arianna...
L'Eleganza si manife...
Tramonta l\'Estate...
Lettera al cuore dal...
tepore d' Autunno...
Cuoricino...
A Ritroso...
Notte...
Prologhi d\'autunno...
willy...
Autunno che viene es...
Credi che mi sono pe...
Saper accettare i ca...
LUCIA...
Conto alla rovescia...
Il tuo sorriso è ent...
Albert Voss 1944...
Albero buono...
Ho chiesto di te...
TI VOLEVO SCRIVERE A...
Appagamenti...
LA MUSICA DEL CUORE ...
L’Alba del Serafino ...
Riconosciamo forme e...
Anni Sessanta...
RICOSTRUIRE IL C...
Tristezza...
Fisicità...
La barca...
E SE FOSSE L’AMORE.....
Sequenze da sogno e ...
Guardando questo cie...
Coltre...
SUA MAESTÀ...
Orchestra...
Simbiosi letteraria...
Tutto ebbe inizio. C...
Rifrazioni!...
Abbracciami...
I ricordi sono picco...
Notturno ma non trop...
Non volendo invecchi...
Tu sogni di notte?...
Tempo...
HAIKU E...
SENZA TITOLO...
A passo lento...
Sussurro...
Irrequieto sognare...
Nel giardino tutti c...
Il sogno.......
Contemplazione...
AL FARO...
scriverEsistere...
Vuoto...
I babbaluci...
Andiamo...
Per te...
RITORNO AL PASSATO -...
Sparse...
Clair de lune...
Si cercano ovunque M...
Cos'è l'amore...
Lorenza s'attiva (se...
SE CI PENSI…...
L'ultimo tocco di qu...
PALLIDO IL SOLE FORS...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



L'usignolo malato

Allegro cantavi per salutare il giorno,
che fosse sereno il cielo o nuvoloso,
e allegra di riflesso ero anch'io d'intorno
alle tue mossette e refrain melodioso.


Fatale ti fu una ricurva unghietta
che l'impiglio ti sorprese all'inferriata
fratturandoti malamente una zampetta,
affievolendo la tua nenia innamorata.


Difficoltoso ora è il tuo volo già tarpato,
dopo le meticolose cure del veterinario
che un cotton fioc ti ha posto come stecca.
Tuttavia sembra plani da un alto cirrostrato
il suono della tua voce, straordinario
e non palesa né abbattimento, né pecca.


Ed io, che talora a torto mi lamento,
mirando la tua inesauribile energia
deciso ho di cambiare atteggiamento:
godo ogni momento bello o brutto della vita mia.



Share |


Poesia scritta il 14/09/2020 - 18:23
Da Carla Vercelli
Letta n.64 volte.
Voto:
su 3 votanti


Commenti


Stupenda poesia Complimenti Carla.

Salvatore Rastelli 16/09/2020 - 15:47

--------------------------------------

Bellissima ....tenerezza infinita

Angela Randisi 16/09/2020 - 05:46

--------------------------------------

Dolcissima poesia che tra un verso e l'altro porta ad una comprensione più profonda della vita. Apprezzata molto!

Maria Luisa Bandiera 15/09/2020 - 08:40

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?