Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

Ci può essere più fo...
Pescatori...
COLORARE L’ANIMA...
EVANESCENZE...
SCRIVO D' AMORE...
Furtivi...attimi...
Proverbialmente...
Il programma filosof...
Io...tu...
Bevemmo a distanza...
Colori...
LA VORAGINE...
Last minute...
Fuggo...
Il Sussidiario...
NOSTALGICAMENTE...
Il momento...
Rabbia...
Perchè...
Una mezza sega...
L’altro viaggio 7/16...
Canto dell' Amore ch...
Se vuoi rovinare qua...
Di là dal vetro...
leggero il vento...
Giorni...
Gli alberi sono l'ul...
VIAGGIARE DI NOTTE...
INETTITUDINE DI PADR...
IL DESERTO DELL'...
GUARDANDO UN RAGNO...
Il castello...
La Pozione...
La maschera è caduta...
A Mia Madre...
O mio caro nuovo fut...
Sciogli la mia neve...
E' tutto un equilibr...
I nostri passi...
Casa poesia...
Baluginìo...
Soltanto ora mi vedi...
All'angolo della via...
La luce dei pensieri...
Piccolo dolore...
IN BOTTEGA...
Non ci sono solo il ...
SOGNO PER VIVERE...
Se n’è andata con il...
L\'eco delle parole...
Un vecchio libro di ...
IL FLAUTO DI PAN...
INQUIETUDINI...
Affido alla luna...
La giostra...
Il mormorio del mare...
Essere intelligenti ...
La mutazione dei col...
La forza del Mare...
Ma... Poi...
Viaggio nel futuro...
La mia Laika...
Feste in maschera e ...
É lo stesso...
Mirko D. Mastro- Gua...
CON TUTTE LE ATTENZI...
PRIMO...
Composizione n.374...
PASSATO BRUCIATO...
Non c'è pace...
Un figlio...
IL CASSETTO...
Senza pace...
Ad maiora...
Stampe antiche...
L'amore vero...
LA CORSA DELLA ...
Nebbia...
Con altre mani ti ac...
Se timoniere della n...
Ti amo...
La famiglia è la rad...
IL BACIO...
La pentola di fagiol...
UN AFFARE CON IL DIA...
Una volta la famigli...
L’altro viaggio 6/16...
Nonno sprint...
I SOGNI NEL CASSETTO...
Ci rinuncio...
Assopito...
AL MIO CONVENTO...
Le cicatrici del cuo...
Notte di Velluto Vio...
Averti qui...
SILENZIO...
Promesse...
Caro diario...
La fontana della con...
Scorcio d'inverno...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

SPERANZE

Grigie nubi malinconiche
or prive di sprazzi di luce
infagottano le incertezze
di un laconico inverno
futilmente amaro
stringato nei languori
dell'anima,
giocando a nascondino
dietro castelli di sabbia
e lune sbiadite
che incorniciano
i pensieri sterili
di giornate disperate
e vacue.
Chissà se sarà
di nuovo primavera
e se quel giorno
sfumeranno le ombre
lunghe del destino,
per regalare ancora
tramonti incantati
a rivelar desideri nascosti
per chiare stelle cadenti.


Share |


Poesia scritta il 26/11/2020 - 07:47
Da Afrodite T
Letta n.228 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Grazie, grazie, grazie a Giuseppe, Barbara, Ernesto e Mare blu

Afrodite T 06/12/2020 - 12:51

--------------------------------------

Poesia coinvolgente, echeggia fortemente tra le note della speranza un fitto velo di amarezza.

mare blu 28/11/2020 - 22:34

--------------------------------------

Grazie tante a te, per gli apprezzamenti e per la considerazione che hai di me.
Alla prossima

Afrodite T 28/11/2020 - 13:59

--------------------------------------

Afrodite, ti ringrazio di cuore anche da qui. Ho risposto a "La ragazza della vetrina".
Sei una cara, brava e valente persona oltre che cara, brava e valente poetessa.
Un abbraccio con tante ci!

Giuseppe Scilipoti 28/11/2020 - 11:37

--------------------------------------

Noto il titolo al plurale: Speranze. Più di una ne ha la poetessa autrice di una poesia che, concordo con Barbara, è elegante.
Complimenti.

Ernesto D’Onise 27/11/2020 - 09:25

--------------------------------------

Esprimi con grande eleganza il grande disagio che noi tutti viviamo in questo momento e nel finale si intravede la speranza di un ritorno alla normalità...alla vita! Bellissima

barbara tascone 26/11/2020 - 22:08

--------------------------------------

Cara Afrodite, non mi ero accorto che ti avevano già pubblicato.
Anche stavolta mi hai convinto, l'io lirico, scrive esattamente ciò che vive, ciò che pensa, e soprattutto ciò che ha vissuto. E non solo. La malinconia è palpabile in questi versi, devo proprio ammetterlo. Penso che tu abbia colto l'essenza di uno degli stati d'animo più controversi, ambivalenti e "stagionali.
La pubblicazione non la delineo con toni pessimistici, riscontro invece della sensibilità e purezza, purezza che sta in queste parole che rendono unica la poesia, peraltro infusa nella speranza. In proposito la chiusa funge da fiduciosa attesa di un bene che, quanto più desiderato tanto più colora la grigia l'aspettativa.
Ti voto con cinque stelline con la speranza che... Oggi Scrivo possa ampliare a dieci.

Giuseppe Scilipoti 26/11/2020 - 12:00

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?