Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

SONO UN ANGELO...
Moda...
Il primo amore...
Il forestiero...
Più dai risorse, buo...
Soverchio...
Distopico...
Mormorio di bandiere...
Le cento candeline...
Come in trincea...
L’immaginario si fon...
Il piacere guasto...
Oltre le rughe...
Ti guardo...
TRAMONTO...
Betelgeuse...
L’Atmosfera misterio...
IL DIALOGO...
Spicchi...
PRIMAVERA COVID...
Lo sgretolarsi di az...
A LUCIANA...
Il colore della giov...
LA MAREA E L' ...
SILENZI...
La sensibilità non è...
Pensieri solitari...
Tutto ciò che viene ...
Composizione n.385...
ACQUA...
Firma...
L'ONESTÀ PREMIA SEMP...
L'ANGELO...
A Ilaria...
vecchia ferrovia...
Con i suoi colori...
PHARAOH'S CURSE. Man...
Lucrezia e l'amore a...
Solo un sorriso...
Affini son quelle an...
Le quattro stagioni...
Seduta davanti al ma...
IL VENTO...
Mix gastronomico, le...
Nessuno è libero...
Miracolo d\'amore...
incognite...
UNA VOLTA AMOR...
'O panariello...
Pandemia...
L'ultima ladra...
L’altro viaggio 16/1...
IL RIFUGIO...
Ogni cosa che cambia...
Clone...
FLUTTUANDO NEL VENTO...
Ciao...
Annabelle...
Il solitario....
AD INIZIO APRILE......
Il piccolo Drago...
IL MISTERO...
Ciliegi in fiore...
È IL CUOR CUSTODE...
Grano Oro...
L’amore non ha confi...
Dove sbocciava l’ari...
La Colomba...
Una libellula a Bene...
Semmai...
Vorrei piangere...
Jack...
Attendere navi che n...
Che grande farsa è l...
Nei luoghi sacri (c...
ERBA CATTIVA...
Dalla montagna al ma...
Siamo tutti unici e ...
SOGNANDO...
L’altro viaggio 15/1...
L'EREDITA' DEL POVER...
NETTEZZA URBANA...
E piove...
Haiku 25...
UN BACIO MAI DATO...
Buona Pasqua...
Buona Pasqua...
Sera di Primavera...
Verità...
Buona Pasqua a te...
Nulla per sempre...
Il sorriso della spe...
In nome del Padre...
Piccole cose che ci ...
L'abbandono...
Kylemore Abbey...
Cansunetta du giurnu...
Casa è...
Terza ondata...
Note d\'inverno...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Pratoline di marzo

Pratoline di marzo


Il bel marzo giunge a pie ' veloce
disgela tetti e rami ,impregna
l' aere di polline.
Dai monti scende giù un florido fascio
di luce,caldo, che m'avvolge nel suo
abbraccio.
Nei cespugli del mio orto,
tra morti rami d'inverno e prepotente
ortica,
sbuca timida la prima corolla d'un esil
pratolina.
Tra i cespugli ne vedo ancor coi loro
candidi petali e il capolino d'oro.
Oh bel fiore del cielo ,
figlia d',una timida stella nascosta in terra ,
come mi sollevi ,intenerisci il mio sguardo ,voli del pensier.
Quinci la il bel Apollo guadagna le distese azzurre ,
voi sempre più siete orgogliose ,belle
tra una siepe o sperduti campi.
Fior della purezza , figli
della madre divina che impallidiste,
quando il velo sfioro il gambo
Vita che rinasci in te si immola
Il mistero del continuo ritorno.
Pasqua in te risona,
ed il cristo è già sul suo legno .

Quante fanciulle in un mar
di bianche margherite
e inver l amor dava stagioni
migliori vi tenevano tra le mani .
Per ogni petalo il pensier più bello!
Ordinate per balsi ,pascoli
tra primavera e luglio ondeggiate
ai rapidi venti in un frinir di cicale.
Screziate di rosa, e rosso
brillate finché non more il giorno
Si ritira al far del vespro ,
la bella stella che rubo' le ore più dolci
da spendere soavi
Voi riponete i fragili petali,
vi chiudete ed è quindi già sera .


Corrado cioci



Share |


Poesia scritta il 25/02/2021 - 15:04
Da corrado cioci
Letta n.84 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?