Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

FLIPPER...
Eco da lontano...
Agosto...
Arte infinitesimale...
haiku A...
Confessione di Ferra...
LASCIATI TOCCARE...
Sera d'agosto...
Aulenza latente...
I saldatori...
La rosa mai nata...
Amarcord (racconto s...
Nilo...
00:00...
...Cosa ne avremo?.....
Mese d'Agosto...
L'estate che vorrei...
Fragole...
In punta di piedi...
Tanka...
I binari...
Del tramonto ne fann...
Il peggior danno che...
Il fiore della felic...
Certi pensieri...
LE POESIE NASCONO da...
Canto di dove esiste...
Ombre...
MADONNA INCORONATA...
Sputacchio...
La materia cosmica s...
L\'anima mia è nuda...
NELLA CASA DELL EMPI...
Transumanza...
Certi momenti......
Lo sbaglio di una ro...
Da quell’ultimo (mio...
Nel silenzio ritrovo...
Haiku (1)...
Cammino...
Il temporale...
San Lorenzo...
Vorrei essere un gla...
Meditando...
SICCITÀ...
Sentenza planetaria...
ONDE...
Il denaro è quella c...
La nuit de Aimèe...
Mezza estate...
Acqua 8...
SACCO A PELO...
Lettere filanti...
STELLA CADENTE...
si dice sempre il l...
Storia di un seme...
Il velo del tempo...
Che nostalgia Obama!...
Al mio caro babbo...
Prendi il mio cuore...
Cavaliere errante...
A te...
E i pinguini non vi ...
LUOGHI DEL PAS...
Il rumore della risa...
Versi tersi....
Buone vacanze...
Zio Primo...
Ammonite...
L\' omino di latta...
Tu, la mia vita...
Senza armonia...
Una nota d\'amore...
Inverno...
Ormai è sera......
SCRITTURA AGOSTO...
Compleanno...
Un'altra vita mi ucc...
NEL CUORE DEL MONDO...
Il veliero...
L’uomo del buonumore...
Bella e lucente...
AMO LA SOLITUD...
CLOCHARD...
Tinte tenue...
Nuraghe Losa...
Per i veri amici, co...
Il Privilegio...
Torneranno a cadere ...
La corona di alloro...
Nell'azzurro...
Margherita...
Notte di rugiada e g...
La farfalla di Falco...
LUCE CREMISI...
Gladiolum detto di p...
Avere una mente calm...
MILLE E NON PIU’ MIL...
Polvere di farfalla ...
RICAMI...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

LA MENA DEL VEZZA

Percorrendo le fresche e verdeggianti rive del Vezza
ho sentito un soave profumo, e una dolce ebrezza.
Camminavo da solo, tra i sentieri coperti dai fiori
dove molto spesso, sbocciano tanti tenerissimi amori
Disceso più a valle, costeggiando lentamente la riva
ho visto una fanciulla, bella ancor più di una diva
Tra le meraviglie di quella Valle, ombreggiata ed
amena
ho incontrato la più bella di tutte, la dolce Mena.
Faceva il bagno, tra le limpide acque del Vezza,
cantava allegramente, mostrando la sua bellezza.
Era una Venere, la giovane e splendida Diva odorosa
che un bel giorno sarà certamente, la mia amatissima
sposa !


Share |


Poesia scritta il 08/01/2022 - 02:47
Da Sabatino Santucci
Letta n.179 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Grazie tanto, veramente gentile.

Sabatino Santucci 08/01/2022 - 22:47

--------------------------------------

Molto bella la poesia

Alberto Berrone 08/01/2022 - 17:21

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?