Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

00:00...
...Cosa ne avremo?.....
Mese d'Agosto...
L'estate che vorrei...
L' autoritratto...
Fragole...
In punta di piedi...
Tanka...
I binari...
Del tramonto ne fann...
Il peggior danno che...
Il fiore della felic...
Certi pensieri...
LE POESIE NASCONO da...
Canto di dove esiste...
Ombre...
MADONNA INCORONATA...
Sputacchio...
La materia cosmica s...
L\'anima mia è nuda...
NELLA CASA DELL EMPI...
Transumanza...
Certi momenti......
Lo sbaglio di una ro...
Da quell’ultimo (mio...
Nel silenzio ritrovo...
Haiku (1)...
Cammino...
Il temporale...
San Lorenzo...
Vorrei essere un gla...
Meditando...
SICCITÀ...
Sentenza planetaria...
ONDE...
Il denaro è quella c...
La nuit de Aimèe...
Mezza estate...
Acqua 8...
SACCO A PELO...
Lettere filanti...
STELLA CADENTE...
si dice sempre il l...
Storia di un seme...
Il velo del tempo...
Che nostalgia Obama!...
Al mio caro babbo...
Prendi il mio cuore...
Cavaliere errante...
A te...
E i pinguini non vi ...
LUOGHI DEL PAS...
Il rumore della risa...
Versi tersi....
Buone vacanze...
Zio Primo...
Ammonite...
L\' omino di latta...
Tu, la mia vita...
Senza armonia...
Una nota d\'amore...
Inverno...
Ormai è sera......
SCRITTURA AGOSTO...
Compleanno...
Un'altra vita mi ucc...
NEL CUORE DEL MONDO...
Il veliero...
L’uomo del buonumore...
Bella e lucente...
AMO LA SOLITUD...
CLOCHARD...
Tinte tenue...
Nuraghe Losa...
Per i veri amici, co...
Il Privilegio...
Torneranno a cadere ...
La corona di alloro...
Nell'azzurro...
Margherita...
Notte di rugiada e g...
La farfalla di Falco...
LUCE CREMISI...
Gladiolum detto di p...
Avere una mente calm...
MILLE E NON PIU’ MIL...
Polvere di farfalla ...
RICAMI...
Baci casti...
Miseri resti...
Del Sole...
L'ironia della besti...
Trovano posto verso ...
Chi sa e finge di no...
Fiamma...
Soffermati...
Ma quanto tempo......
LA COSCIENZA...
Senza permesso...
Morire senza morte...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Fobia

Nere cornacchie
sui tetti spioventi
gracchiano acute
sembrando impazienti,
banderuole di ferro
rivestite in argento
cambiano il senso
orientate dal vento


Cattivi presagi,
segnali apparenti,
alcuni celati,
altri evidenti,
è l’ora del vespro,
scende la sera
qualcosa mi turba,
reale o chimera


Temo la notte,
la carenza di luce,
l’assenza di forze
che al sonno conduce,
senza lottare
abbandono il presente
come inghiottito
dalla morte apparente


Nel sonno profondo
non so cosa accade,
la mente percorre
chissà quali strade,
ho la fobia
di svegliarmi diverso,
di dover rinunciare
a qualcosa che ho perso



Share |


Poesia scritta il 27/06/2022 - 16:58
Da Walter Olivetti
Letta n.123 volte.
Voto:
su 4 votanti


Commenti


Ringrazio per gli apprezzamenti che avete dedicato alla mia poesia "Fobia". Ho trovato l'ispirazione dal celebre racconto di Kafka "La metamorfosi" che mi impressionò ai tempi della scuola...
Grazie a tutti e buona serata!

Walter Olivetti 28/06/2022 - 16:25

--------------------------------------

Decisamente bella questa poesia che si legge tutta d'un fiato nella sua bella scorrevolezza.

Maria Luisa Bandiera 28/06/2022 - 14:14

--------------------------------------

Molto intensa, musicale e apprezzata!
5* anche da me

Marina Assanti 27/06/2022 - 22:03

--------------------------------------

5*

Aquila Della Notte 27/06/2022 - 21:51

--------------------------------------

Non si impara a vivere se non si impara a morire!! Molto bella, bellissima questa tua!!

Anna Cenni 27/06/2022 - 21:16

--------------------------------------

Molto musicale questa espressione di considerazioni profonde sul senso del vissuto notturno, complimenti!

Jean C. G. 27/06/2022 - 20:13

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?