Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

...Cosa ne avremo?.....
Mese d'Agosto...
L'estate che vorrei...
L' autoritratto...
Fragole...
In punta di piedi...
Tanka...
I binari...
Del tramonto ne fann...
Il peggior danno che...
Il fiore della felic...
Certi pensieri...
LE POESIE NASCONO da...
Canto di dove esiste...
Ombre...
MADONNA INCORONATA...
Sputacchio...
La materia cosmica s...
L\'anima mia è nuda...
NELLA CASA DELL EMPI...
Transumanza...
Certi momenti......
Lo sbaglio di una ro...
Da quell’ultimo (mio...
Nel silenzio ritrovo...
Haiku (1)...
Cammino...
Il temporale...
San Lorenzo...
Vorrei essere un gla...
Meditando...
SICCITÀ...
Sentenza planetaria...
ONDE...
Il denaro è quella c...
La nuit de Aimèe...
Mezza estate...
Acqua 8...
SACCO A PELO...
Lettere filanti...
STELLA CADENTE...
si dice sempre il l...
Storia di un seme...
Il velo del tempo...
Che nostalgia Obama!...
Al mio caro babbo...
Prendi il mio cuore...
Cavaliere errante...
A te...
E i pinguini non vi ...
LUOGHI DEL PAS...
Il rumore della risa...
Versi tersi....
Buone vacanze...
Zio Primo...
Ammonite...
L\' omino di latta...
Tu, la mia vita...
Senza armonia...
Una nota d\'amore...
Inverno...
Ormai è sera......
SCRITTURA AGOSTO...
Compleanno...
Un'altra vita mi ucc...
NEL CUORE DEL MONDO...
Il veliero...
L’uomo del buonumore...
Bella e lucente...
AMO LA SOLITUD...
CLOCHARD...
Tinte tenue...
Nuraghe Losa...
Per i veri amici, co...
Il Privilegio...
Torneranno a cadere ...
La corona di alloro...
Nell'azzurro...
Margherita...
Notte di rugiada e g...
La farfalla di Falco...
LUCE CREMISI...
Gladiolum detto di p...
Avere una mente calm...
MILLE E NON PIU’ MIL...
Polvere di farfalla ...
RICAMI...
Baci casti...
Miseri resti...
Del Sole...
L'ironia della besti...
Trovano posto verso ...
Chi sa e finge di no...
Fiamma...
Soffermati...
Ma quanto tempo......
LA COSCIENZA...
Senza permesso...
Morire senza morte...
Silenzio dei pensier...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Senza permesso

Indossasti l'abito della solerzia
per proteggerti dalle domande
e dalla mia evidente curiosità.
Non sapevo avessi dimora nel silenzio
e non ci fosse spazio ai miei perché.
Pensavo di conoscerti ma non conoscevo
neppure me stessa e i pensieri incontrollati
facevano capolino senza chiedere permesso.
Ti lasciai andare, confusa dalle tue ragioni
che farfugliavi nel tuo silenzioso mutismo.
Non si può fermare il vento e tu gli somigliavi.
Compresi che eravamo lontani e diversi come
il giorno e la notte che non si incontrano mai.
Tu vivevi nelle lunghe notti con i tuoi fantasmi
io nei giorni, cercando di non cedere alla stanchezza
per non ritrovarmi nelle tue tormentate notti.
Cosi ti lasciai nel tuo inferno
a coltivare l'odio che ti sosteneva
ed io rimasi sola nell'impudente ricerca
della verità sui miei presunti errori.


Share |


Poesia scritta il 03/08/2022 - 11:09
Da genoveffa genè frau
Letta n.143 volte.
Voto:
su 5 votanti


Commenti


Memoria di un lontano addio.

Aquila Della Notte 04/08/2022 - 11:47

--------------------------------------

Lasciare andare è un atto di coraggio salvifico...Non si può vivere insieme, se non si hanno gli stessi obiettivi...

Teresa Peluso 03/08/2022 - 19:14

--------------------------------------

La vita spesso apre strade e le si percorrono perché questo dice il cuore e quando si vive d'istinto senza preordinati ordini le strade non sempre sono le più giuste. Ma la vita è così e le redini non esistono per chi la vive profondamente in ogni sua estensione senza calcoli o altro. Ami onde che ti trasportano e mai provi rancore per esse che con la loro forza riescono a scuoterti. Poesia scritta con la vita intingendo nel calamaio della sincerità.

Jean Charles G. 03/08/2022 - 18:54

--------------------------------------

E' molto bella Gene'Un caro saluto

MARIA ANGELA CAROSIA 03/08/2022 - 18:24

--------------------------------------

Complimenti,

Maria Luisa Bandiera 03/08/2022 - 17:35

--------------------------------------

L'importanza di trovare un giusto equilibro per poter vivere serenamente,
ti ringrazio Francesco Scolaro, buona giornata1

genoveffa genè frau 03/08/2022 - 13:26

--------------------------------------

Ti ringrazio Marina , riesci sempre a leggere tra le pieghe dell'anima, un caro saluto gentile poetessa, a presto rileggerti.

genoveffa genè frau 03/08/2022 - 13:24

--------------------------------------

Mi dispiace cara Anna, nessun rancore, una liberazione, mi dispiace che tu abbia avvertito quell'astio che non mi appartiene, è proprio vero che i testi vengono interpretati dallo stato d'animo in cui si trova chi legge, ti ringrazio comunque per la lettura gentile poetessa
un saluto.

genoveffa genè frau 03/08/2022 - 13:22

--------------------------------------

Una profonda riflessione sui sentimenti che molto spesso divergono e vanno in tumulto. Alla fine però si trova il giusto equilibrio per tornare a sperare. Piaciuta molto, ciao

Francesco Scolaro 03/08/2022 - 13:13

--------------------------------------

Molto molto molto bella (e sofferta).
Elegantemente espressi il tuo dolore e il tuo orgoglio ferito che si risolleva e guarda avanti.
Piaciutissima, Genè cara, non mancherò di ascoltare il video.
Un affettuoso saluto,
con tutta la mia stima,
Marina

Marina Assanti 03/08/2022 - 13:10

--------------------------------------

Un po' di rancore rimasto? Molto bella!!

Anna Cenni 03/08/2022 - 12:54

--------------------------------------

Mirella ti ringrazio di cuore, buona giornata gentile poetessa

genoveffa genè frau 03/08/2022 - 12:36

--------------------------------------

Per chi desidera visionare la versione audio video allego il link
https://www.youtube.com/watch?v=4qAzz9t9Vo8&ab_channel=genoveffafrau

genoveffa genè frau 03/08/2022 - 12:35

--------------------------------------

GENE...Complimenti è bellissima.

mirella narducci 03/08/2022 - 12:18

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?