Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

COSA RIMARRA' ...
Festa dei nonni...
Eccoti!...
Quel genio di Frank...
La Solita Giornata d...
HAIKU N. 20...
Il prato con l’erba ...
Amore controverso...
ATTIMO...
Sei tu la mia prefer...
FIORE MIO...
PREVISIONI METEO...
Il perdono...
Filigrana...
Sotto l’olivo...
La notte sa...
Insieme abbiam danza...
Parola Amore...
Rifratto...
Pieghette...
Rugiada D'Angelo...
Dal consiglio del Si...
Giovani d'oggi SMS...
Ora anche settembre...
ABBRACCIAMI...
Giorni migliori...
Autunno...
Giare d\'oro...
Autunno in Barbagia...
A volte la notte...
DI PALO IN FRASCA...
Infatuazione...
Voglio Amarti...
Sanguinano lacrime...
Solo petali d’amore...
Luce...
Confessioni di uno s...
La nuova guerra...
Poesie della meravig...
QUANDO UN POETA MUOR...
RIFLESSI DELLO ...
Glicini antichi...
Petali rosati...
Donare ai propri gen...
Autunno Il Triste......
TUTTA LA MALAVITA DI...
Magistra vitae...
Muta la Nuvola...
Nostalgia....
Clementina...
Come questa lacrima...
LA MIA SERA...
In volo...
Basta poco...
Alcune porte le chiu...
Il mio compleanno...
Il vecchio frac dell...
Equinozio...
Solo Mare...
Canto del sussurro d...
La mia solitudine...
Dopo un incendio...
A TE MILKY...
Brace...
L’ANIMA DEL POETA...
Sospiro autunnale...
Se ala scucita non s...
Codici illegibili...
Diluvia...
Un attimo di vita...
A mio figlio...
monoku...
La casa davanti al l...
Gairo vecchia...
All'improvviso...
Fossi un Jurgen Scho...
Accomiato...
Senza rete...
QUELL'UOMO VENUTO DA...
Ti ritroverò...
Rondini ieri e oggi...
C'è chi vive per ess...
La palude di cristal...
Come foglia che cade...
haiku...
QUANDO I SOGNI ...
Quella porta chiusa...
La Bellezza e il Tem...
Canto d'Autunno...
A te che stai in una...
24:00...
Ossi di seppia...
Profumo di vita...
Al giorno d’oggi sia...
Mia Regina...
ROBIN HOOD...
Vi siete dimenticati...
Le parole...
Parole accartocciate...
Metalla...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com



Come foglia che cade...( Poesia catartica)

Depresso, e cadere mi sento
come foglia che lascia il suo ramo
mai più potrò dirti: ti amo
sono preda d'un grande tormento.


Lo so, sto toccando il mio fondo
e l'ansia mi dice che tutto è finito
non tocco più il cielo col classico dito
mi gira la testa nel gran girotondo.


Ormai son finito, chiudo i miei occhi
penso alla vita che mi sta lasciando
tu stretta alle braccia del giovane Armando
delle campane io sento i rintocchi.


La paura mi assale, ormai non respiro
di un sano spinello farei qualche tiro
mi guardo le mani, purtroppo son vuote
soltanto un gran vento le membra mi scuote.


E mentre i ricordi mi assalgono tutti
ci sono i più belli ci sono i più brutti
pronuncio parole che sembrano mute...
perché non s'è aperto il paracadute?



Share |


Poesia scritta il 23/09/2022 - 16:58
Da Alex Sandrini
Letta n.78 volte.
Voto:
su 2 votanti


Commenti


Grazie a tutti, anche a Aquila che purtroppo non pubblica ma che credo sia un lettore attento. Poi intendiamoci: la poesia catartica non è vera poesia, è un gioco, un paradosso, insomma è tipica del teatro di Cabaret ( vedi Flavio Oreglio, un big di questo genere).

Alex Sandrini 24/09/2022 - 07:32

--------------------------------------

5*

Aquila Della Notte 23/09/2022 - 23:34

--------------------------------------

Simpaticissima e assai ben scritta.
Complimenti, Alex

Marina Assanti 23/09/2022 - 19:05

--------------------------------------

Si, anche per me 'simpatica'- piaciuta e apprezzata.

Maria Luisa Bandiera 23/09/2022 - 19:00

--------------------------------------

Questa poesia catartica, è proprio simpatica, divertente e ha un certo non so che da... poesia non catartica!! Complimenti!!

Anna Cenni 23/09/2022 - 18:17

--------------------------------------


Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?