Inizio


Autori ed Opere


Ultime pubblicazioni

In là piovorno...
Una poesia per Paler...
Se perdo di sostanza...
Chiedo...
Occhi chiari...
Stanotte...
Probabilmente...
LA FANTASIA DI ANA...
Sono Solo Attimi...
Una foto. ...
Nati d'aprile...
RINASCITA...
Con me...
Cimeli...
All'imbrunire della ...
Il suono di un singh...
Cha-cha-cha...
Diavoleto...
Il Garofano...
Abbraccio è avere l...
FAME D' AMORE...
l\'ignoranza...
Il calcio da aprile ...
Passaggio terreno...
Color viola....
Il mio sentire...
30 aprile (Concorso ...
Nonna BaCoN...
Stropiccio e strizzo...
Si fa bruma...
Agosto...
La donna del poeta...
Il coraggio di amare...
Verso l'ignoto...
Sul far nemboso...
Mora...
Non chiudiamo O.S....
LA NOTTE...
Cattive virtù...
Al webmaster Mauro...
La goccia si posa...
Risorto è chi trova ...
Villamar...
Il nuovo giorno...
Quasi a gocciare...
Il dolore non si est...
Il Treno...
AU.F.O...
Vicoli ombrosi...
API...
ETEREO...
La sindrome del nido...
Addio al nuovo giorn...
Ritornare sui propri...
AMORE DOLCE OPPR...
HAIKU 41...
Elfchen...
CANTO...
Quando ti scrivo...
Sa spendula...
Donna senza volto...
In bici per le colli...
Voleva essere un dra...
Còlubri...
Lunedì mattina...
CHE AFFANNO QUEST...
Necessità...
SBAGLIANDO...
Tutto è relativo...
Il rumore dell\'addi...
Commiato...
Si chiude un capitol...
Vittorio...
Versi sul Passaporto...
Nel foyer dell’alba...
Ascolta Cielo...
Incombe il sonno...
Noi l'immenso...
L’ultima goccia...
VOGLIA DI VOLARE...
L\\\'uomo ballerino...
Sedoka - 3...
L'odissea di un poet...
Addio Oggiscrivo...
SUPEREROE...
La dimora dell'anima...
Intonaco battuto a m...
Passo sospeso ( Reda...
Rifiniture...
Resilienza...
PIZZICAGNOLO...
Oasi di scrittura (...
Echi di un Tempo Pas...
Mario...
PAROLE...
IMPENETRABILE OCE...
Ciglia che sorridono...
Il sogno di Anna...
Ipocrisia...
Un Angelo d'erba...

Legenda
= Poesia
= Racconto
= Aforisma
= Scrittura Creativa


Siti Amici


martiniadriano.xoom.it lecasedeipoeti.blogspot.com

Nebbia serale

Nebbia serale


Scheletrici,filiformi spogli,
si stagliavano gli alberi nell' ultima luce .
Di gia' era scesa una fumosa nebbia che si sposava con il manto vespertino.
Attosca in ogni angolo questa coltre sanguigna ,con greve scendere .
Il gracchiar delle cornacchie accompagnava il lento finir del giorno
Quando tutto s' era converto della falce notturna,e il.molle incedere dell' uggiosa nebbia ,
rendea d' altro colore , Acli affossa nei pensieri ,
nel lago del cor che tanto langue
mi sentii perso .
Quando l' uom cerca il bene , l' amor ,
più lo perde per suo difetto .
Si deprime e vien alla mente che il mal
spande il suo seme.
Viver e morir doppia faccia
dell' umana stanza ,


l' un segue l 'altra ,
come l' autunno si piega all 'inverno. Ciascun teme l'eterna tenebra ,
di sparir qual la novella brina al mattino
Oh dolci rimpianti di brevi momenti!
Al tempo dei materni abbracci siamo pien di speranza , gai della giovinezza all 'opra della vita intenti ci spendiamo in mille disii
Ma quando la canizie imbianca ce il dolor
del tempo perso .
Tu natura risana i nostri dolori e le vane speranze di vivere oltre il giorno.
Soffoca e non da spe' tutto si cela al suo .volto della ferrigna nube
Così s 'ammuta la natura d 'intorno
e con essa ogni sospir.


Corrado cioci



Share |


Poesia scritta il 14/03/2023 - 08:38
Da corrado cioci
Letta n.191 volte.
Voto:
su 0 votanti


Commenti

Nessun commento è presente



Inserisci il tuo commento


Per inserire un commento e per VOTARE devi collegarti alla tua area privata.



Area Privata
Nome :

Password :


Hai perso la password?